La risposta del Comune

Il video delle multe alle auto parcheggiate a Gorle che ha scatenato la polemica

Il filmato, postato su Facebook, è diventato virale ricevendo in poche ore migliaia di commenti e condivisioni. I titolari dei mezzi multati erano in quarantena

Grassobbio e Gorle, 24 Marzo 2020 ore 12:51

di Federico Rota

È diventato virale su Facebook, ricevendo migliaia di condivisioni in poche ore, un video che mostra la polizia locale di Gorle insultata per aver multato alcuni cittadini che non avevano spostato la propria auto dai parcheggi in occasione della pulizia delle strade, prevista ogni lunedì dalle 8 alle 9.

L’episodio ha suscitato numerose polemiche, in una situazione già di per sé difficile a causa dell’emergenza sanitaria legata ai numerosi casi di contagio da Coronavirus. Il video, girato da una residente, mostra lo sfogo di un uomo e ha ricevuto diversi commenti, molti dei quali pieni di insulti, provenienti anche da utenti di altre regioni italiane.

Tra i tanti commenti negativi spiccano però anche quelli di alcune persone che hanno voluto esprimere vicinanza al lavoro dei vigili, ricordando come le regole debbano essere rispettate, a prescindere dal momento di difficoltà che stiamo vivendo.

«Al momento siamo alle prese con situazioni umanamente gravi e tragiche. Assicuriamo che approfondiremo il caso segnalato e, per mezzo dei nostri canali di comunicazione come la pagina Facebook del Comune, rilasceremo la nostra versione dei fatti – spiega il sindaco Giovanni Testa -. Se uno è in quarantena obbligatoria e lo dimostra ne terremo conto, ma ricordo che il codice della strada non è sospeso. Capisco il momento difficile, ma gli insulti a chi fa il proprio dovere, rischiando la propria salute e, a catena, quella dei suoi familiari lavorando in prima linea per tutelare i cittadini, quelli proprio no. Tutti i cittadini ci hanno chiesto la sanificazione delle strade, che abbiamo effettuato nei giorni scorsi, e di mantenere la pulizia delle strade, che stiamo continuando a fare».

Per saperne di più, leggete il numero di PrimaBergamo in edicola da venerdì 27 marzo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia