Viaggio in Nord Europa

Posti fantastici e dove trovarli Amsterdam, fascino e libertà

Posti fantastici e dove trovarli Amsterdam, fascino e libertà
18 Novembre 2017 ore 09:30
Guide: Rough GuidesLonely Planet, The Guardian, iamsterdam,com

 

Amsterdam è una città d’arte, musei e canali, famosa per i locali a luci rosse e per la tolleranza religiosa, politica e filosofica che ha da sempre caratterizzato la zona. Per secoli rimasta la città del Nord Europa più importante a livello commerciale, ha una rete canali inserita dall’Unesco tra i Patrimoni dell’Umanità. È qui, inoltre, che fu istituita la Compagnia Olandese delle Indie Orientali, famosa per il commercio delle spezie in tutto il mondo.

Il centro storico. È una città di dimensioni ridotte (almeno per quanto riguarda il centro storico), facilmente visitabile a piedi o in bicicletta. Partendo dal centro, una delle prime tappe è Palazzo Reale, trasformato in reggia nel 1808 da Napoleone Bonaparte, che lo usò come residenza. Proseguendo per le vie del centro storico si incontrano botteghe, pasticcerie e negozi di antiquariato, fino ad arrivare Vicino al Begijnhof, costruito nel 1346 come residenza di una confraternita cattolica di beghine. È un quartiere con uno dei cortili più antichi della città, le case raccolte attorno a una piazzetta verde. Poco distante si trova il Bloemenmarkt, il mercato dei fiori che si allunga di fronte ad un canale, vicino al Museo Van Loon, allestito in una caratteristica abitazione signorile.

 

 

Il tour dei musei. Arrivati a questo punto è il momento di immergersi nel tour dei musei, tenendo conto che Amsterdam è una delle città con la più alta densità di musei al mondo. Primo della lista è il il Rijksmuseum, la più importante galleria d’arte olandese, che, inaugurata nel 1885, possiede una ineguagliabile collezione d’arte con capolavori di Rembrandt e Vermeer. Imperdibile anche il Van Gogh Museum, che raccoglie 500 disegni, 200 dipinti e centinaia di lettere del maestro. Tra le opere esposte ci sono I mangiatori di patate, una delle versioni dei Girasoli gialli e la Notte stellata o dei Corvi nel campo di grano. Per capire come la città si sia trasformata da villaggio di pescatori a snodo urbano e commerciale meritano una visita l’Historisch Museum e il Nederlands Scheepvaartmuseum, il Museo Marittimo Olandese realizzato nell’edificio che ospitava l’Arsenale della marina. Molto interessanti sono poi il museo israelita e la casa di Anna Frank, oltre al museo di Rembrandt, allestito nella casa dove il pittore visse e lavorò per vent’anni. Nelle vicinanze si trova anche uno dei più importanti laboratori per la lavorazione dei diamanti della città: Gassan. Gli scorci più belli sui canali si trovano invece lungo l’Amstel Canal, da cui si raggiunge facilmente l’Albert Cuypmark,  il più grande mercato della città, oppure, per gli amanti della birra, l’Heineken Experience.

 

Embed from Getty Images

 

Il quartiere a luci rosse. Altro tipo di esperienza è quella del famosissimo quartiere a luci rosse. In Olanda, infatti, la prostituzione è legalizzata e viene considerata come un’industria qualsiasi. In centro, i palazzi che si affacciano sulle stradine strette attorno a Oude Kerk, la più antica chiesa della città, ospitano locali con pareti di vetro dove le ragazze offrono palesemente il proprio corpo. Le lanterne rosse attaccate all’esterno sono il tratto distintivo per questo tipo di business. Nella zona sono tanti anche i coffee shop dove ci si procura marijuana. Si serve anche caffè ma l’alcool è vietato.

Il tour gastronomico. Oltre a canali, locali a luci rosse e musei, non si può lasciare Amsterdam senza un tour gastronomico. Lasciatevi tentare dalle frites (le eccezionali patatine fritte in vendita per strada), dagli strapwafel (wafers tondi con caramello) o dagli speculos (biscotti aromatizzato alla cannella). Oltre alla birra, imperdibile il jenever, l’equivalente olandese del gin, servito in bicchieri a forma di tulipano.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia