Il tennis vuole abolire il silenzio

5 notizie di cui parlare a cena Torna su il mercato immobiliare

5 notizie di cui parlare a cena Torna su il mercato immobiliare
26 Aprile 2015 ore 12:48

1 – Condannato all’ergastolo il comandante della nave affondata in Corea

 

 

È stato condannato all’ergastolo Lee Joon-Seok, il 70enne comandante della nave Sewol, che il 16 aprile di un anno fa calò a picco a largo della Corea del Sud, provocando la morte di più di 300 persone. Il primo grado di giudizio aveva condannato a 36 anni l’uomo, assolvendolo però dall’accusa di omicidio che, invece, è stata ciò che ha aggravato la pena, una volta riconosciuta in appello. (Leggi tutta la notizia qui)

 

2 – Il mercato immobiliare in crescita dopo 7 anni

Buone notizie dal settore casa. Nel 2014 il mercato immobiliare è tornato a crescere, per la prima volta dopo 7 anni. + 1,6% è l’incremento di vendite rispetto all’anno precedente, che, tradotto, significa 594431 compravendite. Un dato che fa ben sperare, ma ancora distante dai valori del 2006, che erano di fatto il doppio. In risalita anche la richiesta di mutui e finanziamenti, che tocca il +9,2%. (Leggi tutta la notizia qui)

 

3 – La squillo tedesca: «La prostituta imprenditrice di se stessa? Solo un mito»

 

l43-vienna-prostitute-121204191655_big

 

L’Italia pensa a un ddl per regolamentare la prostituzione, che depenalizzi il reato di favoreggiamento e possa dare alle lucciole un luogo dove svolgere la propria professione, che di conseguenza verrebbe regolamentata e tassata. Per molti, sarebbe la strada per togliere alla criminalità questa professione, ma dalla Germania, Paese che ha intrapreso questa strada già dal 2002, arriva una testimonianza che, invece, proverebbe l’opposto. Nessuna prostituta paga le tasse, racconta Inge, perché «esiste la possibilità ma nessuno lo ha mai fatto. Per pagarti la pensione non bast quello che guadagni: come si fa a accantonare 1200 euro al mese? E poi, ed è la questione principale, nessuna vuole iscriversi come prostituta perché ti resta il marchio a vita. Visto che al massimo lavori fino ai 35 anni, se ce la fai a uscire dal giro, e ti presenti in un posto di lavoro che referenze presenti?».  E poi: «Se si parla di una soluzione per la tratta, con i bordelli legali la tratta non è mai stata più fiorente. Sono per la maggior parte ragazzine che vengono dai paesi dell’Est: dalla Russia, dall’Ungheria, dalla Bulgaria. Non parlano tedesco, non sanno di avere dei diritti, né vogliono che le loro famiglie sappiano. Ci sono moltissime donne rom gestite dalla mafia rom. Prima c’era un solo un proprietario, ora ne hanno due: chi le obbliga e il padrone del bordello. Prima c’erano solo papponi tedeschi e il fenomeno era più controllato. Ora sono albanesi, rumeni, ungheresi che si sparano tra loro. Dialogano così». (Leggi tutta la notizia qui)

 

4 – Il tennis vuole abolire la regola del silenzio

 

2014 US Open Tennis

 

Il tennis universitario è in crisi, gli appassionati sono sempre di meno così, negli Usa, hanno pensato di renderlo più attraente con una semplice mossa: togliere la “regola del silenzio”, ossia lasciar fare al pubblico tutto ciò che vuole nel corso del match, compreso appunto parlare e urlare. La regola, in realtà, non è scritta, ma solo una consuetudine ben radicata cui tanti arbitri sono attenti. (Leggi tutta la notizia qui)

5 – Il treno merci che precipita da un ponte

Un treno merci cade da un ponte a casa del forte vento. Succede a New Orleans, e c’è un video che riprende i drammatici momenti che, fortunatamente, non hanno provocato feriti. (Leggi tutta la notizia qui)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia