Cronaca
L'operazione

Treviolo, spacciatori riforniscono clienti in appartamento: due arresti

La Polizia Locale è intervenuta lunedì mattina: sequestrate dosi di cocaina e hashish

Treviolo, spacciatori riforniscono clienti in appartamento: due arresti
Cronaca Treviolo e Lallio, 21 Dicembre 2021 ore 12:30

Nella mattinata di lunedì 20 dicembre la Polizia Locale di Treviolo ha tratto in arresto due individui, un tunisino di 27 anni e un italiano di 55, i quali si servivano di un appartamento per spacciare droga.

A chiedere l'intervento degli agenti sono stati i vicini di casa, insospettiti dal numero di persone sospette che entravano e uscivano dall'abitazione. Sono così intervenuti quattro uomini delle forze dell'ordine e l'unità cinofila: hanno atteso che il tunisino uscisse di casa e l'hanno pedinato fino a Curnasco, cogliendolo in flagranza di reato mentre cedeva una pallina di cocaina a un cliente vicino alla scuola materna, in piazza Don Personeni. Si sono poi fatti consegnare dal giovane i 7 grammi di stupefacente che aveva con sé e 480 euro in contanti.

Gli agenti sono in seguito tornati all'appartamento, al cui interno hanno trovato il 55enne proprietario dell'immobile, il quale ha mostrato loro dove si trovava il resto della droga: un mattone di 1030 grammi di cocaina e 8 etti di hashish. Sequestrati anche un coltello a serramanico e bilancini di precisione.

I due sono risultati entrambi pregiudicati e sono stati condotti in carcere in via Gleno. Il tunisino è risultato anche immigrato irregolare e già destinatario di un decreto d'espulsione, per cui è stato segnalato in Prefettura.