in città e provincia

Notizie su Bergamo, in poche righe (27 luglio)

Notizie su Bergamo, in poche righe (27 luglio)
27 Luglio 2014 ore 12:11

Produzione industriale a +2,8, ma l’occupazione resta al palo.

In crescita la produzione industriale a Bergamo con un +2,8% su base annua. Dai dati presentati dalla Camera di Commercio di Bergamo, relativi al secondo trimestre 2014, si evince che la ripresa è in corso (per il quinto trimestre consecutivo), trainata quasi per intero dall’export che compensano il costante calo del fatturato interno. La ripresa della produzione industriale, però, non ha ancora rimesso in moto l’occupazione, che si è ridotta anche nel secondo trimestre con un utilizzo più intenso della cassa integrazione. In particolare, nell’artigianato manifatturiero, l’indice della produzione fatica a riemergere: cresce nel trimestre (+1,1%) ma non nel confronto annuo (-0,6%). Nel commercio al dettaglio, il volume d’affari è ancora in calo in confronto a un anno fa (-2,2%). Nei servizi si torna a svoltare in negativo (-2,4%) e nelle costruzioni il volume d’affari è ancora negativo (-3,9%).

 

Danni del maltempo: la Lombardia chiede di sbloccare un miliardo

Le forti precipitazioni del mese di luglio hanno creato una situazione di emergenza in alcune zone della Lombardia. Per far fronte ai danni subiti da strade e strutture pubbliche, gi assessori regionali Simona Bordonali (Protezione civile) e Massimo Garavaglia (Economia) hanno chiesto al Governo di «liberare le risorse per il ripristino e la messa in sicurezza del territorio. I Comuni e le Province della Lombardia hanno infatti nelle casse disponibilità economiche che non possono spendere, a causa di una norma quanto meno incomprensibile». I due assessori hanno chiesto di poter disporre di almeno un miliardo di euro.

 

Sedici in mobilità alla Glasfaser di Valbrembo

La Glasfaser di Valbrembo, azienda che lavora nel settore aeronautico, in preconcordato liquidatorio da maggio, ha annunciato l’apertura della procedura di mobilità per i 16 dipendenti dello stabilimento. Il Tribunale ha concesso alla proprietà una proroga fino al 15 di settembre per la presentazione del piano di concordato. «Non riusciamo a capire questo cambio di linea da parte della proprietà, – ha detto Andrea Agazzi della Fiom Cgil di Bergamo –, che ha preso una decisione drastica e assolutamente incomprensibile, anche visti i discreti carichi di lavoro». L’assemblea dei lavoratori ha deciso di bloccare gli straordinari e di scioperare nella giornata di mercoledì 30 luglio,

 

Imprese e puntualità pagamenti: Bergamo è quarta in Lombardia.

Le imprese bergamasche si posizionano al quarto posto in Lombardia in tema di puntualità nei pagamenti commerciali, confermando la loro solidità. Sono anche tra le più puntuali del Paese.Nel primo trimestre 2014, il 53,9% delle imprese ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 39,3% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e il 6,8% con un ritardo superiore ai 30 giorni.Una performance migliore sia della media regionale (45,9% di imprese puntuali) che di quella nazionale (38% di imprese virtuose) secondo quanto si evince dallo Studio Pagamenti 2014 realizzato da Cribis Db che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese lombarde nel primo trimestre 2014. Le province più virtuose sono Sondrio, Brescia e Mantova. Chiude all’ultimo posto della classifica Milano.

 

Volo della New Livingston, sospetta meningite. Profilassi per otto passeggeri.

Un quarantenne di Cremona, dopo aver accusato sintomi di malessere durante le vacanze a Minorca, è rientrato in Italia domenica 27 luglio con il volo della compagnia New Livingston. Dall’aeroporto di Orio, dov’è atterrato, l’uomo si è recato al pronto soccorso dell’ospedale di Cremona dove i medici gli hanno riscontrato un sospetto caso di meningite di tipo batterico. Il quadro clinico del quarantenne cremonese non sarebbe comunque preoccupante. Come previsto in questi casi, i familiari del quarantenne e otto passeggeri del volo sono stati sottoposti alla profilassi.

 

Banca Popolare lancia il social bond a favore dell’Unione Invalidi Civili.

Via libera all’emissione del prestito obbligazionario «solidale» (Social Bond) «Banca Popolare di Bergamo-Ubi Comunità per l’Unione Invalidi Civili Bergamaschi. L’ammontare complessivo è di 5 milioni di euro, i cui proventi saranno in parte devoluti a titolo di liberalità all’Unione Invalidi Civili Bergamaschi per l’eliminazione delle barriere architettoniche della «casa vacanze» di Pizzino (Val Taleggio). L’immobile sarà così fruibile anche da soggetti portatori di handicap.Le obbligazioni hanno taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata 3 anni, cedola semestrale, tasso fisso lordo pari al 1,20% per il primo anno, 1,40% per il secondo anno e 2,00% per il terzo anno. Possono essere sottoscritte dal 29 luglio 2014 al 30 settembre 2014.

 

Nasce “Sette Terre” tra i vignaioli di Bergamo.

È stata creata “Sette Terre”,la nuova Associazione di Viticoltori Indipendenti di Bergamo. il presidente, Carlo Ravasio, ha presentato le finalità dell’associazione, nata per promuovere l’identità storica, culturale, ambientale e sociale del territorio bergamasco.«Vogliamo dare dignità al vino e rendere i bergamaschi orgogliosi della propria terra. Cercheremo un rapporto costruttivo prima di tutto con i bergamaschi e poi con il resto del mondo. Non saremo noi ad andare nel mondo, semmai chiederemo al mondo di venire qui, nel nostro territorio, a visitare le nostre cantine. Si tratta di un sogno? Solo le generazioni future potranno dirlo».Sette Terre non prevede un numero chiuso di aziende aderenti, ma è pronta ad accogliere tutti coloro che intendono condividere le finalità programmatiche dell’associazione.

I terreni del Demanio in vendita. Ma ce ne sono solo 4 nella Bergamasca.

Si chiama «Terrevive» il decreto che il ministro bergamasco alla Politiche agricole Maurizio Martina ha firmato e che consente la messa in vendita o in locazione di 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici (in tutta Italia), con prelazione agli under 40.Su un totale di 5.500 ettari, però, solo 4 ettari (40 mila metri quadrati) si trovano nella nostra provincia, nei comuni di Serina, Bariano,Carvico, Berzo San Fermo, Sant’Omobono Terme e Monasterolo del Castello. «Un’idea valida anche se l’impatto nella Bergamasca non sarà così rilevante», dicono le organizzazioni agricole provinciali.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia