Menu
Cerca
In zona arancione

I negozi di Oriocenter (finalmente) ripartono. E offrono lavoro, soprattutto ai giovani

Sono almeno una decina gli annunci sulle vetrine dei punti vendita del centro commerciale. Si offrono sia contratti full time che stage e per ruoli diversi

I negozi di Oriocenter (finalmente) ripartono. E offrono lavoro, soprattutto ai giovani
Economia 19 Aprile 2021 ore 15:33

Finalmente, dopo diverse settimane in cui la maggior parte dei negozi sono stati costretti a rimanere chiusi a causa della zona rossa, si respira aria di normalità a Oriocenter, con quasi tutte le saracinesche alzate (almeno in settimana) e con i negozi in piena attività.

Una ripartenza – si spera, questa volta, definitiva – che lascia intravedere spiragli di futuro e di speranza. Una speranza che ha le sembianze di piccoli fogli di carta, sparsi su alcune delle vetrine, che contengono annunci di lavoro rivolti a varie categorie di professionisti. Lavoro, divenuto una delle grandi incognite per molte persone durante questo anno di stop e di vita a singhiozzo, soprattutto per i giovani, che se già prima dovevano fare i conti con un mercato saturo e con pochissime prospettive, a maggior ragione ora, durante la pandemia, rappresentano la fascia di cittadinanza più colpita dalla crisi.

Oriocenter è uno dei bacini lavorativi più importanti della nostra città, con migliaia di posti di lavoro creati tra occupazioni direttamente legate alla governance del mall, mansioni presso i vari negozi e mercato indotto, per esempio per quanto riguarda la fornitura o la manutenzione del centro. Per un giovane in cerca di occupazione, sia che si tratti di lavori a lungo termine, sia che si tratti di occupazioni provvisorie per sostenere economicamente, ad esempio, il proprio percorso formativo, Oriocenter è sicuramente uno dei primi luoghi a cui rivolgersi. Già in questa prima settimana di zona arancione, le vetrine del mall (ma molti negozi gestiscono candidature e assunzioni esclusivamente online e passando per la casa madre, e quindi tendono a non annunciare la ricerca personale direttamente nei punti vendita) offrono circa una decina di posti di lavoro, di vario tipo.

È il caso di Only e di Jack & Jones, che invitano a mandare un curriculum alla mail che gestisce le candidature per entrambi gli store (upstairs-orio@frontiersrl.com): entrambi i punti vendita cercano personale per i vari ruoli all’interno dei negozi del centro commerciale, sia per assistenza alla vendita che per ruoli gestionali. Stessa offerta da Scotch & Soda, che ha esposto fuori dalla sua vetrina un annuncio di ricerca personale, specificando che non vengono accettati in negozio curriculum cartacei: la candidatura deve avvenire inviata via mail (scotch-sodaorio@frontiersrl.com).

Più dettagliata l’offerta esposta da Sirmoney, che invece accetta curriculum anche cartacei da consegnare direttamente al punto vendita: «Cerchiamo collaboratori dinamici e pieni di energia – recita l’annuncio -, part-time o full-time, anche alla prima esperienza da inserire in organico come commessa/commesso». Vengono poi specificati i requisiti richiesti al “candidato ideale”: «Ottima predisposizione al contatto con il pubblico; forte orientamento al risultato; predisposizione a imparare; carattere spontaneo e positivo; comprensione generale dei principi di vendita; alte motivazioni; diploma di scuola superiore».

Si cercano assistenti alla vendita, poi, anche da Via Condotti, che invita a inviare il curriculum all’indirizzo mail dedicato (depf.bg@gmail.com), così come da Gutteridge (in questo caso il curriculum va inviato all’indirizzo recruiting@gutteridge.it, in una mail con oggetto “GUTTERIDGE ORIO”). Un annuncio campeggia anche sulla vetrina di Original Marines: «Siamo costantemente alla ricerca di talenti da inserire nel nostro team». L’invito è a inviare un curriculum nella sezione “Lavora con noi” del sito ufficiale dello store (www.originalmarines.com).

Per chi ha esperienza nei settori delle calzature o dell’abbigliamento, c’è poi l’offerta di Contigo, che cerca commessi. Gli altri requisiti richiesti e riportati dall’annuncio sono «intraprendenza e desiderio di realizzarsi e di crescere professionalmente». Per candidarsi, bisogna inviare un curriculum alla mail lineadiretta@contigo.it.

Per gli amanti dei videogames potrebbe invece essere una buona occasione quella offerta da GameStop, che annuncia in vetrina di essere alla ricerca di personale, invitando gli interessati a rivolgersi direttamente allo staff del negozio.

Sul fronte stage ci sono due offerte: una arriva da Pimkie (curriculum da consegnare direttamente in negozio); l’altra arriva invece da Tank (curriculum con foto da inviare a cv@tankfashion.com). Per chi invece è in cerca di avventura e ha desiderio di mettersi in proprio, potrebbe risultare interessante l’annuncio presente sulla vetrina di InvidiaUomo, che, oltre all’indirizzo mail a cui inviare i curriculum per candidature in negozio (curriculum@invidia1973.com), ospita anche un indirizzo dedicato ai progetti di franchising (franchising@invidia1973.com).

Insomma, non sono certo i mitici Anni Ottanta, ma per essere al terzo giorno di riapertura post zona rossa, in un periodo poco felice per l’economia, con ancora molti ristoranti chiusi (molte offerte di lavoro potrebbero, per ovvi motivi, provenire dalla ristorazione quando i locali potranno tornare a regime), il bilancio, almeno in questa piccola parte di mondo a cavallo tra Orio al Serio e Azzano San Paolo, sembra incoraggiante.