Un fenomeno virale

Il tenero spot di Natale col pinguino Retroscena, numeri e curiosità

Il tenero spot di Natale col pinguino Retroscena, numeri e curiosità
24 Dicembre 2014 ore 11:15

Puntuale come ogni anno, John Lewis ha diffuso il suo spot natalizio. Per chi non conoscesse questo brand o per quelli che stanno associando questo nome al colosso dei jeans americani, sappiate che si tratta di una catena di store diffusa in tutta la Gran Bretagna e che i suoi auguri natalizi sono una specie di tradizione. Un’istituzione. Un appuntamento atteso in Inghilterra quanto Wimbledon. Non solo. Rappresenta uno degli eventi principali nel panorama dell’advertising internazionale (un po’ come gli spot del Superbowl statunitense) e l’inizio ufficiale del conto alla rovescia degli anglosassoni verso il 25 dicembre: se non è atteso come il Natale vero e proprio, poco ci manca.

Così, ogni novembre, come da copione, viene diffuso il cortometraggio che racconta una sfumatura nuova della magia del Natale e che, virale nel giro di pochi giorni, diventa il fulcro della campagna di comunicazione della catena per tutto il periodo natalizio. Senza spoilerare, vi anticipiamo che i contenuti della storia sono altamente emotional, cioè da occhio lucido e lacrima facile. Il protagonista dello spot di quest’anno è il pinguino Monty che, insieme al suo amico bambino, vive ogni sorta di avventura, compresa quella dell’amore, che culmina sulle note di Real Love di John Lennon, cantata da Tom Odell. Un vero e proprio micro film che segue il successo da un milione di sterline de L’orso e la lepre dell’anno scorso (che potete vedere qui).

Al di là della tenerezza, lo spot dedicato al natale 2014 è costato più di un milione di euro: il pinguino è stato realizzato con la tecnica CGI dalla casa di post-produzione britannica MPC, che si è occupata dell’animazione di film come Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie e World War Z. I movimenti di Monty sono stati riprodotti studiando quello dei pinguini: per esempio la scena in cui Monty gioca coi Lego è stata ricreata sul filmato di un pinguino che costruisce il nido.

E non è il primo anno che gli auguri dei grandi magazzini britannici Lewis commuovono il pubblico digitale e conquistano la Rete. A spiegare il fenomeno, bastano i numeri. Boom di clic con 4 milioni di visualizzazioni a poco più di 24 ore dalla pubblicazione del video su YouTube. Mentre, nelle ore immediatamente successive, #montythepenguin è #johnlewis sono diventati trending topic su Twitter, e in soli quattro giorni il video ha superato i 10 milioni e mezzo di visualizzazioni. Nel giro di poche ore sul web è spuntata pure la prima parodia. Allora, se volete dare il via alle celebrazioni strappalacrime tipiche di questo periodo dell’anno, stringete amicizia pure voi con il Pinguino Monty e preparate i fazzoletti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia