«Non sono cicatrici, ma medaglie»

«Ho le smagliature e metto il bikini» La blogger e la foto diventata virale

«Ho le smagliature e metto il bikini» La blogger e la foto diventata virale
Eventi 27 Gennaio 2016 ore 04:00

Rachel Hollis ha 32 anni ed è una blogger californiana di tendenza (oltre che di successo). Nel suo spazio virtuale, chiamato The Chic Site, si occupa soprattutto di “life style”, dall’alimentazione all’abbigliamento, dalla genitorialità ai consigli per la lettura. A proposito, la signora Hollis ha anche scritto un libro, Party Girl (lo potete acquistare QUI), che è stato particolarmente apprezzato negli States. Racconta la storia di una giovane donna texana che, cresciuta nel mito dello star system hollywoodiano, riesce ad ottenere un impiego come assistente dell’organizzatrice di eventi più richiesta del colle losangelino. Sembra che i suoi sogni si siano realizzati, ma scoprirà che, ahilei, non è tutto oro quel che luccica.

 

https://youtu.be/jDZcYG5rU04

 

Ma Rachel Hollis è anche una mamma di tre bambini che ha pubblicato sul suo profilo Facebook e su quello Instagram una foto che la ritrae in bikini, al mare. L’immagine è stata scattata da suo marito durante una vacanza di coppia a Cancun, Messico, avvenuta diverso tempo fa. Per qualche strano motivo, però, la foto in questione (che di strano non ha assolutamente nulla) è diventata virale nell’ultima settimana, superando in 4 giorni la pazzesca quota di 350mila condivisioni.

 

I have stretch marks and I wear a bikini. I have a belly that’s permanently flabby from carrying three giant babies and I wear a bikini. My belly button is saggy… (which is something I didn’t even know was possible before!!) and I wear a bikini. I wear a bikini because I’m proud of this body and every mark on it. Those marks prove that I was blessed enough to carry my babies and that flabby tummy means I worked hard to lose what weight I could. I wear a bikini because the only man who’s opinion matters knows what I went through to look this way. That same man says he’s never seen anything sexier than my body, marks and all. They aren’t scars ladies, they’re stripes and you’ve earned them. Flaunt that body with pride! #RealAndChic #HollisHoliday

A photo posted by Rachel Hollis (@msrachelhollis) on


Merito di tanto successo è il commento con cui Rachel ha accompagnato la pubblicazione della foto: «Ho le smagliature e metto il bikini. Ho una pancia che è permanentemente flaccida perché ho avuto tre gravidanze, ma indosso un bikini. Il mio ombelico sta cedendo (una cosa che neanche riuscivo a immaginare prima) e indosso un bikini. Indosso un bikini perché sono orgogliosa di questo mio corpo e di ogni suo segno. Dimostrano che sono stata abbastanza fortunata da portare i miei bambini in grembo e la mia pancia flaccida sta a testimoniare che ho lavorato duro per perdere peso, o almeno quel che potevo. Indosso un bikini perché l’unico uomo la cui opinione conti per me sa cosa ho passato prima di arrivare ad apparire così. Quello stesso uomo dice che non ha mai visto niente di più sexy del mio corpo, inclusi i suoi segni. Queste, cari miei, non sono cicatrici… sono medaglie che mi sono guadagnata. Mostrate quel corpo con orgoglio». Il breve discorso è una rivendicazione di orgogliosa fisicità, esibita senza pretendere – e senza desiderare – di nascondere o cancellare le tracce lasciate dagli anni e dalla vita.

4 foto Sfoglia la gallery

Davanti a un tale inaspettato successo, Rachel ha commentato: «Sono totalmente sconcertata e sopraffatta da tutta questa attenzione, ma anche contenta di aver influenzato in modo positivo altre mamme. Speriamo che queste parole possano aiutare gli altri a trarre ispirazione e incoraggiamento per essere orgogliosi del proprio corpo, non importa quanti segni abbia o a cosa assomigli». Sui social, infatti, si è diffuso l’hashtag #HollisHoliday, usato da molte donne per commentare la bella iniziativa della blogger californiana. Quel corpo mostrato con disinvoltura è servito da ispirazione tante persone che faticano ad accettare il modo in cui il tempo, le gravidanze e le esperienze trasformano l’aspetto fisico.

Non si possono avere sedici anni per sempre, si dice spesso. Come se tutto quello che viene dopo quell’età sia da considerare una perdita, un danno. Il corpo di una madre, però, sembra suggerire esattamente il contrario.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli