Dal 5 al 20 settembre

Anche quest’anno Piazza Vecchia tornerà verde: ecco come sarà I Maestri del Paesaggio 2020

Il Landscape Festival, giunto alla sua decima edizione, è stato presentato oggi. A occuparsi dell'installazione nel cuore di Città Alta sarà l'architetto di fama internazionale Michele De Lucchi. Tante le novità

Anche quest’anno Piazza Vecchia tornerà verde: ecco come sarà I Maestri del Paesaggio 2020
Bergamo, 26 Giugno 2020 ore 16:01

È stata presentata oggi, venerdì 26 giugno, la decima edizione del Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio, che si terrà a Bergamo dal 5 al 20 settembre prossimi. Sarà un’edizione «dedicata a tutti e al futuro», spiegano gli organizzatori, e che vedrà la partecipazione eccezionale di Michele De Lucchi, che ridisegnerà, come accade ormai tradizionalmente, Piazza Vecchia rendendola una sorta di giardino. De Lucchi per quest’anno ha pensato a un grande tavolo, fatto di tanti tavoli, e “apparecchiato” con piante autoctone e forestali. Il pubblico potrà usufruire di questo spazio verde tramite una erogazione liberale destinata a una raccolta fondi.

5 foto Sfoglia la gallery

La manifestazione, ideata da Arketipos e promossa da Comune di Bergamo con Regione Lombardia, grazie a Camera di Commercio e il sostegno de Il Legno dalla Natura alle Cose, Uniacque, Mapei e Fondazione Lombardia per l’Ambiente, è aperta a esperti, operatori e appassionati. Diversi gli appuntamenti in programma per l’edizione 2020:

  • Green Square: reinterpretazione green di Piazza Vecchia a Bergamo;
  • Green to the People: un giardino dedicato all’incontro tra le persone e tra loro e la natura. Grazie alla raccolta fondi sarà realizzato il primo progetto di questo nuovo format, ideato da Arketipos, negli spazi esterni dell’ospedale Papa Giovanni;
  • Landscape Webinar: lezioni di paesaggio con i grandi protagonisti delle prime nove edizioni;
  • Landscape Call: appuntamenti green diffusi per la città frutto di una call aperta, negli scorsi mesi, ai cittadini e al territorio;
  • Green Book: un libro per raccontare la nascita, la storia e lo sviluppo del Festival attraverso le prime dieci piazze.
Michele De Lucchi (foto Giovanni Gastel)

MICHELE DE LUCCHI E LA GREEN SQUARE 2020

L’architetto De Lucchi, come detto, sarà il protagonista dell’installazione in Piazza Vecchia, la Green Square. Inizialmente il progetto era stato affidato a Martin Rein-Cano, il quale invece realizzerà la sua opera nel 2021. Così De Lucchi ha “spigato” la sua installazione: «È il momento di portare la Natura sul tavolo e affrontare l’argomento seriamente. Il tavolo è lo strumento che usiamo per mangiare, studiare e lavorare ma è anche l’oggetto su cui appoggiamo le cose importanti, quelle da avere sott’occhio e non dimenticare. Oggi più che mai la natura pretende e merita attenzione. Per celebrarla pensiamo di realizzare tavolini, tavoletti e tavoloni con sopra tante piante, quali moniti sinceri per ricordarci di ricordare. I tavoli così allestiti saranno sistemati sulla piazza di Bergamo Alta, uno a fianco all’altro, uno sopra all’altro, uno staccato dall’altro, così come vogliamo essere noi esseri umani dell’umanità di oggi».

Protagonista sarà anche la raccolta fondi, espressione dell’aiuto anche concreto che un’azione culturale può conseguire, realizzata grazie alle piante, migliori testimoni possibili di storia e di futuro. Pensieri, aspirazioni e intenzioni che grazie all’architetto De Lucchi prendono la forma di un tavolo, di tanti tavoli, così, in un periodo tanto drammatico, Landscape Festival elegge il tavolo come simbolo e “base d’appoggio” per la ripartenza.

Il progetto di Piazza Vecchia Verde 2020 di Michele De Lucchi

GREEN TO THE PEOPLE E DONAZIONI

Questa raccolta fondi sarà volta a finanziare la realizzazione di Green to the People, prima edizione del format ideato da Arketipos di un giardino dedicato all’incontro tra le persone e tra queste e la natura. Green to the People sarà realizzato negli spazi esterni dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, un’area che assumerà una forte valenza simbolica come memoria della forza e resistenza dell’istituzione orobica nella lotta alla pandemia, sia come dimostrazione del valore che gli spazi urbani e ricreativi assumono per il benessere psicofisico delle persone che li vivono. Grazie a un’erogazione liberale sarà possibile:

  • portare nella propria casa una pianta, simbolo di uno straordinario territorio. Insieme alla pianta sarà consegnato un certificato con alcune caratteristiche delle singole specie e consigli per il miglior mantenimento e verrà chiesto di lasciare una breve testimonianza sul posizionamento scelto e l’andamento della crescita. In uno scambio proficuo di informazioni sarà possibile, grazie agli alberi, essere tutti più vicini, in Italia e nel mondo;
  • prenotare, per poi ritirare a fine manifestazione, uno dei tavoli in legno massello disegnati da Michele De Lucchi;
  • adottare una pianta a distanza, in questo caso il nome del donatore o di una persona dedicataria andrà a costituire un grande libro, donato al Comune di Bergamo, custodito con orgoglio e memoria;
  • donare tramite bonifico bancario intestato a: Arketipos – Green to the People01, iban: IT17V0326711100000020191067, causale: Green to the People 2020.
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia