Economia

4 segni di consumo anomalo delle gomme auto

4 segni di consumo anomalo delle gomme auto
Economia 29 Novembre 2021 ore 08:26

Come facciamo a capire quando i pneumatici tendono a consumarsi in modo anomalo? Spesso può capitare, infatti, che le gomme dell’auto si consumino in maniera irregolare, anzi possiamo dire a questo proposito che si tratta di una condizione più frequente di quanto si possa credere. Infatti può capitare di riscontrare delle aree più consumate nelle gomme rispetto alle altre. Bisognerebbe cercare di evitare che si verifichi tutto ciò, perché la gomma può perdere altrimenti le sue prestazioni. Quindi può succedere che diventi meno efficiente nel tenere la strada e diventi più soggetta al rischio di forature. Naturalmente non è un fenomeno da sottovalutare, perché può aumentare anche il pericolo di incidenti, si riduce il comfort alla guida, anche a causa delle vibrazioni a cui il veicolo sarà più soggetto. Ma quali sono i segni di consumo anomalo delle gomme delle auto? Scopriamo in particolare di che cosa si tratta.

L’usura nella zona centrale delle gomme

È sempre bene acquistare pneumatici di qualità, come le gomme auto online su 1001Pneumatici. In questo modo possiamo avere la certezza di prodotti che durano nel tempo ed evitare quell’usura nella zona centrale che spesso si può verificare facilmente. L’usura nella zona centrale indica spesso un problema con la pressione di gonfiaggio, che risulta essere eccessiva.

È un segnale a cui prestare molta attenzione, perché in questo modo c’è il rischio che la gomma scoppi. L’aumento della pressione di gonfiaggio è un fenomeno che si presenta soprattutto nelle vetture di grossa cilindrata, che possono sviluppare velocità superiori. Sono proprio le velocità elevate che aumentano il riscaldamento delle gomme e questi due fattori in combinazione possono portare ad un aumento della pressione.

L’usura sulle spalle dei pneumatici

A volte l’usura è concentrata sui lati del battistrada. Si parla in gergo tecnico di usura sulle spalle. Questo fenomeno si può verificare quando la pressione di gonfiaggio non è sufficiente. In questo caso non soltanto il prodotto dura di meno, ma questo tipo di usura porta ad un aumento dei consumi del carburante.

Il consumo anomalo a chiazze

Può capitare a volte di verificare sulle gomme un altro segno di usura, che è quella a chiazze, che si nota quando le aree più consumate si distribuiscono in maniera disomogenea sulla gomma. In genere questo fenomeno interessa soprattutto i pneumatici posteriori.

Ma a che cosa può essere dovuto questo segnale che ci indica che è arrivato il momento di provvedere a cambiare le gomme? In genere il tutto si attribuisce ad un’equilibratura non corretta delle ruote oppure un’altra causa che sta alla base dell’usura a chiazze potrebbe essere ricercata nel funzionamento non regolare degli ammortizzatori.

A volte può capitare anche di vedere una sola chiazza più consumata. In questa situazione si deve controllare l’impianto frenante, perché esso può non funzionare come si deve.

L’usura asimmetrica solo su una spalla

L’usura asimmetrica si verifica quando il consumo anomalo riguarda soltanto una spalla del pneumatico. L’usura può essere interna o esterna. È determinata da un problema che interessa la convergenza oppure da una differenza di pressione fra tutte le ruote del veicolo.

A volte la causa va ricercata in un carico eccessivo che l’auto deve sopportare in maniera frequente. Il fenomeno può essere causato anche da un eventuale urto con il marciapiede che provoca una deformazione del cerchio. Altre volte, invece, l’usura asimmetrica è determinata da un funzionamento irregolare degli ammortizzatori.

In tutte queste situazioni è bene affidarsi ad un gommista specializzato, per individuare il problema che sta alla base dell’usura anomala, per poterlo così risolvere in maniera tempestiva, prima di mettere a rischio le performance date dai pneumatici durante la guida dell’auto.