E a Roma la gente non ne può più di 007

10 notizie di cui parlare a cenaNuova faraonica capitale in Egitto

10 notizie di cui parlare a cenaNuova faraonica capitale in Egitto
14 Marzo 2015 ore 10:35

1. L’Egitto ha un progetto per costruire una nuova capitale

Mideast Egypt Economic Conference

40 miliardi di spesa per un lavoro che durerà fino a 7 anni. Una nuova città che occuperà un’area da 700 chilometri quadrati, e dove potranno vivere 5 milioni di abitanti. Sono i numeri del progetto annunciato da Mostafa Madbouli, ministro per la Casa e lo Sviluppo egiziano. L’intento è quello di costruire una nuova capitale vera e propria, che sorgerà a est del Cairo. Il piano prevede la costruzione di duemila scuole e seicento strutture sanitarie, spazi verdi e un aeroporto più grande di quello londinese di Heathrow. Il progetto, ha spiegato sempre Madbouli, creerà più di un milione di posti di lavoro e ha lo scopo di rendere più vivibile la stessa Il Cairo: qui vivono già 18 milioni di persone, cifrà che diventerà il doppio nei prossimi 40 anni. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

2. Usa, 36 dollari di mancia e un biglietto: la cameriera scoppia a piangere

La storia arriva da Spring Hill, Florida, dove lavora Claire Hudson, cameriera del Mac’s Grub Shak. Pochi giorni fa si è trovata a servire a una coppia un hamburgher, un hot dog e due birre. Un servizio semplicissimo, per un conto di 30 dollari. Ma quando i due hanno pagato il conto hanno lasciato alla ragazza ben 36 dollari di mancia, con un biglietto speciale. Claire è scoppiata a piangere: «Oggi è il compleanno di mio fratello» diceva il messaggio, «ne avrebbe fatti 36. Ogni anno vado a mangiare il suo piatto preferito (hot dog) e do il corrispettivo della sua età di mancia alla cameriera. Buon compleanno Wes». (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

3. 14enne in fuga d’amore. 140 chilometri in bici

Una fuga d’amore da 140 chilometri, ma che avrebbe dovuto essere ben più lunga nei piani del ragazzino di 14 anni fermato dalla polizia a Genova, in sella alla sua bici. Era partito da Imperia e puntava ad arrivare a Milano, dove vive la sua giovane fidanzata. Praticamente una Milano-Sanremo al contrario. Dura sì, ma non impossibile. E soprattutto non aveva alternative il ragazzo: niente soldi né autorizzazione dei genitori e tanta voglia di rivedere la fidanzata. E così nel pomeriggio di giovedì è scappato da solo e si è illuso di potercela fare, prima di essere fermato dagli agenti a metà strada. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

4. L’account Twitter che legge i nomi delle vittime in Siria

How many more

Si chiama “How Many More?”, ed è un account Twitter che fa riferimento a un gruppo americano. Pochi giorni fa hanno iniziato a twittare, uno al minuto, i nomi di tutte le persone che sono rimaste uccise nella guerra in Siria (finora ha twittato 11 mila nomi, che dovrebbero diventare più di 100 mila alla fine della campagna). (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

5. Ebola, a che punto è l’epidemia?

È scomparsa dai giornali Ebola, ma continua silenziosamente a diffondersi. I tentativi per contrastarla stanno portando i loro frutti (c’è stato un calo nei contagi), tuttavia in Africa si contano ancora morti: sono 10mila, secondo l’ultimo dato diffuso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. La paura è che, alla diminuzione di queste ultime settimane, possa aver seguito un nuovo picco, anche perché, nel frattempo, lo studio di nuovi vaccini ha subito un drastico rallentamento. Un bel quadro d’insieme su La Stampa. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

6. Germania: ok a velo a scuola per insegnanti musulmani

Storica sentenza dall’Alta corte di Karlsruhe, che ha definito anticostituzionale proibire a un’insegnante di fede islamica di portare il velo a scuola, in un istituto pubblico tedesco. Se in Francia è stato vietata l’ostentazione di ogni simbolo religoso nei luoghi pubblici, in Germania si va in direzione opposta, con una decisione che ribalta quanto stabilito in un altro giudizio nel 2003, e che obbliga diversi Lander a rivedere le proprie prescrizioni. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

7. Oggi è il Pi Greco Day

Pi-Greco-Day

È una strana festa che si festeggia in tutto il mondo e che ha una data d’origine fissa e antichissima. Si chiama Pi Greco Day e si celebra ogni anno il 14 marzo, giorno che nel formato americano di lettura delle date si scrive 3– 14, appunto le prime 3 cifre della costante matematica individuata da Archimede. In più quest’anno la festa assume un tono particolare: per l’unica volta in 100 si potranno mettere in fila tutte le prime 10 cifre del Pi Greco, cioè 3 (marzo), 14 (giorno), 15 (anno), 9 (ore), 26 (minuti), 53 (secondi). (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

8. Disturbi alimentari in crescita tra i minori, anoressici anche a otto anni

Sempre più frequenti le forme precoci di disturbi del comportamento alimentare già intorno agli 8-9 anni. È quanto spiegato dai neuropsichiatri dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Tra le malattie più diffuse l’anoressia e la bulimia nervosa, malattie quasi esclusivamente femminili che, tra le malattie psichiatriche, sono le sindromi che fanno registrare il più alto tasso di mortalità. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

9. Dietro il set di 007 a Roma. Le gente è stufa

Italy Bond Film

«Se giravamo di giorno, non è che ci arrestavano: peggio, ci fucilavano direttamente». La battuta di uno degli addetti di sicurezza al set del film di 007 a Roma dice dell’umore dei romani verso le riprese della pellicola. Quattro settimane di lavori notturni  che, a detta del sindaco Marino, frutteranno alla città un ricavo di 16 milioni di euro. Ma che tra la gente hanno suscitato disagi e fastidio: strade bloccate, posti auto dedicati alle troupe, negozi e ristoranti chiusi, residenti bloccati in casa. (Leggi tutta la notizia qui)

 

 

10. Il figlio di Gigi Lentini, portiere in rampa di lancio

Ha soltanto 19 anni Nicholas Lentini, ma di lui si dice un gran bene. Gioca portiere, è il titolare della primavera del Bari ma è di proprietà del Torino. In Puglia però sta trovando maturità e crescita, oltre a qualche panchina in Serie B. La sua storia è raccontata dalla Gazzetta, con l’augurio di avere una carriera più fortunata di quella del padre, Gigi Lentini, centrocampista talentuoso degli anni Novanta, che giocò pure all’Atalanta. (Leggi tutta la notizia qui)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia