Roma, capitale dei borseggi

10 notizie di cui parlare a cena Nepal, la terra trema ancora

10 notizie di cui parlare a cena Nepal, la terra trema ancora
10 Maggio 2015 ore 18:38

1 – L’allarme dalla Libia: «Isis in arrivo in Italia»

>>>ANSA/L'ISIS AVANZA IN LIBIA. LA FARNESINA, LASCIARE IL PAESE

«Nelle prossime settimane l’Italia sperimenterà l’arrivo non solo di poveri emigranti dall’Africa, ma anche di barconi che trasportano Daesh (Isis)». A dirlo è Omar al Gawari, ministro dell’informazione del governo libico di Tobruk, formazione politica riconosciuta internazionalmente a differenza delle forze ribelli che imperversano nelle altre parti del Paese. Il rappresentante libico non usa mezzi termini: «Malta e l’Italia saranno interessate da operazioni attraverso i porti che sono dominati da Fajr Libya. L’esercito e i responsabili libici hanno informazioni in proposito. Le forze armate libiche devono essere ben equipaggiate per far fronte all’emigrazione clandestina: sia la Marina che protegge le coste, sia l’esercito che protegge le frontiere terrestri». (Leggi tutta la notizia qui)

 

2 – Nepal, nuova scossa di terremoto

Nepal Earthquake

Torna la paura in Nepal, dove oggi è stata registrata una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 7.4. L’epicentro, stavolta, si trova a 83 chilometri da Kathmandu, ma da lì si è propagata fino alla capitale: qui ci sarebbero stati ancora diversi morti, come riferisce Paul Dillon, portavoce dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni. Il Ministero dell’Interno nepalese parla di almeno 40 vittime, con migliaia di feriti. A supportarlo anche fonti Onu che invece parlano di nuovi crolli di case e palazzi, già ampiamente danneggiati dalla scossa del 25 aprile scorso: «Per ora sappiamo che a Kathmandu sono crollati quattro edifici, tutti pericolanti. E che parecchie persone sono intorno all’ospedale. Se feriti o in preda al panico ancora non lo sappiamo», spiega a Repubblica Luca Guerneri, di Terre des Hommes. Sembra certo che il sisma di oggi sia in stretta connessione con il terremoto dello scorso 25 aprile, per quanto sia avvenuto all’estremità orientale della faglia attivata allora, e, forse, potrebbe essere anche legato all’attivazione di una faglia adiacente. (Leggi tutta la notizia qui)

 

3 – Calais, i migranti picchiati dalla polizia

 

 

Sorgono polemiche in Francia dopo la diffusione di questo video che presenta le violenze di alcuni poliziotti nei confronti dei migranti a Calais. Il porto del nord della Francia è la porta con cui poter accedere alla Gran Bretagna, e sono centinaia gli extra-comunitari che vivono attorno alla città e tentano di salire furtivamente sui camion in coda per i traghetti. Ma come mostrano queste immagini, talvolta la polizia usa i metodi peggiori per fermare questo fenomeno: i camion vengono aperti e passati in rassegna, i clandestini tirati fuori con violenza e picchiati, spinti oltre le barriere di sicurezza dell’autostrada. (Leggi tutta la notizia qui)

 

4 – Germania, autostrade a pagamento per gli stranieri

RQ6I1HZ62236-kx1C-U1050159394019DRB-700x394@LaStampa.it

Novità in Germania: le autostrade non saranno più gratuite. O almeno, non lo saranno più per gli stranieri, che saranno costretti a comprare una “vignette” simile a quella che si usa in Svizzera, al costo di 10 euro per 10 giorni o 22 euro per 2 mesi. L’approvazione è arrivata negli scorsi giorni, dopo un anno e mezzo di polemiche. A nulla sono valse le preoccupazioni di alcuni governatori, che temono un intasarsi delle strade alternative e una diminuzione del traffico: la stima di introiti per il governo della Merkel s’aggira attorno ai 500 milioni di euro l’anno. (Leggi tutta la notizia qui)

 

5 – Test Invalsi: uno studente di quattro non sosterrà la prova

storia

S’avvicina il giorno del test Invalsi (domani), ma nel mondo della scuola cresce la fetta di studenti e docenti che ritengono poco utile questo test. È la fotografia che fa la Stampa: di circa 2mila studenti intervistati, il 45 percento di quelli delle scuole superiori anticipa che ci saranno proteste nel proprio istituto contro la prova. Il resto dei dati sono poco confortanti: solo il 17 percento degli studenti pensa che un test di questo genere risulti utile a valutare la scuola e migliorarla. C’è poi un abbondante 14 percento che pensa all’Invalsi come qualcosa di utile a causa dei costanti boicottaggi di docenti e studenti. E infine, un intervistato su quattro domani, alla fine, non sosterrà la prova. (Leggi tutta la notizia qui)

 

6 – Roma, capitale dei borseggi: crescono del 75 percento

detay-roma-baby-borseggiatrice-fermata-per-la-54esima-volta-ha-13-anni

Roma è la capitale di furti e di borseggi. Sono addirittura aumentati del 75 percento negli ultimi tre anni. Sono i dati diffusi dal Censis in vista del Giubileo, e danno della città capitolina un’immagine, in termini di sicurezza, sempre peggiore. Non mancano poi cifre sulla percezione di sicurezza che la gente ha in vista dell’evento: solo l’8 percento degli intervistati è convinto che i vigili urbani siano efficienti, ma soprattutto il 43 percento teme ci possa essere un attacco terroristico nel corso dell’evento. (Leggi tutta la notizia qui)

 

7 – Le monetine da 1 centesimo che valgono 2500 euro

zcVYnplgPUytjZN0DiPGa3qxV7hlr6qdIBsevgharPc=--

Una monetina da 1 centesimo potrebbe valere ben 2500 euro. Attenzione, quindi, a ciò che avete nel portafoglio. La Zecca di Stato, infatti, ha sbagliato a coniare 7mila pezzi di questo taglio: anziché Castel del Monte è stato impressa la Mole Antonelliana. Un errore che ha creato dei pezzi unici, ora dal valore di mercato altissimo per i collezionisti: si dice che una di queste, nel 2013, sia stata pagata la bellezza di 6600 euro. Ora è caccia agli altri esemplari rimasti. (Leggi tutta la notizia qui)

 

8 – Champions, Guardiola prova l’impresa

guardiola ansa

«Rispetto al 3-1 di Porto è un’altra storia. L’obbiettivo è difficile da raggiungere, ma molto stimolante. A fine primo tempo stiamo perdendo contro la squadra europea più forte degli ultimi 15-20 anni. Però abbiamo la qualità per riuscire nell’impresa». Parola di Pep Guardiola, tecnico del Bayern atteso stasera da una sfida quasi impossibile: recuperare 3 gol di svantaggio al Barcellona. La semifinale di Champions metterà contro i bavaresi ai catalani, in una partita che sembra già segnata: «La cosa più importante sarà difendere con ordine. Dobbiamo avere pazienza. Non dobbiamo pensare di risolvere le cose nei primi 20 minuti: in contropiede sono pericolosissimi». (Leggi tutta la notizia qui)

 

9 – La sentenza: cane abbandonato, padrone condannato

cucciolo-cane-foto

Arriva da Trento una sentenza particolare per chi ha animali: un uomo è stato condannato per i maltrattamenti sul suo cane, un pastore tedesco. L’animale veniva lasciato sul terrazzo senza acqua e cibo, e i vicini di casa, un po’ preoccupati per il cane un po’ infastiditi dal suo continuo abbaiare, hanno denunciato il fatto alla polizia locale. Il caso è arrivato davanti al tribunale di Trento, dove il giudice non ha voluto dare peso alle giustificazioni del padrone, che spiegava come, all’origine della denuncia, ci fossero solo dissapori coi vicini e nessun maltrattamento del cane. A pesare è stato lo stato di abbandono rilevato sul pastore tedesco, con una decisione che sta avendo, ora, enorme eco. (Leggi tutta la notizia qui)

 

10 – Manhattan cambia look: addio alle scale antincendio

163317036-194fe284-7a34-40b0-b9c5-c9b52ebbdfe3

Manhattan cambia look. Molte delle scale esterne antincendio dei palazzi, un vero e proprio simbolo di New York, sono in smantellamento. Specie da Soho, una delle zone più trendy della città, vengono smontate e distrutte, lasciando le facciate dei palazzi più “nude”. A dettare questo cambio è un architetto, Joseph Pell Lombardi, che sta promuovendo la ristrutturazione di numerosi edifici: «Le scale non sono sicure né tantomeno esteticamente belle», spiega a Repubblica. (Leggi tutta la notizia qui)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia