Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (25-30 giugno 2018)

Notizie su Bergamo e provincia (25-30 giugno 2018)
Eventi 28 Giugno 2018 ore 09:00

30 GIUGNO

 

1 – Calo di tensione in tutta la città per centralina esplosa alla Trucca

Poco dopo le 18 in città è «saltata la corrente» per un secondo. Motivo: è esplosa una centralina dell’alta tensione al rondò tra Bergamo e Treviolo, nella zona della Trucca. Un rumore forte, udito da molti cittadini e anche dagli automobilisti in transito sull’asse interurbano. C’è anche chi l’ha fotografato, come un’iscritta al gruppo «Sei di Bergamo se». Intervento immediato sul posto dei vigili del fuoco che hanno isolato la centralina. Con il gran caldo e i condizionatori sotto pressione, i guasti alla rete elettrica sono preventivabili.

2 – Parco Suardi: Morso alla gola da cane, bimbo in ospedale

Un bambino di 6 anni oggi pomeriggio è stato morso all’altezza della gola da un cane al Parco Suardi, mentre stava giocando. È stato portato all’ospedale Papa Giovanni XXIII in condizioni non gravi.

3 – Grinta e dolcezza: in 300 a Stezzano per Carmen di Amici

Una voce grintosa, profonda e un modo di fare dolce e gentile. Questa è Carmen Ferreri, la seconda classificata del talent show “Amici 2018”, che oggi, sabato 30 giugno, ha raggiunto “le Due Torri” di Stezzano per firmare le copie del suo primo album: “La complicità”. Ad attenderla circa 300 adolescenti con in mano il cd e con cartelloni, disegni, poesie e regali per la loro beniamina.

4 – Parcheggia sul posto dei disabili multa lampo a Scanzo con l’app

A Scanzo il parcheggio disabili è stato violato. Una passante non ci ha pensato due volte: ha fotografato la macchina, ieri pomeriggio, e ha inviato la segnalazione alla polizia locale tramite la app 1Safe. E i vigili, che erano già per le strade, hanno verificato immediatamente la segnalazione. Era fondata, così è scattata una multa lampo.

5 – Starbucks sarebbe pronto a sbarcare a Bergamo, in Porta Nuova

La catena statunitense sembra proprio che stia per aprire il suo primo locale in città, in viale Papa Giovanni: occuperà il posto lasciato libero dal «M1.lle Storie & Sapori». Lo scrive oggi Bergamonews. La novità dovrebbe essere inaugurata entro la fine dell’anno o – alla peggio – all’inizio del 2019. Dell’operazione si sta occupando Matteo Percassi, figlio di Antonio e amministratore delegato di Percassi Food&Beverage.

6 – Rissa in famiglia al ristorante. Tre feriti al Cavallino Bianco

Rissa tra un padre e due figli al ristorante Cavallino Bianco di via Magellano a Treviglio. Il bilancio è di tre feriti fortunatamente non gravi, ma i carabinieri hanno dovuto sudare per calmare gli animi. La rissa è scoppiata poco prima delle 22.30. Ignoti i motivi per cui i tre abbiano cominciato a litigare. Probabilmente qualche bicchiere di troppo e il caldo di stasera hanno contribuito a scaldare gli animi. Improvvisamente i tre congiunti sono passati dalle parole ai fatti. Hanno cominciato a cadere bicchieri, piatti e tavoli e i testimoni hanno riferito che se le sono date di santa ragione. I titolari hanno allertato il 118 notando che i tre si erano feriti nella rissa. Sul  posto è arrivata un’ambulanza della Croce rossa di Treviglio, ma i sanitari sono stati minacciati e non sono riusciti ad avvicinarsi. A quel punto è stato richiesto l’intervento dei carabinieri, che sul posto hanno inviato quattro pattuglie della Compagnia di Treviglio, per un totale di circa dieci militari, che hanno tentato di riportare la calma. Uno dei figli, un po’ su  di giri, è stato ammanettato. Gli altri due, invece, forse in preda ai fumi dell’alcol, erano a terra e farfugliavano parole senza senso. Tutti e tre  sono stati poi condotti all’ospedale di  Treviglio per essere medicati e probabilmente per smaltire la sbornia.

7 – Corsa delle Uova, Giuliano Noris vince a Gandino

Una serata densa di emozioni, nel segno di una tradizione rinnovata da due esordienti e nel ricordo di un grande amico. Non ha tradito le attese l’ennesima edizione a Gandino della “Corsa delle Uova”, l’originale sfida nata nel 1931 per la scommessa dei diciottenni Giovanni Bonazzi e Lorenzo Archetti. A rinnovare la disputa fra raccoglitore e corridore sono stati Giuliano Noris di Gandino (impegnato lungo via Dante nella raccolta delle uova) e Maurizio Beltrami, originario di Leffe ed oggi residente a Costa Volpino. Entrambi si cimentavano per la prima volta nella gara, e hanno dato prova di grande preparazione. Ad imporsi è stato Giuliano Noris, con il tempo di 42’28”. Giuliano ha raccolto una per una le cento uova disposte (ad un metro l’una dall’altra)  fra la piazza del Municipio e la chiesa di S.Croce, sui fatidici mucchietti di segatura posti a lato dei cubetti di marmo che dal 2001 sono incastonati nella pavimentazione della piazza. Per Giuliano Noris l’inedita raccolta “in senso orario” (è mancino) e la soddisfazione condivisa innanzitutto in famiglia, con il fratello Alessandro, più volte concorrente e vincitore sulle uova nel 2016. Maurizio Beltrami ha completato la prova podistica verso Fiorano nel tempo di 43’09”.

8 – «Body Cam» sui treni, e presto anche per la Polizia locale

C’è il via libera del garante della privacy all’utilizzo della body cam, la mini telecamera che può essere posizionata sul petto. La userà il personale di sicurezza di Trenord, mentre negli Usa è già da anni una realtà. E l’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato annuncia che la Regione stanzierà 300 mila euro per dotare anche gli agenti di Polizia locale di questo particolare strumento.

 

29 GIUGNO

 

1 – Fara, infezione di Tbc a scuola. Maestra ricoverata a Bergamo

Caso di Tbc alle elementari di Fara, a essere colpito dall’infezione non sarebbe un bimbo ma una maestra, ricoverata in ospedale a Bergamo. È quanto emerge in questi giorni, dopo l’allarme lanciato dall’Ats. In merito, la dirigente scolastica Daniela Grazioli non conferma e non smentisce: «Si tratta di un caso, altro non ritengo di dover aggiungere». Su tutta la vicenda anche il sindaco Armando Pecis ha mantenuto il massimo riserbo: «Mi associo alla posizione assunta dalla Direzione scolastica», ha detto.

2 – Biglietto unico per tutti i mezzi pubblici, la proposta di Terzi in Regione

Un biglietto unico per viaggiare su tutti i mezzi pubblici della provincia di Bergamo. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, ha espresso parere favorevole all’approvazione del  programma di bacino dell’Agenzia per il Trasporto pubblico locale di Bergamo, il primo a livello regionale.

3 – Partono i lavori per gli orti del quartiere Carnovali

Pioggia di cantieri in arrivo in città: oltre ai numerosi lavori sulle strade (con asfaltature in quasi 60 tratti di vie nel mese di agosto), stanno muovendosi e prendendo avvio i tanti interventi previsti dal Piano delle Opere Pubbliche 2017 e dal Piano per le Periferie del Comune di Bergamo. Tra questi vi è la riqualificazione dell’area verde di via Spino, quasi un ettaro di verde dietro alla Coop di via Autostrada. Si tratta del secondo cantiere per la realizzazione/riqualificazione di un parco nel quartiere Carnovali, spazio cittadino che da tempo richiede aree verdi di aggregazione e di incontro. Il progetto, realizzato dall’architetto paesaggista Ivana Lacagnina, vale 300 mila euro e prevede la realizzazione di 20 orti comunitari, che si caratterizzeranno per la coltivazione a cumulo, messa a punto dalla scuola agraria del Parco di Monza, capace di coniugare questo aspetto segnico con uno ecologico, un modo innovativo e sostenibile per produrre ortaggi e frutti naturali con ridotte lavorazioni del terreno, minimo uso di macchine e attrezzi, contenute irrigazioni, ridotte concimazioni, minimi trattamenti antiparassitari e diserbi.

4 – Matteo Salvini canta “Io vagabondo”: «Unici Nomadi che mi piacciono»

Salvini a Caravaggio canta… i Nomadi. Due anni fa il suo balletto su “Andiamo a comandare” di Rovazzi,  alla Festa della Lega di Fara era diventato il tormentone dell’estate. Ieri sera, in visita da ministro dell’Interno a Caravaggio, ci ha riprovato. Stavolta, con la musica. Terminato il lungo discorso, il ministro dell’Interno ha infatti preso in mano il microfono e cantato a squarciagola, in coro con il segretario provinciale della Lega Daniele Belotti, “Io vagabondo”. Strana ironia, al tempo del “censimento” per i rom, e infatti ha commentato: «Sono gli unici Nomadi che mi pacciono.

5 – 15enne disabile deriso per strada: lo sfogo della mamma su Facebook

«Mamma, le persone così ignoranti vanno ignorate… Io faccio così!». È stata questa la reazione di un 15enne disabile che ha provato a calmare la sua mamma, innervosita da due adolescenti che avevano deriso l’handicap del ragazzo. Parole che hanno sorpreso la donna, E.D, la quale ha voluto raccontare l’episodio, avvenuto in centro a Bergamo, attraverso il suo profilo Facebook: «Sono talmente nervosa e amareggiata che devo per forza dare un senso a quello che mi è successo oggi», scrive. La donna spiega che stava camminando lungo viale Papa Giovanni quando due ragazzine tra i 16 e 17 anni hanno deriso lei e il figlio duoplegico dalla nascita. La donna le ha sentite ridere e dire parolacce: una delle due ragazze avrebbe scimmiottato la camminata del figlio quando la donna si è girata a guardarle. A quel punto è intervenuto il figlio, nel tentativo di calmare la madre. Sentire le parole di suo figlio, scrive la donna su Facebook, «mi ha resa orgogliosa della sua maturità, a 15 anni sa dare lezioni di vita e sogna di laurearsi. Io avevo il cuore a pezzi mi sembrava di essere tornata al giorno in cui 15 anni fa ho ricevuto la notizia che mio figlio sarebbe stato disabile a vita”. Poi conclude: “La disabilità sta negli occhi di chi guarda».

6 – Sfruttamento della prostituzione con riti vudù, arrestata 21enne

Alla stazione di Bergamo i carabinieri hanno arrestata una 21enne nigeriana domiciliata ad Alzano: la ragazza aveva un ordine di custodia cautelare in carcere per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, oltre che per riduzione alla schiavitù. Attraverso riti vudù, la donna teneva in scacco giovani africane, obbligandole a prostituirsi.

7 – Incidente stamattina a Mornico, coinvolto un mezzo pesante

Incidente stamattina alle 8.30 a Mornico al Serio sulla statale 573.  Nello scontro con un mezzo pesante sono rimaste coinvolte 3 persone, fortunatamente nessuna delle quali ferite in modo grave. Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto. Sul posto sono arrivati i soccorritori della Croce Rossa di Urgnano in ambulanza, oltre ai carabinieri per i rilievi del caso. Presenti anche i Vigili del Fuoco volontari di Romano di Lombardia. Per spostare la betoniera potrebbe essere necessario svuotarla dal cemento che contiene. L’operazione potrebbe richiedere diverse ore. Si consigliano percorsi alternativi.

8 – Oltre 100 euro in più in bollette per ogni famiglia

A luglio la bolletta per luce e gas sarà più cara. La spesa per una famiglia tipo aumenterà del 6,5% per l’energia elettrica e dell’8,2% per il gas naturale, in controtendenza rispetto ai forti ribassi (-8% per l’elettricità e -5,7% per il gas) del secondo trimestre 2018. L’Autorità per l’energia, precisa che a pesare sul rincaro sono le tensioni internazionali e il conseguente aumento del prezzo del petrolio. Così, la spesa  cresce più del reddito: il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato in termini congiunturali dello 0,2%, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,8%. L’incremento delle bollette significa che una famiglia tipo si troverà a pagare su base annua dal 1° luglio 2018 al 1° luglio 2019  33,5 euro in più per la luce e 83,5 euro per il gas. «La tempistica degli aumenti “giustificati” da incremento del petrolio non ha visto in passato analoga tempistica di  discesa in caso di riduzione del costo della materia prima – sottolinea Mina Busi, presidente Adiconsum Bergamo -. Siamo anche alle porte di un grande processo di liberalizzazione e questi rialzi potrebbero anticipare la fuoruscita dal mercato tutelato alla ricerca di offerte più competitive nel mercato libero, il cui passaggio dovrebbe avvenire – se non cambiano le decisioni a livello governativo – entro il primo luglio del 2019».

 

28 GIUGNO

 

1 – Mediaworld,  male l’incontro a Roma. «Ribadite le posizioni inaccettabili»

L’incontro di oggi tra i sindacati e la dirigenza Mediamarket al Ministero dello Sviluppo Economico non ha prodotto alcun esito conclusivo. «L’impresa insiste nel ribadire posizioni inaccettabili. La proposta delle organizzazioni sindacali di prorogare il contratto di solidarietà fino a settembre è stata respinta, così come è stata respinta la proposta di ridurre l’orario in modo equo tra i lavoratori così come emerso dalle disponibilità volontarie quale alternativa ai trasferimenti. A seguito dell’ennesimo tentativo di trovare un accordo tra le parti da parte del Mila l’incontro è stato aggiornato a mercoledì 4 luglio 2018», scrivono i sindacato confederali di categoria in un comunicato.

2 – 1,5 milioni di euro per la sicurezza stradale in quattro quartieri

Un marciapiede da ampliare. Una rotonda da sistemare. Abbattere barriere architettoniche. Allargare una zona 30. Realizzare un percorso ciclopedonale. Sono questi alcuni degli interventi che il Comune di Bergamo realizzerà a partire dalla prossima settimana tra Celadina, Boccaleone e Villaggio degli Sposi, nell’ambito degli interventi previsti nel progetto “Legami Urbani”, con il quale il Comune di Bergamo ha risposto al Bando Periferie aggiudicandosi 18 milioni di euro. Migliorare la qualità e la sicurezza di diversi itinerari pedonali e ciclopedonali già esistenti: un obiettivo chiaro, al quale il Comune di Bergamo destina – attraverso questo piano – 1,5 milioni di euro. «Si tratta di tante piccole opere che fanno una grande opera -sottolinea l’Assessore ai lavori pubblici Marco Brembilla -. Gli interventi fanno parte di un ampio piano sulle periferie che il Comune ha programmato su diverse annualità, recependo le istanze e le necessità emerse durante i numerosi incontri che si sono tenuti con gli abitanti dei diversi quartieri». Si parte la prossima settimana (le aree saranno consegnate lunedì 2 luglio) dal quartiere di Celadina, tra via Mangili e piazza Alpi Orobiche.

3 – Ancora treni cancellati, rientro problematico per i pendolari

Ancora cinque treni cancellati sulla Bergamo-Treviglio. Ogni giorno la situazione si ripete medesima: la mattina come la sera e i pendolari non ce la fanno davvero più. Oggi, il problema, è il rientro. Stesse criticità anche sulla Bergamo-Milano. Non va tanto meglio sulla Cremona- Treviglio dove saranno possibili ritardi fino a 40 minuti per le ripercussioni di un guasto.

4 – Servizi sociali: più poveri in città. Ottocento richieste di aiuto in più

Nel 2016 i cittadini bisognosi che si sono rivolti ai Servizi sociali erano stati 6.668, lo scorso anno sono stati 7.500. Un dato che segnalata un allarmante crescita del livello di povertà a Bergamo città. Circa 500 di questi 832 «nuovi» poveri hanno chiesto aiuto per la prima volta, in particolare presentando domanda per il reddito d’inclusione. Il quadro locale non si discosta dunque dal dato nazionale certificato dall’Istat secondo cui sono oltre 5milioni gli italiani in povertà assoluta, 300mila in più rispetto al dato precedente.

5 – Coltivava marijuana in una serra fai da te, arrestato

Importante operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia di Treviglio nella Bassa Bergamasca nella tarda serata di ieri. I militari del Nucleo Radiomobile hanno fatto irruzione in un appartamento di Calcio,  rinvenendo così una vera e propria serra attrezzata per la coltivazione di droga. Circa 2 kg lo stupefacente recuperato dagli investigatori, in prevalenza marijuana essiccata, ma anche dell’hashish. Sequestrati lampade, temporizzatori, umidificatori, vasi, barattoli, un igrometro, un bilancino digitale di precisione  ed altro materiale ancora propedeutico per la coltivazione e la fertilizzazione delle piante di marijuana. È stato così arrestato in flagranza di reato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 21enne italiano incensurato, di professione operaio. Il giovane durante la perquisizione ha ammesso le proprie responsabilità.

6 – Non rispetta l’alt dei carabinieri, inseguimento a Villongo

Doveva essere un tranquillo controllo stradale, da parte di una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bergamo nei pressi di Villongo. Invece ne è nato un inseguimento da film nel centro del paese. Protagonista della vicenda un gruppo di tre ragazzi poco più che ventenni, albanesi, con permesso di soggiorno in regola e residenti proprio tra Villongo e Sarnico, che viaggiavano su una Golf grigia. I tre non hanno rispettato l’alt e sono scappati tra le strette vie del paese. Sono stati fermati, ma non è stata trovata la ragione della fuga. Al giovane al volante è stata ritirata la patente ed è stato comminata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

7 – Comuni ricicloni, Boltiere al primo posto nella Bergamasca

Si riconferma in testa alla classifica dei comuni rifiuti free in provincia Boltiere che, a due anni dall’introduzione della tariffa puntuale fortemente voluta dall’Amministrazione guidata da Armida Forlani, ha abbattuto la percentuale di rifiuto indifferenziato giunta ormai sotto il 20%. Con i suoi  6057 abitanti che producono ciascuno 51,2 kg di rifiuto “secco” Boltiere ha surclassato Torre Boldone, al secondo posto. Buono il risultato del comune di Calcio all’ottavo posto della classifica con l’81% di raccolta differenziata.

8 – Coldiretti dice no alla realizzazione della Bergamo-Treviglio

Coldiretti contro la Bergamo-Treviglio. L’associazione degli agricoltori si schiera nettamente contro la nuova autostrada e auspica una riqualificazione della viabilità esistente. «Non dimentichiamo che tra Bergamo e Treviglio non ci sono solo i due terzi della popolazione e degli addetti al manifatturiero, ma anche il 25% circa della superficie agricola utilizzabile della Bergamasca. E’ un’area tra le più fertili  e ad alta vocazione agricola della Pianura Padana. Non dimentichiamo neppure che al 2016 gli ettari di suolo consumati complessivamente nella provincia di Bergamo erano già 35.000. Di questi, 110 ettari sono andati persi solo nel periodo compreso tra il 2015 e il 2016». Così Alberto Brivio, presidente di Coldiretti Bergamo, commenta le considerazioni espresse da Confindustria Bergamo circa la necessità  di realizzare al più presto la nuova infrastruttura autostradale per collegare il capoluogo con la Bassa.

 

27 GIUGNO

 

1 – Salvini a Caravaggio, il neo ministro ospite alla Festa della Lega Nord

Domani, per la serata di inaugurazione della tradizionale festa dei lumbard, il neo ministro dell’Interno Matteo Salvini ha confermato la propria presenza. Sarà lui a tenere a battesimo l’appuntamento annuale della Lega Nord di Caravaggio che fino domenica 8 luglio terrà compagnia ai caravaggini con musica, buon cibo, divertimento, ma anche serate di riflessione e confronto politico sui temi d’attualità. La presenza di Matteo Salvini era nell’aria, ma visti i nuovi impegni politici, la conferma è arrivata oggi pomeriggio. Un anno fa, d’altra parte, era stato proprio Salvini dal palco della festa leghista a ribadire con forza la volontà di arrivare al Governo. Un annuncio che oggi ha del profetico. Lo aveva sostenuto con grande fiducia: «Il prossimo anno voglio tornare qui dicendovi che siamo al Governo – aveva detto – sono stanco di promettere agli italiani ma di non poter realizzare queste promesse». Detto, fatto.

2 – Pagavano le lavoratrici tre euro all’ora, denunce nel Basso Sebino

L’ispettorato del lavoro ha denunciato due cittadini albanesi, terzisti per alcune aziende del basso Sebino, che sfruttavano lavoratrici a domicilio, addette alla sbavatura degli stampi in gomma. Sette erano di nazionalità senegalese e una di nazionalità indiana. La remunerazione? Inferiore a tre euro a ora.

3 – Atb Mobilità: il bilancio di gruppo 2017 si chiude con un utile di 3,8 milioni

Il bilancio 2017 del gruppo Atb si chiude con un utile di 3,8 milioni di euro e con un significativo incremento del patrimonio netto che passa da 65,7 milioni nel 2016 a 69,4 milioni nel 2017. I ricavi da tariffa passano da 13,77 milioni a 14,38 milioni, facendo registrare un incremento del 4,9% rispetto al precedente esercizio, in ragione del significativo incremento di biglietti e tesserini (7,80%) e di una sostanziale tenuta degli abbonamenti (0,27%). In aumento anche il numero dei passeggeri annui che passano da 29,8 a 30,9 milioni (+ 3,7 %). L’attività di recupero dell’evasione tariffaria con il forte impegno organizzativo e di risorse messo in campo ha consentito di registrare incassi da penalità utenti per 520 mila euro, in incremento (1,81%) rispetto all’anno precedente.

4 –  Autosalone Epis, il titolare assolto dall’accusa di frode

Si parla sempre molto di chi viene indagato o arrestato. Giusto anche dire quando quelle ombre vengono dissipate. Il tribunale di Bergamo ha assolto dall’accusa di frode in commercio – per presunto chilometraggio delle auto in vendita taroccato – Loreno Epis, titolare dell’omonimo autosalone di Scanzorosciate, perché «il fatto non sussiste». Epis ha commentato: «Quando acquistiamo auto da grossi punti vendita facciamo sempre i dovuti controlli. A seguito di questa vicenda siamo ancora più precisi e accurati».

5 – Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza, presentazione a Seriate

La Regione Lombardia ha approvato ieri il progetto Rita, Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza, nata dalla volontà degli amministratori dei 103 Comuni raggruppati negli ambiti di Seriate, Grumello del Monte, Valle Cavallina, Monte Bronzone – Basso Sebino, Alto Sebino, Valle Seriana, Val Seriana Superiore – Val di Scalve, con capofila il Comune di Seriate. L’intento è combattere la violenza di genere nel territorio amministrato, insieme con gli interlocutori istituzionali e del privato sociale in un’ottica culturale mutuata dall’esperienza dei centri antiviolenza. Il Presidente del Distretto Bergamo Est, Gabriele Cortesi, dichiara: «Sono davvero entusiasta per il riconoscimento della Regione Lombardia nei confronti del nostro progetto. Per contrastare la violenza nei confronti delle donne, tutti dobbiamo fare un passo in avanti, a partire dalle Amministrazioni comunali e dagli Ambiti Territoriali». Sensibilizzare, informare, specializzare sono i pilastri su cui poggia Rita, che tra qualche mese darà vita all’omonimo centro antiviolenza di prossima apertura nel Comune di Seriate.

6 – Spaccio di cocaina a Palosco, arrestato marocchino pregiudicato

Spaccio di cocaina in centro a Palosco. È stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un marocchino 30enne pregiudicato, proveniente da Bologna, catturato ieri sera dai carabinieri della Compagnia di Treviglio.

7 – Sopra il Gourmet arriva un albergo 4 stelle

Non più Gourmet, ma «Casual» (già ristorante stellato) e «Funi». Lo storico edificio di via San Vigilio 1, da sempre di proprietà della famiglia Visinoni di Rovetta, si fa in due. Dopo lunghi lavori di ristrutturazione, ha aperto la parte alberghiera: un hotel 4 Stelle che è stato chiamato «Funi» per un chiaro riferimento alla funicolare per San Vigilio che passa proprio a ridosso dell’immobile.

8 – Terra dei fuochi a Vailate. Si inventò un furto, ora dà fuoco a dei rifiuti

Forse è troppo scomodare la Terra dei fuochi per tracciare un parallelismo con quanto sta accadendo nella campagna di Vailate in queste settimane. Però fa davvero pensare, la doppia denuncia ricevuta da una 50enne allevatrice. Nel mese di febbraio la donna aveva denunciato il furto di diversi bovini dalla propria azienda agricola, ma le indagini condotte dai carabinieri di Vailate avevano dimostrato che era tutto falso.  Probabilmente, si trattava di un tentativo di truffa assicurativa. La donna ha infatti importanti problemi finanziari tanto che pochi giorni fa ha ricevuto lo sfratto esecutivo della propria azienda agricola, venduta all’asta per pagare i debiti verso le banche. L’altra sera, per ragioni ancora da accertare, è tornata in azione. Alcuni vicini di casa hanno allertato  i carabinieri di Vailate segnalando che c’era un incendio e del fumo acre proveniente da un campo agricolo adiacente alla cascina.  Stavano infatti bruciando alcuni pannelli di celle frigorifere, per spegnere il rogo sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco. I pannelli, si è poi scoperto, erano stati staccati dalle celle frigorifere del macello presente in cascina, rendendoli inservibili. Poco prima che l’incendio venisse notato dai residenti in loco, la donna  era stata vista allontanarsi velocemente. Il terreno agricolo, infatti, seppur di un altro proprietario, era in uso all’ex imprenditrice agricola, che lo aveva affittato per coltivarlo. I carabinieri l’hanno quindi denunciata per incendio, ma anche per la violazione della nuova legge sui rifiuti,  promulgata per  l’emergenza nella Terra dei fuochi. La legge prevede la pena dell’arresto da tre mesi a  un anno e  una multa fino a 26mila euro per chi smaltisce illecitamente rifiuti non pericolosi.

 

26 GIUGNO

 

1 – Muore in moto per evitare ciclista che viene condannato a 4 mesi

Patteggiata la pena il ciclista austriaco che il 30 aprile del 2017 si scontrò con Francesco Pinetti, il 36enne di Palosco che morì in un tragico e assurdo incidente avvenuto sulle strade del Trentino. Come pubblicato dal quotidiano «L’Adige», il ciclista austriaco venerdì è comparso in tribunale di Rovereto davanti al giudice Michele Cuccaro. Ha patteggiato una pena di quattro mesi per omicidio colposo, non il più grave omicidio stradale. Incredibile la dinamica dell’incidente. Francesco Pinetti era in sella alla sua moto e stava viaggiando in direzione di Trento. Sulla sua Kawasaki Z1000, pare sia precipitato in una piccola scarpata per evitare l’austriaco. Praticamente illeso il ciclista, che si è «solo» rotto una gamba. Pinetti lascia la moglie Michela, i figli Alice che aveva 9 anni e Lorenzo di 4. La famiglia ha poi disposto la donazione degli organi.

2 – Auto contro moto ad Ardesio, centauro di 18 anni ferito

Incidente oggi pomeriggio ad Ardesio. Coinvolti un’automobile e un moto con in sella di 18 anni: lo schianto si è verificato intorno alle 16.20 sulla strada provinciale 49. Fortunatamente le condizioni del giovane centauro, che inizialmente sembravano gravi, sono poi parse più tranquillizzanti.

3 – Da Amici a Le due torri, Carmen incanta tutti

Il centro commerciale Le due torri di Stezzano ospiterà l’instore organizzato da Mediaworld della cantante siciliana Carmen Ferrari che ha ottenuto il secondo posto al talent show  “Amici”. Sabato 30 giugno a partire dalle 17.30 la talentuosa cantante intratterrà il pubblico del centro commerciale con una sorta di mini live, in seguito sono previsti la presentazione di alcuni brani già proposti durante “Amici” e il firmacopie del suo primo album chiamato “La complicità”. Successivamente i fans potranno farsi fotografare con la cantante e le immagini saranno poi pubblicate sulla pagina Facebook dello shopping center e saranno poi scaricabili gratuitamente.

4 – Una cagnolina trovata tra i rifiuti. Quanti maltrattamenti in Val Seriana

«In genere non pubblichiamo ogni ritrovamento di cane o gatto. Ma per la settimana appena trascorsa il bollettino è allucinante: siam partiti con i mici lanciati da un auto, uno è vivo e per ora si sta riprendendo e uno è deceduto; proseguiamo con una cagnolina cucciolina trovata in un sacco nella pattumiera (soprannominata Monny da “monnezza”); il culmine nel fine settimana con due mici trovati a distanza di 1 ora ciascuno, probabilmente fratelli: Pippi, recuperata in un canale con gomito zampa anteriore rotto, e Freddy, deceduto a causa delle gravi lesioni riportate». Lo scrive su Facebook il Canile di Colzate. Segue un invito a sterilizzare gli animali, unico modo per evitare che crudeltà di questo genere siano all’ordine del giorno.

5 – Calenda, nuove frontiere per il Pd: chiamata per Gori

«Va preparata per settembre una grande costituente anti sovranista e su questa costituente va mobilitato il Paese superando il Pd». Lo ha detto ieri a Radio Radicale l’ex ministro Carlo Calenda. «Oggi il Pd ha un limite: non riesce più ad aggregare, ha avuto un logoramento fortissimo derivante anche da una conflittualità interna enorme. Possiamo uscire dall’angolo se allarghiamo moltissimo, se mettiamo dentro movimenti civici, esperienze come quella di Pizzarotti o di Gori in Lombardia. Il Pd non lo può più fare e non più da solo».

6 – Una bergamasca è la prima donna alla guida in Arabia Saudita

È bergamasca la prima donna alla guida in Arabia Saudita. Tatyana Lorenzini, imprenditrice originaria di Filago, con un passato nel mondo dello spettacolo, consigliere comunale a San Siro (Como), da 15 anni a Riad, dove si occupa di costruire legami di partnership tra le aziende italiane e quelle locali, è stata scelta dai principi sauditi come testimonial della storica decisione firmata dal re Salman (anche se in realtà l’ha volita il principe ereditario Mohammad bin Salman Al Sa’ ud): concedere un diritto storico alle donne, quello appunto di guidare.

7 – Rimandato lo spettacolo di domani della Banda Osiris all’Edonè

Il festival A levar l’ombra da terra segnala che lo spettacolo della Banda Osiris previsto per domani sera (27 giugno) all’Edonè non si svolgerà a causa di un improvviso problema di salute di uno dei componenti del gruppo. Verrà comunicata in un secondo momento la data in cui verrà recuperato lo spettacolo.

8 – Trenta ambulanti dal primo agosto traslocano in piazzale Alpini

Con la nuova rotonda che andrà ad interessare la Malpensata, le piazzole per il mercato del lunedì sono destinate a diminuire. Il Comune quindi ha messo a disposizione trenta posti per una «succursale» nel piazzale degli Alpini. Ma molti ambulanti non sarebbero interessati, mentre pare che qualcuno abbia già fatto domanda per cogliere la nuova opportunità.

 

25 GIUGNO

 

1 – Corruzione a Foppolo, in carcere l’ex sindaco di Foppolo Berera

Questa mattina, i militari dei comandi provinciali della Guardia di finanza e dei Carabinieri di Bergamo hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Ilaria Sanesi, nei confronti dell’ex sindaco di Foppolo Giuseppe Berera e di due imprenditori. Secondo i pm, l’ex sindaco all’epoca dei fatti amministratore della Brembo Super Ski, avrebbe ricevuto delle tangenti da un imprenditore bresciano, utilizzando un conto corrente austriaco messo a disposizione da un altro imprenditore residente a Bergamo, sul quale l’allora primo cittadino di Foppolo aveva delega ad operare, sin dalla sua costituzione. È emerso che l’ormai ex sindaco avrebbe ottenuto denaro per circa 75mila euro sul conto austriaco, attraverso pagamenti formalmente eseguiti da due società, una di Innsbruck e una italiana, intestata a un prestanome. La presunta corruttela, ricostruita nel periodo 2011-2013, avrebbe consentito all’imprenditore bresciano di “assoldare Berera” per beneficiare di affidamenti diretti di lavori dalla Brembo Super Ski, per un ammontare complessivo di circa 4 milioni e 592 mila euro, evitando il ricorso a procedure di evidenza pubblica.

2 – Ennesimo colpo all’autolavaggio Union Carburanti di Spirano

Purtroppo non è la prima volta che la stazione di servizio “Union Carburanti” di Spirano, sulla strada Francesca, subisce un furto. A poche ore dall’ennesimo furto con scasso però l’amarezza è tanta. A raccontare cosa è accaduto è stato lo stesso titolare, Sergio Carminati, che ha dichiarato: «Dalle telecamere di sorveglianza installate abbiamo potuto ricostruire la dinamica del furto: tutto è iniziato verso le 3.15, quando tre individui col volto coperto sono entrati nella stazione arrivando a piedi dalla campagna – ha spiegato Carminati – Si sono poi recati a una delle casse dell’autolavaggio a rulli e, muniti di piede di porco e leverini, l’hanno forzata per poi aprirla e derubare i soldi contenuti nella cassa. Per fortuna un cliente, cogliendoli sul fatto, ha suonato il clacson per richiamare l’attenzione e ha chiamato i carabinieri. Purtroppo però quando sono arrivati i ladri si erano già dileguati attraverso i campi». Nonostante l’allarme lanciato dal cliente, i malviventi sono riusciti a rubare circa 1000 euro tra resti e contanti dalla cassa dell’autolavaggio, senza contare gli ingenti danni causati alla macchinetta. «Oltre ai soldi rubati dalla cassa a costare è il danno che i ladri hanno fatto alla macchina che hanno forzato,  deformando il telaio per un costo di circa 6mila euro – ha commentato il titolare della stazione di servizio – Speriamo che presto si possa contare almeno sulla certezza della pena per questi malviventi».

3 – Uni.Run, una corsa per il 50esimo dell’Università di Bergamo

Fra gli eventi che celebrano il 50esimo dell’Università di Bergamo, sabato 30 giugno alle 16 ai nastri di partenza c’ la corsa non competitiva Uni.Run. L’edizione “zero” prende il via dal Campo Utili di via Baioni a Bergamo Bassa e prevede il traguardo nella sede universitaria di Sant’Agostino in Città Alta. Un percorso di circa 6,5 chilometri su strada e su pista ciclopedonale che richiede un solo requisito: la voglia di stare insieme per un’occasione unica. In “gara” anche il runner bergamasco Oliviero Bosatelli, l’Highlander delle ultramaratone.

4 – Incidente a San Giovanni Bianco. Muore docente dell’università

Il rettore e tutta l’Università di Bergamo esprimono il loro cordoglio per l’improvvisa scomparsa del professor Giovanni Salesi, venuto a mancare ieri pomeriggio. «Era molto amato anche per come sapeva insegnare la fisica ai giovani, e aveva realizzato il progetto “Beautiful Campus”, che ora sarà terminato in suo ricordo». Il docente si è schiantato con la sua auto contro il guardrail mentre percorreva l’ex statale 470 della valle Brembana: all’origine dell’incidente forse un malore. Aveva 58 anni e viveva a Dalmine: lascia l’anziana madre che vive a Ragusa, la sua cittadina d’origine.

5 – Fornovo, ex sindaco lascia 2,5 milioni al Comune

Crederci davvero nella politica e fare del bene per la propria comunità. Anche dopo la morte. Carlo Nicoli, ex sindaco di Fornovo, ha lasciato al suo Comune cinque immobili e 2,5 milioni di euro fra obbligazioni, azioni e soldi in contanti, di cui 300 mila saranno a disposizione subito da quest’anno. Una bella eredità per l’ex  primo cittadino – due mandati fra gli anni ‘60 e ’70 – scomparso a 85 anni nel dicembre 2016.

6 – Recuperano un gatto «abbandonato» ma non erano volontari del gattile

Un vero e proprio mistero quanto accaduto ieri al parco del Roccolo di Treviglio. Al centro della vicenda un presunto gatto abbandonato salvato da alcuni volontari. Ma a quanto pare il gatto non era abbandonato e il gattile non ne sa nulla. A chiedere spiegazioni sulla vicenda una donna che ha assistito all’intera scena ieri al parco del Roccolo. «Due individui,un uomo e una donna molto arroganti maleducati e offensivi si sono presentati come volontari del gattile di Treviglio e hanno portato via un gattino che se ne stava comodamente sul ramo di un albero a dormire. Premetto che io ero li dalle 13 e il micino non miagolava disperatamente per attirare l’attenzione ma al contrario dormiva. La volontaria ha iniziato a dire che non miagolava perché era esausto e troppo magro. Il gattino ha tentato di scappare ma alla fine l’hanno preso e portato via. Io non so se fossero davvero volontari o no ma non credo sia questo il modo di aiutare gli animali». Sulla questione sono intervenuti i responsabili del Gattile di Treviglio. «I volontari della nostra associazione non vanno in giro a recuperare gatti e gattini allo sbaraglio, tanto meno quelli selvatici e liberi sul territorio. Tra abbandoni, cucciolate indesiderate e gatti in lista d’attesa per l’ingresso siamo attualmente pieni, non possiamo permetterci di raccoglierne altri senza una reale necessità. Per quanto ci riguarda cerchiamo anche di essere educati e non insultare nessuno. Tutti quanti inoltre abbiamo un documento cartaceo di identificazione, quindi possiamo dire con certezza che queste persone non sono dei nostri. Cercheremo di capire chi siano».

7 – Ex imprenditore arrestato e portato in carcere

È diventata definitiva la condanna per reati tributari e fiscali commessi a Madone dal 2009 al 2011 da parte di un ex imprenditore 57enne italiano, arrestato dai carabinieri della Compagnia di Treviglio su ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Bergamo. L’uomo, dopo la condanna per fatturazioni per operazioni inesistenti e occultamento di documenti contabili emessa dal Tribunale di Bergamo, è stato appunto destinatario di un provvedimento di esecuzione per una condanna di un anno e mezzo di reclusione. Dopo le formalità di rito, il 57enne è stato accompagnato in carcere dai Carabinieri della Stazione di Brembate.

8 – Bando Storevolution, incontro sui negozi digitali con Confesercenti

Regione Lombardia ha appena pubblicato il Bando Storevolution, con l’obiettivo incentivare gli investimenti in strumenti digitali delle attività commerciali al dettaglio in sede fissa. Confesercenti organizza un incontro gratuito per spiegarne contenuti e modalità di partecipazione: l’appuntamento è per mercoledì 27 giugno alle 14 presso il Cescot (via Ravizza 7/a, Bergamo). Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese commerciali al dettaglio in sede fissa, in forma singola o aggregata, aventi almeno un punto vendita in Lombardia. La finalità è agevolare il miglioramento del rapporto esistente tra negozio e clientela, puntando sulla implementazione di sistemi digitali (ad esempio siti web e app, software gestionali, pagamenti sicuri, sistemi Crm, vetrine intelligenti e molto altro). Il bando sostiene spese sostenute già dal 1° dicembre 2017, pertanto rappresenta una importante occasione per recuperare investimenti già effettuati. L’incontro durerà circa 30 minuti e permetterà ai partecipanti di conoscere le caratteristiche del bando e di poter porre quesiti direttamente ai relatori.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli