difficoltà nei pagamenti

Caro bollette: i consigli di Adiconsum per difendersi dai possibili rincari di luce e gas

A causa dell'aumento dei costi delle materie prime e della crisi post Covid, sono sempre più numerose le famiglie che faticano a pagare le utenze

Caro bollette: i consigli di Adiconsum per difendersi dai possibili rincari di luce e gas
Economia Bergamo, 02 Luglio 2021 ore 17:04

Da un lato i rincari, che faranno lievitare le spese delle famiglie di circa 260 euro all’anno. Dall’altro gli effetti della crisi economica, con decine di lavoratori che denunciano ritardi nei pagamenti o nell’erogazione della cassa integrazione o persone che si barcamenano per ottenere sussidi come il reddito di cittadinanza.

È la fotografia scattata da Adiconsum Bergamo, che segnala le difficoltà vissute da numerose famiglie per pagare le utenze, chiedendo consigli all’associazione su come rateizzare fatture e bollette, riducendo i costi. «Temo che nel prossimo futuro arriveranno sempre di più segnalazioni – commenta la presidente Mina Busi -. La crisi legata alla pandemia ha tolto grande ricchezza dalle buste paga dei bergamaschi».

La ragione principale dei prospettati rincari delle bollette è l’aumento record segnato negli ultimi sei mesi dalle materie prime a causa di un’offerta scarsa e una domanda crescente, soprattutto dalla Cina. Aumenti che, nel caso di gas e petrolio, finiscono in bolletta: il costo del greggio è passato dai 42 dollari a barile del 2020 agli attuali 75 dollari al barile.

«Con il bonus sociale in vigore dal 1 luglio – continua Busi -, le famiglie più in difficoltà potranno limitare in parte questi disagi. Ma per tutte le altre proponiamo una serie di accorgimenti per cercare di risparmiare il più possibile sulla spesa di luce e gas».

I consigli di Adiconsum per risparmiare

È possibile mettersi a caccia di tariffe energetiche migliori approcciandosi al mercato libero, nella ricerca di un’offerta che meglio si adatti alle esigenze di consumo.

«Per effettuare la ricerca – spiegano da Adiconsum - il consiglio è di utilizzare internet: sui siti degli esercenti si trovano le migliori offerte con gli sconti più alti, che possono permettere di risparmiare, sapendo che il confronto va fatto sul costo della materia. Per velocizzare la ricerca, si consiglia di usare un comparatore di tariffe, in modo da riuscire a paragonare le offerte prese in considerazione e capire quella più vantaggiosa».

I costi del mercato libero, per quanto riguarda gas e luce, sono diversi da compagnia a compagnia. Una prima distinzione va fatta per la tariffa secondo base oraria scelta: mono-oraria o bi-oraria. In quella mono-oraria, il prezzo del Kilowatt/ora sarà lo stesso per tutte le ore della giornata, mentre con la tariffa bi-oraria il costo cambierà a seconda della fascia oraria rispetto alla promozione sottoscritta.

«Solitamente nella tariffa bi-oraria il costo si abbassa la sera e durante il weekend – proseguono -, dove è consigliabile concentrare l’utilizzo degli elettrodomestici. Altri aspetti da valutare per risparmiare sono gli ulteriori sconti disponibili nel caso di attivazioni sottoscritte attraverso il sito internet dell'esercente, che prevedono l’addebito sul conto corrente, oppure l’attivazione di una promozione di tipo Dual Fuel, ovvero la contemporanea sottoscrizione di più utenze rivolgendosi allo stesso operatore».