Cultura
Bella notizia

Il Comicon si espande: nel 2023 il salone del fumetto arriverà anche a Bergamo

L’evento in occasione di Bergamo-Brescia Capitali italiane della cultura. La decisione comunicata dal direttore Claudio Curcio, che ha indicato per la nostra città le date dal 23 al 25 giugno dell’anno prossimo

Il Comicon si espande: nel 2023 il salone del fumetto arriverà anche a Bergamo
Cultura Bergamo, 27 Aprile 2022 ore 14:11

Una novità che sarà senz’altro gradita a tutti gli appassionati del fumetto e della cultura pop: l’anno prossimo il Comicon, il Salone internazionale del fumetto, rilancerà puntando sia su Napoli, città in cui l’evento è nato, sia a Bergamo, dove arriverà per la prima volta dal 23 al 25 giugno. Si svilupperà tra fiera ed eventi diffusi sul territorio, in collaborazione con Fiera di Bergamo-Promoberg, in occasione di Bergamo-Brescia capitali della Cultura 2023.

A comunicarlo è stato lo stesso direttore del Salone, Claudio Curcio, nel corso dell’edizione di quest’anno che si è chiusa il 25 aprile nella città partenopea: «Continuiamo nel nostro percorso strategico come festival internazionale di cultura pop, che opera sull’intero territorio nazionale con mostre ed eventi: nel 2023 saremo a Napoli dal 28 aprile all’1 maggio e dal 23 al 25 giugno arriveremo a Bergamo. È una grande sfida che non vediamo l’ora di affrontare».

Il Comicon è nato proprio a Napoli nel 1998 con l’idea di creare un festival dedicato al mondo del fumetto,  diventando negli anni sempre più celebre e raggiungendo nel 2019 i 160 mila visitatori con 350 espositori, attestandosi come il secondo evento a livello nazionale per numeri e collocandosi tra i più importanti nel contesto europeo. Il Covid aveva imposto uno stop di due anni alla manifestazione, ma nel 2022 gli organizzatori sono riusciti finalmente a riproporlo nella sua XXII edizione, che ha visto quattro giorni di tutto esaurito con 135 mila visitatori, tenendo anche conto che la differenza rispetto al 2019 è dovuta alla decisione, da parte dei responsabili, di ridurre all’80 per cento il numero di ingressi rispetto all’edizione precedente, sempre per la situazione sanitaria. Anche in quest’occasione tanti gli ospiti, con 300 partecipazioni e ben 500 eventi che hanno animato il programma del festival, in cui c’è stato ampio spazio per cinema e serie tv, giochi e videogiochi oltre che alle novità più interessanti dall’Oriente.

Quest’anno la manifestazione ha quindi avuto un discreto successo, con la presenza in concerto del fumettista e musicista Davide Toffolo, ma anche del creatore di "One Piece" Eiichiro Oda, che ha ricevuto il premio Speciale alla Carriera, e il creatore di "Gran Turismo" e pilota professionista Kazunori Yamauchi. Per il cinema e le serie tv, successo di pubblico negli incontri con il cast della pellicola "La cena perfetta" e della serie "Mare fuori". Il Premio Miglior fumetto è invece andato a "Fiordilatte" di Miguel Vila. Tra le proposte del festival c’è stato anche l’Italian Game Jam, il primo nel nostro Paese, una tre giorni in cui i partecipanti, tra dilettanti e professionisti del settore, si sono cimentati in una gara per la creazione di un gioco da tavolo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter