Cultura
dal 4 dicembre

Le opere di Mia Dudek esposte all'ex Fontana in piazza Mercato delle Scarpe

Nata a Varsavia nel 1989, Mia Dudek ha scelto per questo progetto di muoversi sul filo che distingue l'organico dall'inorganico

Le opere di Mia Dudek esposte all'ex Fontana in piazza Mercato delle Scarpe
Cultura Bergamo, 30 Novembre 2021 ore 11:15

Dal 4 dicembre al 6 febbraio l’ex Fontana di piazza Mercato delle Scarpe, in Città Alta, ospiterà la mostra Fillers, dell’artista Mia Dudek. Nata a Varsavia nel 1989, Mia Dudek ha scelto per questo progetto di muoversi sul filo che distingue l'organico dall'inorganico, avvolgendo lo spazio con un allestimento immersivo che, dal pavimento alla vetrata, riesce a dar forma all'informe.

Mentre, infatti, il silicone sembra uscire da un’antica vasca rievocando l’originaria identità del luogo, il poliuretano si arrampica sulla vetrata ricordando un ecosistema abitato da microrganismi che si autogenerano e si moltiplicano.

«Il Progetto Spazio Volta trova la sua identità in questa tensione tra il sottosuolo della cisterna e la vetrata in superficie – spiega Edoardo De Cobelli, curatore della mostra insieme a Federico Castoldi -. Mia, ricreando un ambiente evocativo di presenze organiche e inorganiche, riesce a dar forma all’informe, che oggi si palesa sulla ghisa e sulla pietra».

L'associazione Volta promuove la scena artistica contemporanea attraverso manifestazioni espositive e supportando giovani artisti nazionali e internazionali nella realizzazione di nuovi progetti. L’associazione, inoltre, si occupa della programmazione culturale dell’ex Fontana in piazza Mercato delle Scarpe.

Sono molto contenta che questo luogo storico di Città Alta ospiti una giovane artista con la prima internazionale di questa opera – commenta l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti -. Grazie alla collaborazione con l’associazione Volta, a cui l’Amministrazione ha affidato l’animazione artistica dell’ex Fontana, Bergamo amplia la propria offerta culturale diventando una “residenza artistica” temporanea per giovani talenti, che in questo angolo suggestivo della città possono trovare ispirazione».