Fino al 19 ottobre

BergamoScienza, tutti gli eventi di quest’ultima settimana

BergamoScienza, tutti gli eventi di quest’ultima settimana
14 Ottobre 2015 ore 12:28

Superato il giro di boa, BergamoScienza entra nella sua fase finale, che dal 14 ottobre porterà alla conclusione del 19. Vediamo allora quali conferenze ci aspettano nei prossimi giorni.

 

Mercoledì 14 ottobre

1414

I primi tre giorni della settimana sono quelli meno ricchi, com’è normale che sia. Ma la qualità non dà segni di cedimento, con Io ricordo: esperimenti e racconti tra chimica e fantasia. BergamoScienza ha il grande pregio di trattare gli argomenti scientifici anche da punti di vista insoliti e adatti ai meno esperti; questo ne è un esempio. I ragazzi vengono introdotti nel mondo della chimica attraverso racconti che ne mostrano la presenza in molti ambiti della vita quotidiana.

 

Giovedì 15 ottobre

1431

Ci avviciniamo all’intenso fine settimana conclusivo con un giovedì all’insegna della cura del nostro corpo e della tutela del mondo che ci accoglie: la salute è al centro di La malattia del secolo: coronarie e dintorni, con particolare attenzione a malattie degenerative quali l’arteriosclerosi, l’infarto, l’ictus. Sempre di salute, ma su più vasta scala (quella ambientale), si parlerà in Una gestione responsabile delle attività industriali può trasformarsi in difesa della biodiversità?È evidente che di domanda retorica si tratta. Chiude il trittico la meravigliosa Cent’anni di inquietudine: lo straordinario dialogo tra arte scienza e filosofia che ribadisce la forte propensione alla trasversalità di questa rassegna: Getulio Alviani (artista) e Giulio Giorello (filosofo e matematico) dialogano su arte e pensiero del III millennio, muovendosi su terreni di inquietudine e ridiscussione delle idee di spazio e tempo, alla luce delle scoperte del Ventesimo secolo.

 

Venerdì 16 ottobre

1426

Ce n’è per tutti i gusti nell’ultimo venerdì della rassegna: chi vuole conoscere più approfonditamente i problemi legati all’inquinamento (e la possibilità di stabilire nessi certi tra questo e le patologie) non deve perdersi La storia dell’Ilva di Taranto e l’impatto dell’industria sulla salute. Al Kilometro Rosso c’è un pomeriggio tematico assai ricco sul tema dell’Acqua minerale, la mattinata al Teatro Sociale verterà invece sulla prevenzione stradale, rivolta in particolare ai neopatentati, con Sicuri alla guida. Gli scienziati più irriducibili passeranno certamente la serata assistendo a Divisione normale di cellule staminali, incidenza dei tumori ed invecchiamento, ma ad Albino c’è una conferenza di carattere interdisciplinare davvero interessante: Dalla conoscenza del mondo sensibile all’elaborazione dell’immagine, in cui si tratterà di arte e percezione del mondo per i non vedenti. La nuova aula magna in Sant’Agostino ospiterà una bella manifestazione: Start Cup Bergamo: idee d’impresa in gara, dove 24 team di aspiranti imprenditori si metteranno in competizione con le loro idee innovative.

 

Sabato 17 ottobre

1422

Troviamo in questa giornata la seconda delle quattro conferenze da non perdere assolutamente che vi avevamo segnalato: Il linguaggio delle menti e delle macchine apre come detto scenari fantascientifici meravigliosi, ma verterà sostanzialmente sulla questione dell’unicità del linguaggio umano, e quindi sulla sua difficile imitazione da parte dei computer. La giornata vedrà poi tanti altri eventi su temi assai diversificati: salute e ricerca medica in Alimentazione, stili di vita e cancro, ma anche in Nuovi approcci alla cura dei tumori e Fermare o invertire l’invecchiamento – è possibile? Se sì, come?. Sempre di salute si parlerà in Droghe e uso lecito/illecito: la marijuana è meno dannosa del tabacco?, ma in rapporto alla questione della legalità o meno delle droghe leggere. Al MEB 2015: una rete internazionale per valorizzare colture e culture del mais si parlerà della biodiversità del mais e dei suoi effetti benefici, come già accennato in relazione al Festival della Biodiversità dello scorso 19-20 settembre. E poi ancora due conferenze meravigliose: la fantascienza diventa realtà in Materiali viventi per il futuro, dove si illustreranno le proprietà biocompatibili della seta in prospettiva medica; dulcis in fundo, in Simmetria, scienza e filosofia si approfondirà la dimensione spesso simmetrica dei principi scientifici, attraverso una riflessione quasi filosofica sui concetti, i principi e i metodi utilizzati in questi campi.

 

Domenica 18 ottobre

1454

Questa tredicesima edizione chiude con una giornata davvero campale: due conferenze tra le più attese in assoluto nella mattinata al Teatro Sociale, Vita extraterreste: dove, come, quando e La rivoluzione dei non-coding RNA nella ricerca e terapia del cancro. Dagli spazi immensi del Cosmo a quelli infinitesimali dell’acido ribonucleico all’interno del nostro corpo, la scienza non accenna ad arrestare il suo processo di esplorazione. Altri due gustosi appuntamenti ci attendono nel pomeriggio: in Ingegneria di precisione in genomi vegetali:nuove visioni in biotecnologia vegetale si discuterà di modificazioni genomiche nelle piante per ottenere caratteristiche di pregio, mentre in Materiali a Flatlandia (dal bellissimo libro di Edwin Abbott Abbott) si parlerà del grafene, primo materiale in assoluto a due dimensioni, e delle importanti proprietà di tutti i materiali 2D.

 

Lunedì 19 ottobre

1479

Giornata extra dedicata esclusivamente al volontariato: dopo tanto sapere e cultura, è giusto tornare al principio base che dovrebbe innervare il nostro tessuto sociale: la solidarietà. Alle 11 al Teatro Sociale c’è CESVI: da 30 anni la nostra sfida alla fame nel mondo, durante la quale si celebrerà l’anniversario dell’organizzazione e si discuterà sui temi che hanno caratterizzato Expo, alla luce dell’Indice Globale della Fame 2015.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia