Nel locale di Ranica

Il Viaggio senza vento di Pedrini arriva al Druso (senza Timoria)

Il Viaggio senza vento di Pedrini arriva al Druso (senza Timoria)
11 Ottobre 2019 ore 10:15

Le quasi due ore di “Viaggio senza vento” insieme a qualche classico immancabile dei Timoria e del suo repertorio da solista. È questo il menù sonoro del concerto che Omar Pedrini, una delle figure più carismatiche del rock italiano, terrà stasera, venerdì 11 ottobre, alle 22, al Druso di Ranica (15 euro). Cuore del live, appunto, l’album che ha cambiato le sorti del rock italiano. Un lavoro che ha segnato il percorso della band bresciana, che giocava sulla sintonia, poi venuta meno, fra il chitarrista Pedrini e il cantante Francesco Renga.

 

 

Uno show nato dalla decisione della Universal di ripubblicare in un doppio cd e vinile “Viaggio senza vento” a fine 2018 in occasione del venticinquennale dall’uscita affidando la ricerca negli archivi di qualche “outtake”, ovvero di pezzi non presenti nella registrazione originale, proprio a Pedrini: «L’Universal – ha raccontato il musicista – mi ha incaricato di ascoltare i vecchi nastri per fare un secondo cd con inediti e rarità fra cui una cover degli Who e “Angel”, un brano dedicato a Kurt Cobain nel giorno della sua morte. Il successo di questa operazione ha stupito anche me, considerando che la nuova versione è arrivato al quarto posto in classifica». L’idea di Pedrini era quella, poi delusa, di riunire i Timoria: «Preso dall’entusiasmo, ho accarezzato l’idea di riunire la band, un tentativo che in passato non avevo mai voluto fare, però stavolta mi sembrava davvero il momento giusto. Purtroppo l’operazione non è riuscita anche perché Francesco Renga ci ha fatto sapere di avere un progetto grosso in ballo che scoprimmo poi essere Sanremo. Ho deciso così d’intraprendere questa avventura con la mia band».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia