Festival

Rock sul Serio, un fiume di band C’è La Rappresentante di Lista

Rock sul Serio, un fiume di band C’è La Rappresentante di Lista
16 Luglio 2019 ore 13:32

Musica, ambiente, integrazione e diritti civili. Rock sul Serio si presenta così, festival non solo musicale. Sul main stage tredici artisti, spiccano la Rappresentante di Lista, Folkstone, Edda, Any Other, Scarda. Attorno non scorre solo un fiume, il Serio, che al festival dà il nome, ma buone pratiche di sostenibilità, comunità intrecciate e qualche ideale da difendere. Dal 17 al 21 Luglio a Villa di Serio.

4 foto Sfoglia la gallery

Programma. Il debutto è affidato a Le Capre a Sonagli, in un concerto inedito in cui condivideranno il palco con Edda, ex Ritmo Tribale. Prima di loro i Tropea, promesse dell’it-pop milanese. Giovedì una delle band più attese dell’estate, la Rappresentante di Lista, reduce dal Concertone del 1° Maggio. A precederla ci saranno le I’m not a blonde, a Bergamo dopo vari tour europei. Giovedì sarà anche la serata “Contro tutte le differenze – Per uguali diritti e dignità”, in difesa dei diritti civili e della liberta di amare, grazie alla collaborazione di Orlando Festival e di Arci Gay Bergamo. Venerdì vanno in scena i Folkstone, folk-metal bergamasco: live granitico e pubblico in delirio, una certezza. Aprono i Bosco, trio strumentale batteria-violino-chitarra. Il sabato offre alcune delle migliori nuove proposte nazionali: Any Other, Mòn e Vanarin formano una serata d’eccellenza, stili coraggiosi ma vincenti e un impatto live sempre emozionante. Domenica in puro stile indie-rock, affidato al cantautore Scarda, in tour con il disco “Tormentone”, a Calabi, stella nascente del firmamento it-pop bergamasco e /Handlogic, freschi vincitori del concorso Musica da Bere, di cui Rock sul Serio è partner.

E poi. Il weekend sarà ricco di appuntamenti per tutte le età. Sabato e domenica ci saranno mercatini di vintage, vinili e libri, merende e aperitivi con produttori a Km 0, laboratori creativi per adulti e bambini e infine yoga al mattino e al tramonto. Domenica aperti tutto il giorno, anche in cucina. Per i più piccini tornano il cantastorie Dulco Granoturco e Chitarra Scimitarra e il ludobus “Freccia azzurra”; infine presentazione del libro “Vivere senza plastica”, di C. Plamondon e J. Sinha. Il tutto con la collaborazione delle associazioni del territorio, da La terza piuma a Sotto Altra Quota.

Ecologico. Sostenibilità ambientale sempre al centro dell’evento: come da tradizione bicchieri e stoviglie multiuso, raccolta differenziata dei rifiuti e quest’anno anche stop alle cannucce e una cassetta dell’acqua per sostituire le bottigliette, per un evento sempre più prossimo ad essere completamente #plasticfree. Continua anche la partnership con la Cooperativa La Comune, per favorire l’integrazione di ragazzi richiedenti asilo tramite il loro coinvolgimento nelle attività del festival.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia