Menu
Cerca
Festival

Orlando sa raccontare la diversità oltre i confini di sessualità e corpo

Orlando sa raccontare la diversità oltre i confini di sessualità e corpo
Eventi 03 Maggio 2019 ore 11:45

Corpi, identità, relazioni, generi, orientamenti sessuali. In libertà. E proprio la libertà è il tema a cui è dedicata la sesta edizione del festival “Orlando”, a Bergamo dal 3 al 12 maggio, organizzato da Associazione Immaginare Orlando e Laboratorio 80. Un festival queer, termine non immediato da spiegare. Secondo Wikipedia: «Sessualmente, etnicamente o socialmente eccentrico rispetto alle definizioni di normalità codificate dalla cultura egemone».

8 foto Sfoglia la gallery

La kermesse annovera trenta appuntamenti tra film in anteprima, performance di teatro e danza, presentazioni di libri, incontri, workshop e una mostra (programma completo su orlandofestival.it). In dieci diversi luoghi della città: il festival culturale che indaga e racconta le diversità, e che ogni anno cresce richiamando un pubblico sempre più eterogeneo, torna con un’edizione ricca di proposte di qualità. Nel programma spiccano l’anteprima italiana assoluta del film “Consequences” di Darko Štante, giovedì 9 alle 20.30 all’Auditorium di Piazza della Libertà, racconto spietato di un’adolescenza criminale, indagine puntuale sulle insidie della maschilità tossica; la performance “Mdlsx” di Motus, con Silvia Calderoni, stasera alle 20.30 sempre in Auditorium, uno scandaloso viaggio teatrale che inneggia all’essere “altro” rispetto alle identità imposte e ai confini del corpo, del colore della pelle, delle nazionalità; la presenza di Chiara Bersani, premiata performer che parteciperà al festival con uno spettacolo, un workshop di due giorni e una conversazione col pubblico. L’attrice alta 98 centimetri e affetta da una forma di osteogenesi giovedì alle 18.30 si esibirà in “Seeking Unicorns” alla Gamec, un assolo che indaga il tema dell’Unicorno, perfetto esempio di come l’immaginario collettivo possa creare miti che arrivano a prendere il sopravvento, riempiendo di significati una forma (prenotazione obbligatoria). In collaborazione con Festival Danza Estate, di cui rappresenta l’apertura.

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 26 del BergamoPostcartaceo, in edicola fino a giovedì 9 maggio. In versione digitale, qui.