Da Dubai a...

I 5 acquari più belli del mondo

I 5 acquari più belli del mondo
Eventi 08 Maggio 2018 ore 09:15

Un tour del globo tra riflessi blu e colori oceanici. Strutture dall’architettura incredibile, fatte per custodire i delicati ecosistemi dei fondali e stupire i visitatori, piccoli o grandi che siano.

 

Dubai

Quando si entra nel Dubai Aquarium & Underwater Zoo ci si trova davanti una vasca gigantesca in cui nuotano decine e decine di pesci tra cui mante, razze e squali di vari tipi. Una costruzione che ha infranto tante idee sull’aspetto di acquari e esposizioni marine, a partire dall’enormità della struttura. Questo acquario, infatti, vanta il pannello in vetro acrilico più grande del mondo: dieci milioni di litri in una struttura da 20 metri di larghezza, 11 metri di altezza, 51 in lunghezza e 245.614 chili di peso. Un posto incredibile, creato nel Dubai Mall, un centro commerciale da 1200 negozi, spesso definito il più grande del mondo. Nel Dubai Aquarium & Underwater Zoo si possono ammirare 85 specie di pesci, per un totale di 33mila esemplari, visibili anche attraversando un tunnel interno. La grande vasca fa bella mostra di sé da tutti i piani del centro commerciale.

 

Genova

Più tradizionale ma non per questo meno apprezzato è l’Acquario di Genova, il più grande d’Italia, inaugurato nel 1992, nel cinquecentenario della scoperta dell’America. Tra pinguini, tartarughe e pesci palla, offre una grande varietà di ambienti naturali, ricostruiti per ospitare creature marine di varie parti del mondo. Splendide le vasche con i delfini, da guardare attraverso la vetrata sotterranea oppure sbirciando nella piscina all’aperto. Tra gli esemplari presenti vari sono quelli nati in Italia, nei delphinarium di Rimini o Riccione. In questo periodo, però, la vera attrazione è il “cucciolo” di lamantino, nato l’8 febbraio, 24 chili per 111 centimetri, il nuovo arrivato di questa specie in via d’estinzione.

L’ acquario di Genova, però, non è solo una passeggiata negli abissi: il complesso, disegnato da Renzo Piano, ospita anche una bolla di vetro e acciaio con una superficie espositiva di circa 200 metri quadrati, la cosiddetta “biosfera” all’interno della quale è stato ricostruito un ambiente pluviale dove scoprire la pianta del caffè e restare a bocca aperta di fronte agli ibis scarlatti.

 

Atlanta

L’acquario d Atlanta fa parlare di sé non solo per le centinaia di specie acquatiche presenti (dallo squalo balena ai piranha), ma anche per la sua storia, nata dal sogno di un imprenditore, Bernard Marcus, che nel 2001 decise di regalare alla città uno strumento per incoraggiare sia l’educazione che la crescita economica. «Quale migliore soluzione, allora, che costruire un acquario?», deve aver pensato il magnate dopo aver visitato 56 acquari in diversi paesi del mondo, mentre si accingeva a destinare 250 milioni di dollari per la realizzazione del suo obiettivo, al quale contribuì la Coca-Cola Company, che donò il terreno sul quale si trova la struttura.

 

Singapore

È nella città del leone che l’anno passato è nato il più grande acquario del mondo, il Marine Life Park costruito sull’isola di Sentosa, in uno dei resort più lussuosi del mondo. Centomila gli animali marini di oltre mille specie diverse, ospitati in 45 milioni di litri d’acqua, tanto che questo acquario si sta proponendo come struttura leader nel Sud-Est Asiatico per la tutela della flora e fauna marina. Nell’Adventure Cove Waterpark, invece, si può addirittura nuotare nella ricostruzione di una barriera corallina, con (veri) pesci tropicali, toccare le mante oceaniche oppure godersi gli scivoli giganti.

 

Berlino

Last but not least, a Berlino c’è un acquario che, pur non essendo lontanamente paragonabile all’immensità dei “giganti asiatici”, ha un fascino tutto particolare. Si tratta dell’Aquadom, un acquario cilindrico alto 82 metri, al cui interno i visitatori transitano in un ascensore a vetrate. Una grande chicca all’interno dell’hotel Radisson Blu.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli