Il mercoledì di Champions

Stasera Juve-Atletico Madrid Buffon: «Ci dirà dove arriveremo»

Stasera Juve-Atletico Madrid Buffon: «Ci dirà dove arriveremo»
30 Settembre 2014 ore 09:00

ATLETICO MADRID-JUVENTUS (stasera, ore 20.45)

La Juventus affronta i vicecampioni in carica. È una di quelle sfide da non perdere e, infatti, siamo qui apposta a raccontarvela. Allegri non avrà Pirlo. Recupera Caceres, ma certo l’assenza del playmaker dà qualche grattacapo. Leonardo Bonucci ha inquadrato bene la sfida. Sul suo sito ufficiale ha scritto: «Ora ci aspetta “La Finale” contro l’Atletico». Sentita è dire poco. Tutti i giocatori della Juventus, ha scritto ancora Bonucci, «hanno preso esempio della squadra di Simeone, quindi ecco la mia provocazione: andiamo a vincere a Madrid». E giù grida da guerrieri. Il portierone bianconero Buffon punta a questa serata come match chiave per il futuro della Juve nella manifestazione continentale: «Quello con l’Atletico sarà un bel test, probante, per capire fino a dove potremo spingerci. Darà indicazioni anche a noi giocatori».

Sarà bene convincersene davvero perché l’Atletico, dopo un inizio non proprio convincente, nell’ultima di campionato ha fatto vedere di saperci fare. Ha battuto il Siviglia 4 a 0, con un gioco spettacolare e un sacco di cose positive a cui i bianconeri dovranno stare attenti.

Si vede che adesso la cinematografia va di moda perché al presidente Enrique Cerezo hanno chiesto: «Che titolo diamo a questa sfida?». E lui: «Duello tra colossi, il film». E Simeone lancia il guanto di sfida ai bianconeri: «Sarà come una finale». Non mancheranno gli effetti speciali, sicuro. Atletico e Juventus lui le avrebbe viste volentieri in semifinale, ma questa è solo la seconda giornata di Champions. Che, comunque, ha la sua importanza. Con un successo la Juventus si porterebbe a +6 dagli spagnoli. Insomma, ci vuole il salto di qualità, come dice Marchisio. «Che in questi anni ci è mancato in Europa, ora siamo partiti bene vincendo in casa la prima partita e dobbiamo andare avanti così».

Gurppo A

1° giornata: Olympiacos-Atletico 3-2, Juventus-Malmo 2-0.

2° giornata: Atletico Madrid-Juventus, Malmo-Olympiacos.

Prossimo turno: Altetico Madrid-Malmo, Olympiacos-Juventus.

Classifica: Juventus, Olympiacos 3; Altetico Madrid, Malmo 0.

MANCHESTER CITY-ROMA 1-1 (rig. Aguero, Totti)

Intanto, il 30 settembre giallorossi conquistano un punto d’oro a Manchester contro il City. Al rigore di Aguero, risponde un super Totti: il numero 10 della Roma insacca e fa 1-1. È il più vecchio giocatore (38 anni e tre giorni) a segnare una rete in Champions. E questo a testimonianza di quello che urlò un commentatore inglese nel 2011: «The King of Rome is not death». Francesco aveva segnato un altro gol nel derby con la Lazio e dopo, chi lo dava per spacciato, andò via in silenzio. Il re di Roma non è ancora finito, è ancora qui. In settimana ha festeggiato trentotto anni e ha detto che se ne toglierebbe volentieri cinque o sei, e il vero peccato è che non si possa fare. Ma ieri ha dimostrato di non essere per niente morto e ancora decisivo.

Gruppo E

1° giornata: Roma-Cska Mosca 5-1, Bayern Monaco-Manchester City 1-0.

2° giornata: Cska Mosca-Bayern Monaco 0-1, Manchester City-Roma 1-1

Prossimo turno: Cska Mosca-Manchester City, Roma-Bayern Monaco.

Classifica: Bayern Monaco 6, Roma 4, Manchester City 1, Cska Mosca 0.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia