Menu
Cerca
oriocenter

Due nuove aperture al centro commerciale Oriocenter

A fine 2020 importanti new entry al centro commerciale bergamasco, Boxeurs des Rues e Cooofee Bar. Nella storica food court sono attesi anche I Love Poke e CapaToast

Due nuove aperture al centro commerciale Oriocenter
Glocal news 08 Febbraio 2021 ore 09:00

Sul finire del 2020 a Oriocenter hanno aperto due nuovi negozi: un segnale positivo che arriva nel bel mezzo della crisi che tutti conosciamo, e che proprio per questo porta con sé una preziosa ventata di ottimismo.

Boxeur des Rues ha scommesso su Bergamo

Il primo di questi negozi è Boxeur des Rues, monomarca dell'omonimo marchio franco-italiano nato nel 2003 e con quartier generale a Milano. Il marchio, pur avendo costruito attorno a sé un immaginario che rimanda al mondo del pugilato, è innanzitutto un marchio di streetwear, con alcune collezioni che coprono anche il mondo del fitness e dello sportswear:

"L’associazione immediata - spiegano infatti dall’ufficio stampa del brand - tra il nostro marchio e i capi d’abbigliamento che propone è legata soprattutto all’abbigliamento street. Abbiamo anche collezioni dedicate al mondo del fitness, ad esempio abbiamo linee femminili di capi come leggings e top, e allo sportswear in generale, ma la nostra vocazione ci porta a esplorare prevalentemente il mondo dello streetwear e del denim".

Il marchio negli anni è cresciuto moltissimo ed è riuscito a conquistarsi degli spazi importanti anche oltre i confini italiani, con negozi in Spagna, Repubblica Ceca, Svizzera, Polonia e Olanda:

"Stiamo lavorando a due aperture: una sempre in Polonia, dove inaugureremo uno store nella capitale, a Varsavia; l’altra invece porterà il nostro marchio ad Amsterdam".

Il nuovo negozio ad Oriocenter

Ma intanto le attenzioni sono rivolte a questo progetto bergamasco, che è stato pianificato e portato a termine nell’arco del 2020.

"Siamo davvero molto contenti di essere qui. Abbiamo scelto Oriocenter innanzitutto perché è un bellissimo centro commerciale, in un luogo strategico, anche se ora ovviamente con lo stop dell’aeroporto e con il discorso chiusure tutto questo si vede di meno. Inoltre abbiamo scelto Bergamo anche perché essendo stata la città simbolo di quello che è successo, soprattutto nelle prime fasi della pandemia, ci sembrava potesse essere anche la città simbolo della rinascita che ci aspetta".

Le collezioni, che ovviamente sono disegnate e concepite dalla stessa azienda, si rinnovano stagionalmente, ma ci sono alcuni punti fermi.

"Tutti i negozi in collezione hanno sempre una selezione di articoli evergreen. Ad esempio la t-shirt e felpa con logo frontale abbinate al pantalone della tuta. A cui vengono accostati pacchetti fashion, al passo con la moda e lo stile del momento. Tra poco inizieremo a parlare di collezione estiva, della quale ancora non possiamo svelare niente...".

Il marchio è anche molto attento al rispetto ambientale e all’ecosostenibilità, con diversi pezzi delle collezioni realizzati con materiali riciclati.

Coffee Cooperation For Entertainment di Anna

La seconda apertura è invece un bar. Si tratta di Cooofee Bar, che ha aperto proprio sul finire del 2020 nella storica food court. Posizionato di fronte a McDonald’s e alle nuove scale mobili, che lo scorso anno sono state installate in sostituzione del vecchio scalone centrale. Il chiosco accoglie i suoi clienti con un’ampia vetrina con oltre trentacinque tipi di paste e brioche sfornati presto ogni mattina. Il bar deve il suo nome alla torrefazione da cui Anna Vukic, la titolare del bar, si rifornisce per le sue miscele. "Cooofee", che sta per “Coffee Cooperation For Entertainment”, infatti, realizza personalmente le proprie miscele, selezionando i chicchi migliori per creare le miscele perfette.

"Ho sempre lavorato in tutt’altro settore – racconta Anna -: per anni ho lavorato in aziende multinazionali, prima di fare questo lavoro ero capo area e gestivo diciotto negozi. Ho scoperto la passione per questo mestiere sostanzialmente per caso: una mia amica, che gestiva un bar, aveva bisogno di una mano e sono andata io ad aiutarla. È stato davvero un colpo di fulmine: ho scoperto che mi piaceva da morire prendermi cura delle persone in momenti così semplici delle loro giornate. Diciamo che io vado a bere il caffè tutti i giorni da quando ho quindici anni, e mi sono resa conto che un bar non è mai uguale all’altro, anche se vai a fare la stessa identica cosa, e cioè appoggiarti al bancone e bere una tazza di caffè. Ci sono tanti piccoli dettagli che vanno curati per far sentire le persone accolte e ben volute".

Cooofee Bar presto avrà due nuovi vicini: nella storica food court di Oriocenter sono infatti attesi anche I Love Poke e Capa Toast