Giurassico

La prima coda di uno Spinosauro tra le mani di un bergamasco nel Sahara

Il geologo Diego Mattarelli nel team internazionale che ha fatto la scoperta

La prima coda di uno Spinosauro tra le mani di un bergamasco nel Sahara
11 Maggio 2020 ore 08:30

Un bergamasco nel team internazionale che ha rinvenuto la prima coda dello Spinosauro, il più grande dinosauro predatore di tutti i tempi.

La coda dello Spinosauro riaffora dal deserto del Sahara. L’Indiana Jones della Bassa (di Fara) è Diego Mattarelli , anche se lui, ci tiene a precisarlo, non è un archeologo ma un geologo e divulgatore scientifico divenuto paleontologo sul campo. Una scoperta sensazionale quella di cui è stato coprotagonista il 41enne, avvenuta in Marocco, nel deserto del Sahara, dove le ossa della coda del gigante preistorico, vissuto cento milioni di anni fa, sono riaffiorate dalla sabbia durante una serie di campagne di scavo tra il 2015 e il 2019, e ora sono conservate all’Università di Casablanca.

Articolo completo sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 8 maggio, qui in versione digitale.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia