Ecco come fare

Vaccini anti-Covid per estremamente fragili, disabili e caregiver: prenotazioni dal 9 aprile

Si potranno utilizzare sia il portale online sia gli altri canali indicati da Poste Italiane: call-center, Postamat o chiedendo direttamente ai postini

Vaccini anti-Covid per estremamente fragili, disabili e caregiver: prenotazioni dal 9 aprile
Cronaca 01 Aprile 2021 ore 20:09

Il nuovo portale di prenotazione del vaccino anti-Covid, gestito da Poste Italiane, potrà essere utilizzato anche dai lombardi appartenenti alle categorie degli estremamente vulnerabili, dai disabili e da quanti li assistono. Diversamente da quanto comunicato inizialmente, però, questi cittadini potranno prenotarsi a partire da venerdì 9 aprile.

Estremamente vulnerabili

I nominativi di questi pazienti sono stati raccolti dagli elenchi delle esenzioni per patologia e da quelli riguardanti l'utilizzo di specifici farmaci, verificati dalla direzione generale Welfare di Regione Lombardia e inviati alle Ats che gestiscono la distribuzione dei vaccini. Nel complesso si tratta di una platea di 366.705 persone; inoltre, a oggi, risultano già eseguite 54.458 somministrazioni: nello specifico 31.548 prime dosi e 22.910 richiami.

Le persone estremamente fragili saranno vaccinate dalle strutture ospedaliere che li hanno in cura, dai medici di medicina generale, previa condivisione con l'Ats di riferimento, e dai centri vaccinali e riceveranno dosi sviluppate da Pfizer o Moderna.

Come prenotarsi

Da venerdì 9 aprile questi cittadini potranno utilizzare il canale digitale (QUI il link), ma anche il call center (800.894545); la rete capillare dei 1.083 Postamat o rivolgendosi direttamente agli oltre 4 mila postini lombardi, che rilasceranno la ricevuta da esibire al centro vaccinale.

Maggiori informazioni su come utilizzare il portale di Poste Italiane è possibile trovarle a QUESTO LINK. In ogni caso, la prenotazione è diretta e non è necessaria alcuna pre-adesione.

Disabili

I nominativi dei cittadini lombardi disabili sono invece stati forniti dall'Inps, in base alla legge 104 articolo 3, comma 3. Le somministrazioni vengono fatte dalle strutture sanitarie che li hanno in cura o dai medici di medicina generale e, anche per loro, i vaccini utilizzati sono quelli Pfizer o Moderna.

L'elenco Inps, nel complesso, fa riferimento a 283 mila individui portatori di disabilità. Dal 9 aprile, anche questa categoria di cittadini potrà utilizzare il portale digitale delle Poste e gli altri canali di prenotazione indicati.

Caregiver

Anche i caregiver dei soggetti estremamente vulnerabili e dei disabili potranno vaccinarsi. Nel caso della vaccinazione di un minore disabile, l'inoculazione sarà estesa all'intero nucleo familiare e a tutti gli assistenti che si occupano della cura di queste persone.