Cosa fare a Bergamo Eventi di Mercoledì 13 Luglio 2022

Fiere e sagre

Il Festival della Montagna a Clusone

Il Festival della Montagna a Clusone
Clusone da Mercoledì 13 Luglio a Domenica 17 Luglio

Un calendario ricco di dibattiti, film, presentazioni e performance dedicati alla montagna, alle pendici della Presolana. Si annuncia come un pokerissimo vincente la cinque giorni di eventi (da mercoledì 13 a domenica 17 luglio) che caratterizza a Clusone, in Alta Val Seriana, la prima edizione del Festival della Montagna. Patrocinato dai principali enti territoriali (Regione, Provincia, Comune di Clusone, Comunità Montana Valle Seriana, Consorzio BIM e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico), l’evento unisce in cabina di regia attraverso l’Associazione “Montagna da Vivere” le diverse realtà associative e promozionali del territorio.

Clusone vista dall'alto (foto visitclusone.it)

«Clusone - sottolinea il sindaco Massimo Morstabilini - deve il suo nome proprio alla collocazione geografica nel contesto del massiccio orobico, quale “città abbracciata dalle montagne”. Dallo sforzo dell’Associazione Montagna da Vivere è nata una iniziativa che riunisce importanti partner istituzionali ma soprattutto le preziose associazioni del nostro territorio. La capacità di muoversi in cordata anche in questo caso permette di raggiungere le vette più alte. Il ricco calendario degli eventi collegati lo dimostra e vuole guardare alla montagna come territorio che vive a 360°. Lo stesso sforzo deve essere il nostro, per passare il testimone di generazione in generazione. Di fronte ad alcune indubbie difficoltà rispetto ai principali capoluoghi urbani, possiamo vantare una qualità di vita impareggiabile non solo per l’aspetto ambientale, sempre più nel cuore delle nuove generazioni, ma anche per tutta quella rete di rapporti umani di famiglia, amicizia e associazionismo che fanno parte della cultura della montagna, una cultura di relazioni vere».

Si parte in Corte Sant'Anna mercoledì 13 luglio, alle 21, con l’evento inaugurale di cui sarà madrina l’assessore regionale al Turismo (e campionessa di sci alpino) Lara Magoni. In programma la performance artistica di Franca Trussardi (soprano), Cinzia Picinali (mezzo soprano) e Natalia Ratti (pianoforte) e la presentazione delle mostre fotografiche “Segni e Sogni d’alpe” di Marco Mazzoleni (fino al 31 agosto nel Museo della Basilica) e “Lo Stambecco sulle Alpi Orobie” (a cura del Cai Clusone) grazie al direttore della rivista Orobie, Paolo Confalonieri. Spazio anche per alcuni protagonisti attivi, con gli uomini e le donne del Soccorso Alpini impegnati sul tema “Sicurezza in montagna”, la presentazione del progetto “Montagna per tutti” di Enjoyski e l’incontro con l’alpinista Mario Curnis, autore del libro Diciotto Castagne, la montagna, il bosco la felicità, edito da Rizzoli.

La chiesa della Ss.Trinità sulla collina di Crosio (foto g.a.sky)

Da ricordare anche la mostra “Una storia da raccontare”, allestita nelle sale di Piazza Orologio (sino al 9 ottobre) e dedicata ai 70 anni di storia dello Sci Club 13 di Clusone. Giovedì 14 luglio sarà la Giornata delle Botteghe, tutta dedicata ai negozi di paese “presidi sociali”. Dalle 17, in Corte Sant'Anna il GAL Valle Seriana e Laghi Bergamaschi presenterà il progetto “Una montagna di botteghe”, interagendo con Giovanni Teneggi, esperto di politiche e sviluppo territoriale. Saranno presentati i lavori delle scuole realizzati in collaborazione con la Cooperativa Sotto Sopra. Alle 21 verrà proiettato il film Le Traversiadi dedicato a cinque viaggi (più uno) con gli sci al limite delle Orobie. Presenti i protagonisti Maurizio Panseri e Alberto Valtellina.

Promoserio presenterà il progetto di ricerca e mappatura del patrimonio immateriale della Città di Clusone, proponendo anche il documentario dedicato a nascita e storia del Cai sezione Rino Olmo. Venerdì 15 luglio sarà la volta dei progetti Orobikeando (GAL Valle Seriana e Laghi Bergamaschi), Malga Amica e VieBike Orobie (Orobiestyle) e delle proiezioni “Corto in Corte” (cortometraggi dedicati a laghi, cascate e ruscelli con la Consulta dei Giovani) e Terre Alte fra Val Seriana e Alto Sebino, docufilm a cura di Università di Bergamo e Centro Studi sul Territorio Lelio Pagani.

Sabato 16 luglio, alle 16, nel Museo della Basilica sarà la volta della presentazione, coordinata da Paolo Confalonieri, del Cammino dell’Alta Via delle Grazie (www.altaviadellegrazie.com), che unisce lungo 294 chilometri e 13 tappe spiritualità, natura, cultura e accoglienza. Alle 21 in Corte Sant'Anna esibizione del Coro Idica, che ricorda il 65esimo di fondazione proponendo i brani del maestro e fondatore Kurt Dubiensky. Nella stessa serata, l’alpinista Maurizio Agazzi proporrà “Lo scrigno delle Alpi Orobie: racconti di storie e storie da raccontare”, prima di essere premiato da Banca Bcc Milano, main sponsor dell’evento.

Domenica 17 luglio il gran finale con ritrovo alle 8 al Passo della Presolana (Castione) per la Festa della Montagna. Si partirà alla volta del Rifugio Olmo per l’inaugurazione dei lavori di ristrutturazione promossi dal Cai Clusone. Alle 11 messa in quota e, a seguire, pranzo con i prodotti tipici della Valle. Al rientro tappa alla Malga Presolana, con merenda offerta dall’Azienda Agricola Fabrizio Morstabilini e allietata alla fisarmonica de “I Vilan”.

Da segnalare ancora le iniziative a tema dei commercianti locali, i menu de “La cucina di montagna” proposti dai ristoratori, lo sci per bambini (dal 14 al 16 luglio in piazza Della Rocca) su pista artificiale Neveplast, con animazione di Sci Club 13 ed Enjoyski in collaborazione con Montepora. Al Parco Nastro Azzurro di via Clara Maffei il 16 luglio (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19) sarà aperto il Gonfiabile di Arrampicata, proposto dal Cai Rino Olmo per offrire divertimento in sicurezza.

Da segnalare infine un’iniziativa collaterale che lascerà a Clusone un segno di sostenibilità: la giornata di pulizia del Colle Crosio proposta dall’associazione “TuttiperTutti”, per condividere nuovi amici e, naturalmente, la passione per la montagna. Tutte le info sono su www.montagnadavivere.eu.