Cosa fare a Bergamo Eventi di Venerdì 5 Agosto 2022

Concerti

Due nomi di peso per Nxt Station: stasera c’è Rancore, domani Eugenio in Via Di Gioia

Due nomi di peso per Nxt Station: stasera c’è Rancore, domani Eugenio in Via Di Gioia
Bergamo , Bergamo Nxt Station, Piazzale degli Alpini da Venerdì 5 Agosto a Sabato 6 Agosto

Due nomi davvero interessanti oggi e domani al Bergamo Nxt Station di Piazzale Alpini: Rancore ed Eugenio in Via Di Gioia.

Rancore è in tour per presentare “Xenoverso”, il nuovo album. Il rapper prosegue ad agosto e settembre la tournée estiva, inaugurata con un magnifico live a Bologna, un tutto esaurito al Castello di Santa Severa (Roma) e un super concerto al Flowers Festival di Torino. Il nuovo disco arriva dopo la duplice esperienza al Festival di Sanremo, dapprima nel 2019 al fianco di Daniele Silvestri come co-autore del pluripremiato brano “Argento vivo”, e successivamente nel 2020 con la sua “Eden” che gli è valsa la vittoria del premio Sergio Bardotti per il miglior testo. Rilasciato lo scorso 15 aprile, è stato presentato con ampie interviste e recensioni entusiaste sulle maggiori testate nazionali. Questo concerto segue la formula H.20, ovvero la possibilità di assistere gratis al live se si accede all’area concerti di Piazzale degli Alpini entro le ore 20.

Gli Eugenio in Via di Gioia sono Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo di Gioia e Lorenzo Federici, una formazione torinese attiva dal 2012. Il gruppo nasce come progetto di strada e dalla tradizione delle balere, dello swing e del folk italiano fino ad arrivare al più recente nu-folk. Dopo diversi dischi e una partecipazione a Sanremo Giovani nel 2019, la band torinese è reduce dalla pubblicazione del nuovo album, “Amore e rivoluzione”. «Il sistema in cui viviamo è fallimentare: sfruttamento, disuguaglianze, consumismo sfrenato – scrive la band -. C’è un disperato bisogno di cambiamento. Se continuiamo a far finta di niente a un certo punto questa stupenda scenografia crollerà, mettendo in luce lo sfondo atroce, nudo e terribilmente crudo che la circonda. Evviva. La buona notizia è che esiste un’alternativa, ne esistono infinite, dobbiamo solo inventarle e intraprenderle. “Amore e Rivoluzione” non è solo un album: è il nostro personale tentativo di micro rigenerazione. Il nostro invito ad un’azione collettiva. Il nostro manifesto per un’inversione di rotta partecipata, transgenerazionale».