L'operazione

Un 31enne di Ardesio arrestato per aver importunato due ragazze a Gazzaniga (e non solo)

L'uomo, italiano e con problemi di tossicodipendenza, è stato trovato in possesso di droga e siringhe. Prima di essere fermato ha cercato la fuga, ha lanciato pietre contro i passanti e ha aggredito gli agenti

Un 31enne di Ardesio arrestato per aver importunato due ragazze a Gazzaniga (e non solo)
Val Seriana, 30 Settembre 2020 ore 15:33

di Elena Conti

Aveva importunato due ragazze ed è stato fermato dalla Polizia, che lo ha arrestato per possesso di stupefacenti. È successo ieri (martedì 29 settembre) a Gazzaniga, nella zona del piazzale della stazione. Si tratta di W.M., classe 1989 residente ad Ardesio.

Nel tardo pomeriggio di ieri erano stati segnalati alcuni episodi di disturbi nel piazzale della stazione di Gazzaniga. La volante intervenuta sul posto per i dovuti controlli è stata raggiunta da due ragazze; queste hanno spiegato agli agenti di essere state importunate da un uomo poco prima del loro arrivo.

A questo punto gli agenti si sono messi sulle tracce del soggetto, che è stato rintracciato nelle vicinanze. Era appunto W.M. di Ardesio, cittadino italiano e tossicodipendente già noto alle forze dell’ordine. La perquisizione sulla sua persona ha svelato che l’uomo portava con sé una certa quantità di sostanze stupefacente e molte siringhe. Il giovane, innervosito, ha tentato la fuga senza riuscirci. In un ultimo e disperato gesto, ha afferrato una pietra da terra e l’ha lanciata in direzione di alcuni passanti, per distrarre gli agenti.

I poliziotti hanno cercato di bloccarlo per proteggere i passanti e, al termine di una breve ma concitata colluttazione, W.M. è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e possesso di stupefacenti. Dopo aver trascorso la notte in cella, stamattina W.M. è stato sottoposto a rito direttissimo a Bergamo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia