Si gioca alle 20,45

Per chi non vuol vedere la Juve stasera c’è anche City-Barcellona

Per chi non vuol vedere la Juve stasera c’è anche City-Barcellona
23 Febbraio 2015 ore 12:25

Contro tutte le previsioni e la noia della tv, Massimiliano Allegri l’ha definita così: «Non è la partita della stagione perché non è una finale». Però Juventus-Borussia Dortmund è un bellissimo ottavo di finale di Champions, con i bianconeri un pochino più favoriti e i tedeschi che hanno voglia di cancellare la pessima prima parte di stagione. Ancora Allegri, l’allenatore juventino:«Sono centottanta minuti da giocare contro una squadra che è in forma. Ma anche noi lo siamo». Sono minuti in cui la Juve ci dirà almeno due cose. La prima: se finalmente il club bianconero può competere in Europa. La seconda (e più importante): se l’Italia ha ancora volontà e grinta per competere in Europa. Vedremo.

 

ALLEGRI ANSA
Per l’Europa, per l’Italia. Intanto è la prima volta che Juventus e Borussia si affrontano dopo la finalissima di Champions del 1997. Quella volta ai bianconeri era andata malissimo. I tedeschi avevano vinto 3-1, e giù i lacrimoni. Altri tempi. Altri campioni. Oggi la Vecchia Signora è una signora molto arzilla in Serie A, che vince gli scudetti ma cammina con il bastone nelle competizioni europee. E se tanto ci dà tanto ha ragione Jurgen Klopp, l’allenatore del Dortmund: «Ci ricordiamo del 1997, quando la Juventus, grande favorita, ha perso. Oggi non ha nulla a che vedere con il 1997. Non ho portato Michael Zorc o Karl-Heinz Riedle a parlare di questo, quindi non ha molto senso».

Il senso è che la squadra di Allegri arriva all’appuntamento con 21 partite senza sconfitta (l’ultima a ottobre), ma questo non è così importante. Anche perché il Borussia ha vinto le ultime tre e la posizione di classifica in campionato (non certo edificante) preoccupa Allegri più dei pronostici. «Penso sia anomalo vedere il Borussia nella posizione in cui si trova ora in Bundesliga. Alla fine della stagione, credo che riusciranno ad arrivare tra le prime perchè il campionato è aperto, fatta eccezione del Bayern, che gioca un campionato a parte». C’è Pogba, e per i bianconeri è una buona notizia.

 

JURGEN KLOPP
Stasera (martedì, ore 20.45) gioca anche il Barcellona. E contro chi? Il Machester City. Un’altra super sfida da non perdere. Un anno fa il Barça aveva vinto 2-0 (Messi, Dani Alves) a Manchester. Infatti Manuel Pellegrini, l’allenatore del City, ha imparato la lezione: «L’anno scorso arrivavamo da 19 partite in due mesi e non eravamo al massimo, mentre quest’anno possiamo farcela. La squadra è in forma, ma dobbiamo anche capire che affronteremo un’avversaria molto forte». Attenzione perché non è affatto una partita scontata. Domani (mercoledì 25 febbraio) chiudono il quadro degli ottavi di finale Arsenal-Monaco e Leverkusen-Atletico Madrid.

 

Manchester City vs Barcelona FC

 

GLI OTTAVI DI FINALE

Già disputati:

Psg-Chelsea 1-1 (Ivanovic, Cavani)
Shakhtar Donetsk-Bayern Monaco 0-0
Basilea-Porto 1-1 (Gonzalez, Danilo)
Shalke-Real Madrid 0-2 (Ronaldo, Marcelo)

Martedì 24 febbraio:
Manchester City-Barcellona
Juventus-Borussia Dortmund

Mercoledì 25 febbraio:
Arsenal-Monaco
Leverkusen-Atletico Madrid

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia