Cosa fare a Bergamo Eventi di Mercoledì 20 Luglio 2022

Concerti

“Rock sul Serio” a pieno ritmo. Ci sono i Punkreas e Giancane

“Rock sul Serio” a pieno ritmo. Ci sono i Punkreas e Giancane
Villa di Serio , Parco comunale da Mercoledì 20 Luglio a Sabato 23 Luglio

Non si sono mai arresi e, anche se in forma ridotta, hanno sempre organizzato qualcosa anche nei luglio della pandemia, ma quest’anno sono tornati proprio sul serio, quelli di “Rock sul Serio”. L’appuntamento è ormai immancabile lungo le sponde del fiume bergamasco, con le sue proposte musicali, con momenti di riflessione e di divertimento, tra mondo dell’associazionismo e stand-up comedian.

Il programma è ricco e si snoda in quattro serate, da mercoledì 20 a sabato 23 luglio al Centro Sportivo comunale di Villa di Serio. L’inizio è stato all’insegna della stand-up comedy italiana, con Filippo Giardina, che mercoledì ha portato in scena “Dieci”, il suo decimo monologo satirico, capace di trasportare nella vita di un comico che ha passato 20 anni della sua vita a parlare da solo su un palco e che ora non sente più il bisogno di essere legittimato.

Giovedì 21 luglio, a salire sul palco è stata in apertura Nòe, vincitrice dell’edizione 2021 di “Musica da Bere”, poi l’artista a tutto tondo Laila Al Habash, giovane ventiduenne italo-palestinese, che, da Raffaella Carrà, a Mina, all’hip hop e al rap, gioca tra varie fonti di ispirazione e di contaminazione. A seguire, Canta Indie Canta Male ha lasciato a tutti la possibilità di farsi sentire e stonare in liberà, sfogando tutta l’ansia repressa del metà settimana. Giovedì è stata inoltre una serata per conoscere i volti e le azioni delle diverse realtà bergamasche Lgbtq+, con la partecipazione anche di Bergamo Pride, Alfi, LesbichexxBergamo, Arcigay Bergamo Cives, Fuori dal corso e Agedo Bergamo.

Venerdì 22 luglio i Punkreas saranno il 2020 che non c’è mai stato. Attesi sul palco di Rock sul Serio già nell’estate della pandemia, poi rimandati causa Covid, con il loro spettacolo celebrativo dei 20 anni di attività faranno divertire e ballare tutti con energia; prima di loro i Marrano, band riminese.

A chiudere il festival, i Sick Tamburo e Giancane, i primi, tra i gruppi inossidabili della scena alternativa italiana, il secondo fresco di successo con la colonna sonora, della serie tv di Zerocalcare. Fa parte di una nuova scena pop italiana che racconta le vie della propria città, descrivendo luoghi della crescita, del passaggio dall’adolescenza all’età adulta, Giancane, vero nome Giancarlo Barbati, cantautore romano che nei quartieri trova le parole per le sue canzoni. Come la più famosa, “Strappati lungo i bordi”. Nei suoi live c’è molta energia: «È il grande insegnamento della musica che ho ascoltato da adolescente, il punk – dice -. Provengo da quella ondata, lì ho imparato a muovermi sul palco, lo scambio col pubblico è continuo». Zerocalcare l’ha conosciuto nei centri sociali «dove, lui come spettatore e io come musicista, trascorrevamo molte serate. Per questo, quando abbiamo lavorato per la serie, la sintonia è stata immediata». Aprono la serata i Porecche, direttamente dalla Val Seriana.

Quest’anno Rock sul Serio sforna anche una novità, l’«aperitivo con». Si tratta di un momento aperitivo, con tanto di spritz arena dedicata, per aprire la serata già dalle 19.30. Venerdì si comincia con Jesse de Faccio, progetto solista che mischia sonorità lo-fi di stampo nord-americano con il cantautorato italiano. Sabato invece sarà il turno di Caso, il cantautore bergamasco forte dei suoi cinque album nel cassetto e della lunga gavetta in tutta Italia.

Ad accompagnare tutte le serate, stuzzichini dall’area food e birra in mano, rigorosamente nel bicchiere in plastica dura, da usare e riusare che anche quest’anno stupirà con una grafica nuova, per la gioia degli appassionati e dei collezionisti che non se ne fanno perdere uno fin dalle prime edizioni.