Con il trailer

Il film da vedere nel weekend Un bel dramma di famiglia

Il film da vedere nel weekend Un bel dramma di famiglia
Eventi 01 Novembre 2014 ore 12:24

Un giudice e un avvocato a diretto confronto in un film di grande intensità. Quando Hank Palmer, avvocato difensore con la brutta abitudine di prendere le parti di grossi criminali, scopre che la madre è improvvisamente morta e si ritrova costretto a tornare nel suo paese natale, nell’Indiana. Qui dovrà fare i conti con la propria famiglia, precedentemente abbandonata, e soprattutto con la sua nemesi, il padre Joseph. Quest’ultimo, integerrimo giudice della contea, non ha mai approvato il temperamento del figlio. “Il Giudice”, così Joseph è soprannominato anche dai suoi cari, è stato però accusato di omicidio e Hank si troverà a dover decidere del proprio destino e di quello dell’odiato genitore; un imprevisto che metterà a dura prova le sue scelte e la sua etica.

In quella che sembrerebbe la sceneggiatura di una puntata di Perry Mason, fa capolino – dietro la macchina da presa – David Dobkin, regista americano di film piuttosto anonimi anche se spesso di successo (Due cavalieri a Londra, Due single a nozze). L’attesa per un film così diverso dalle sue consuete modalità di regia era molta, considerando i grandi nomi di Robert Duvall e Robert Downey Jr. a fare da protagonisti. Quest’ultimo, presto al cinema con il seguito di The Avengers, toltasi la lucente armatura di Tony Stark, si cimenta in una prova più misurata e lirica. Il film rende subito molto chiaro che il nucleo centrale dell’azione è la famiglia, in pieno disfacimento dopo la morte della signora Palmer: tutti i personaggi sono intrappolati nella nube di rancori e ricordi da cui, sembra, sono destinati a non uscire.

4 foto Sfoglia la gallery

A fronte di una trama spesso banale e che rischia di cadere sempre nel melodrammatico, la prova degli attori è decisamente strepitosa. Duvall conferma le ovvie aspettative nei suoi confronti, dando vita a un personaggio convincente e delicato, anche se non privo di durezza. Downey Jr. si lancia in un ruolo difficile con pieno successo, attraverso una corretta gestione dei gesti per creare atmosfere concrete e palpabili. Nonostante numerosi difetti a livello di scrittura, The Judge rimane un film interessante che si lascia guardare con piacere e finirà senza dubbio con il colpire positivamente tutti coloro che hanno sempre visto Downey Jr. nel ruolo di Iron Man. Per chi invece, si fosse perso le migliori interpretazioni di Robert Duvall (forse meno noto al pubblico più giovane), vi proponiamo una breve rassegna dei suoi ruoli più significativi.

Chi è Robert Duvall. Classe 1931, Duvall è un attore multiforme e di grande talento che ha accompagnato l’evoluzione del cinema americano a partire dagli anni Sessanta. Il suo esordio nel 1962 con Il buio oltre la siepe è ancora oggi meraviglioso: la sua interpretazione del malato di mente che vive rinchiuso nella “casa maledetta” è senza dubbio uno dei debutti migliori in cui attore possa sperare. Il ruolo più noto di Duvall è però quello dell’avvocato Tom Hagen nella serie de Il Padrino: Hagen diventa presto, soprattutto dopo la morte di Don Vito, il cervello dell’organizzazione e – in qualità di consigliere – sarà una delle pedine fondamentali della strategia criminosa e politica dei Corleone. Sempre diretto da Francis Ford Coppola, Duvall apparirà come membro non accreditato in La conversazione e più tardi occuperà un ruolo di primo piano nel capolavoro Apocalypse Now.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità