I quarti di finale

Stasera non perdetevi la Foppa In Coppa Italia il gioco si fa duro

Stasera non perdetevi la Foppa In Coppa Italia il gioco si fa duro
Eventi 17 Febbraio 2016 ore 00:40

Il periodo di rodaggio è terminato. Da questa sera la stagione del volley femminile inizia ufficialmente il periodo in cui conta solamente un risultato, ossia la vittoria. I quarti di finale di Coppa Italia prevedono infatti un duello in gara secca, al termine del quale la vincente si qualificherà alle Final Four, in programma a Ravenna il 19 e 20 marzo, mentre la perdente dovrà rimandare il tentativo di conquista del trofeo all’anno successivo. E fra le otto pretendenti al titolo c’è ovviamente anche la Foppapedretti Bergamo, che non alza questa Coppa dal 2008, impegnata sul difficilissimo campo dell’Igor Gorgonzola Novara (Casalmaggiore-Scandicci, Piacenza-Modena e Conegliano-Montichiari sono gli altri tre match, tutti in programma questa sera alle 20.30), già avversaria di mille battaglie nel recente passato (epica la finale scudetto del 2002, vinta poi dalle rossoblù).

 

foppa

 

La formazione piemontese parte con i favori del pronostico. Gli otto punti di vantaggio in classifica fanno pendere il piatto della bilancia verso Novara, ma quando due formazioni si affrontano in una gara secca può succedere di tutto. Bergamo non parte certo battuta, anzi: nell’anticipo dell’undicesima d’andata la Foppa sfiorò il colpaccio contro l’Igor, cedendo solamente 15-17 al tie-break. Da quel giorno però Novara ha cambiato aspetto: quel risicato successo costò la panchina all’allenatore Luciano Pedullà, sostituito da un più energico Marco Fenoglio – che nella nostra città conoscono molto bene per aver allenato la Foppa dal 2005 al 2007 conquistando uno scudetto, una Coppa Italia e una Champions League – e nel mercato invernale Rousseaux, accasatasi a Busto Arsizio, ha lasciato il posto al martello statunitense Nicole Fawcett, proveniente dal team cinese Fujian.

 

Foppa_020

 

Un vecchio detto dice che quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. La Foppa ha in organico giocatrici cui il carattere certo non manca, e in una sfida da dentro o fuori anche questo fattore avrà la sua fondamentale importanza. Contro Novara – probabilmente in campo con la diagonale Signorile-Fabris, Guiggi e Bonifacio al centro, Cruz e Fawcett schiacciatrici e Sansonna libero – una buona gara potrebbe non bastare, ma servirà la gara perfetta: forzare subito in battuta, essere molto attente in difesa e cercare di regalare meno punti alle avversarie. Le ragazze stanno bene, arrivano a questo appuntamento cariche e consapevoli di arrivare da tre vittorie figlie di buone prestazioni. Per sei settimi la formazione è fatta – Lo Bianco in palleggio, Barun opposta, Frigo e Aelbrecht al centro, Gennari in quattro e Cardullo libero -, resta solo l’ormai consueto dubbio fra il martello olandese Plak, pronto nuovamente a lanciare sassate nel campo opposto, e Sylla, reduce da alcune buone apparizioni.

 

Katarina Barun-Susnjar

 

 

Così in campo (PalaTerdoppio, Novara, ore 20.30, diretta streaming su www.lvftv.it)

Igor Gorgonzola Novara: Signorile, Fabris, Guiggi, Bonifacio, Fawcett, Cruz, Sansonna (L). All.: Pedullà. A disposizione: Bosio, Mabilo, Chirichella, C. Bosetti, Wawrzyniak, Malesevic, Bruno (L).

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco, Barun, Frigo, Aelbrecht, Gennari, Plak, Cardullo (L). All.: Lavarini. A disposizione: Mori, Paggi, Sylla, Mambelli.

Arbitri: Matteo Cipolla e Mauro Goitre

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli