Street art

Nuovo murale al passaggio a livello Girls power alla fermata del tram

Nuovo murale al passaggio a livello Girls power alla fermata del tram
Eventi 22 Maggio 2018 ore 10:47

Girls power è il titolo dell’opera che verrà realizzata da Paolo “il Baro” Baraldi e Alessandra “Senso” Odoni dal 23 al 27 maggio sul casello dell’ex ferrovia in prossimità della fermata Teb di via Bianzana. I due noti street artist saranno accompagnati nella realizzazione da un gruppo di giovani artiste locali, con l’intento di produrre un’opera collettiva a più mani che celebri la forza delle ragazze e con l’obiettivo di trasmettere, a quel trafficato tratto della nostra città un messaggio chiaro, raccogliendo l’invito del Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo. Sarà un mix di parti figurative, di forme astratte e di lettere. Attraverso la linea e il colore i due artisti intendono lasciare un segno non più fine a sé stesso, ma con un preciso quanto vasto obiettivo: un maggiore rispetto per la sfera femminile, che dal canto suo ha in sé tutta la forza necessaria per non farsi sopraffare. L’opera verrà inaugurata in loco (via Bianzana, fermata TEB, all’altezza del civico 48) alle 18.30 di domenica 27 maggio, alla presenza dei due artisti e dell’assessore alla Cultura del Comune di Bergamo Nadia Ghisalberti. Prima dell’inaugurazione HG80 impresa sociale, che cura la realizzazione dell’opera, presenterà il proprio bilancio sociale, alle ore 17 presso Upper Lab in via Pescaria. Un’occasione per valorizzare una fermata della linea Teb, in continuità con gli interventi già realizzati sulle pensiline, ridando vita ad un immobile storico connesso al tema della mobilità sostenibile.

 

 

Bando street art. La realizzazione dell’opera è una delle ultime tappe del Bando Street Art, innovativo processo dell’assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo, che ha permesso a quattro riconosciuti soggetti del territorio (oltre ad HG80: Pigmenti, Consolato della Bolivia e Xpression) di operare con opere di street art su muri pubblici della città, con l’idea di riqualificare alcune aree e di promuovere inedite forme espressive. In autunno le quattro organizzazioni, coordinate dall’assessorato, collaboreranno con un’opera comune in via Rosolino Pilo, uno dei muri storici del writing bergamasco. «L’Amministrazione Comunale si è impegnata in questi anni per la riqualificazione delle aree dismesse», ricorda l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti. «In quest’ottica si colloca il bando Street Art pubblicato nell’ottobre 2016, che aveva proprio l’obiettivo di portare espressioni artistiche nuove e diverse sui muri della città. In questi interventi abbiamo voluto che il tema della partecipazione fosse molto forte: HG80, per il casello di via Bianzana, ha deciso di affiancare a due street artist riconosciuti alcune giovani artiste locali, per trasmettere quanto sia in evoluzione il ruolo della donna nella società contemporanea».

 

 

Senso. Una delle poche writer donna nel panorama europeo, Alessandra Odoni nasce a Bergamo ma lavora e vive a Berlino. Si diploma nel 2001 all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. La sua ricerca artistica combina diversi linguaggi e media artistici con una predilezione verso i luoghi abbandonati e i materiali di recupero. L’approccio di Ale Senso all’arte di strada è assai sfaccettato: i suoi lavori si sporcano di materiali direttamente recuperati in strada e si nutrono di un’estetica manga. Il sapore della fantascienza e la materia si aggrediscono a vicenda, ottenendo immaginari surreali, ricchi di dettagli, tutto attraverso un tratto e un segno in continua evoluzione.

Il Baro. Volto molto noto per i bergamaschi, socio di HG80, educatore ed artista, inizia il suo percorso con i graffiti negli anni Novanta e opera su più fronti nel panorama culturale bergamasco. Laureato in Scienze dell’Educazione e diplomato in “Teorie e pratiche dei linguaggi artistici contemporanei” all’Accademia Carrara, partecipa ad esperienze artistiche e musicali collettive, operando inoltre come educatore e formatore per alcune istituzioni del territorio. Innumerevoli le opere non solo pittoriche realizzate nel corso degli anni, tra street art e muralismo, con l’attitudine ad una costante ricerca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli