Alleanza Doc Servizi-Casa Molloy

Polaresco, veste tutta nuova ispirata ai locali del Nord Europa

Bergamo e Brescia fanno squadra per quattro anni. Cartellone con proposte di primo piano

Polaresco, veste tutta nuova ispirata ai locali del Nord Europa
Bergamo, 23 Ottobre 2020 ore 01:40

Già dal nome dell’alleanza si capisce che c’è della brillantezza che si muove dietro le quinte. Parliamo della nuova vita dello Spazio Polaresco, che grazie a un patto Bergamo-Brescia ha rappresentato per l’estate, e ancora lo farà, una vera alternativa per la città in termini di concerti, spettacoli teatrali, presentazioni di libri, attività culturali, fiere culinarie e gastronomiche. A giugno, infatti, in piena crisi da rientro post lockdown, Doc Servizi e Casa Molloy (quelli della mitica Latteria Molloy) si sono infatti uniti in un progetto culturale dando vita a “Dpcm – Decretiamo Polaresco Congiunto Molloy”. In questo modo, per tutta la bella stagione, la struttura ha registrato quasi sempre il tutto esaurito, e sempre nel più rigoroso rispetto delle norme anti contagio.

3 foto Sfoglia la gallery

L’asse ora va avanti, in linea con la strada tracciata dalla candidatura comune di Bergamo e Brescia a Capitale della Cultura 2023, per un progetto ancor più ambizioso, «certi che continuare ad organizzare eventi culturali, seppur con grande fatica data dal periodo, sia possibile anche in un momento come questo», dicono i promotori del progetto. «Da anni si dice che il nostro settore, quello artistico deve fare rete – specifica Luca Borsetti, direttore artistico di Dcpm -. Per la prima volta Bergamo e Brescia si ritrovano finalmente unite nell’unica volontà di mantenere un alto livello di programmazione artistica nelle due città. Questa idea è stata pienamente accolta dalle agenzie con cui collaboriamo, tanto da incentivare molti degli artisti coinvolti nelle due città a rilanciarsi su territorio nazionale partendo proprio da queste due città».

Il progetto Polaresco 2020-2024 aprirà con una veste del tutto nuova. Innanzitutto un nuovo bar all’esterno, un vero e proprio “giardino d’inverno”. «In un periodo particolare come questo, in cui è difficile frequentare serenamente spazi al chiuso, abbiamo deciso di svuotare il più possibile gli spazi interni e utilizzarli per ospitare eventi culturali, concerti e mostre, lasciando invece tutto ciò che riguarda la somministrazione all’esterno, in un luogo accogliente che si ispira ai locali del Nord Europa per imparare ad utilizzare gli spazi esterni in un modo del tutto diverso, cercando di far vivere il più possibile il parco anche nella stagione invernale», dicono da Dcpm.  Anche gli spazi all’interno si presenteranno in una veste del tutto innovativa: nuovi colori per il bar, una diversa organizzazione dello spazio espositivo e un ridimensionamento del grande auditorium.

Si parte venerdì 30 con grandi ospiti come i Cacao Mental (venerdì 30) e The Wistons (sabato 31), oltre che a proposte culinarie pensate ad hoc. Nel mese di novembre ci saranno artisti che non sono mai stati ospiti a Bergamo, del calibro di Gulino (sabato 7), Max Collini (sabato 14), Dutch Nazari (sabato 21), i Legno (venerdì 27). Anche dicembre si prospetta un mese caldo e movimentato: Benvegnu, Buzzy, Fasano&Salvoldi per citare solo alcuni nomi. Ad arricchire ancora di più il già ricco cartellone si aggiungono spettacoli di stand up comedy e improvvisazione ieatrale, con ospiti del calibro di Pietro Sparacino (domenica 1 novembre) e Ruggero dei Timidi (sabato 28 novembre), attività laboratoriali e di spettacoli per bambini. Andrà avanti anche la proposta di sagre enogastronomiche – una su tutte quella romana – e menù settimanali con prodotti di stagione.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia