«Ti senti piccolo piccolo e in balìa del tutto»

Il cacciatore di fulmini di Vignate

IL VIDEO. Spettacolo mozzafiato poco prima della mezzanotte di venerdì 2 agosto, con fulmini pazzeschi e continui che hanno illuminato il cielo della provincia di Milano Bergamo e Lodi. Un fulmine ogni 30 secondi e durante i picchi anche ogni 10 secondi.

Il cacciatore di fulmini di Vignate
04 Agosto 2014 ore 09:58

Andrea Boarato ha 18 anni ed è uno studente di Vignate (provincia di Milano). Ma, scrive La Stampa, «parla già come uno che vuole cambiare il mondo». Ha iniziato a pubblicare in internet le incredibili foto dei fulmini che cadevano fuori dalla sua finestra, per «smuovere e provocare un po’ la cultura della gente: bastano poche gocce d’acqua e tutti pensano a non bagnarsi la testa o a mettere al riparo l’automobile, mentre nessuno alza gli occhi al cielo per ammirare quello che succede lassù».

Tutto «è iniziato tutto per caso due anni fa, quando mi hanno regalato una videocamera subacquea, e ho cominciato a utilizzarla di notte durante le tempeste. Da allora non ho più smesso e i fulmini sono diventati la mia sana mania». Oggi, con oltre mille scatti all’attivo, è un vero e proprio «cacciatore di fulmini», come si definisce lui.

Nel frattempo, ha aperto, con altri appassionati, The Storm (La Tempesta), una pagina Facebook dove tutti sono invitati a postare foto di cieli in tempesta, e un canale YouTube su cui carica video di tuoni e fulmini, che – sta imparando – sono in parte prevedibili.

«Appena si avvicina una tempesta, e in questa estate stiamo davvero godendo, ci piazziamo con le nostre attrezzature. Ci spostiamo spesso anche verso le Prealpi, dove i fulmini colpiscono sempre in abbondanza. E lì ci scateniamo: sappiamo dove puntare l’obiettivo, non scattiamo mai a caso. Anche se ogni volta è sempre sorprendente vedere la fantasia della natura. L’adrenalina è a mille: ti senti piccolo piccolo e in balia del tutto».

12 foto Sfoglia la gallery
Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia