Glocal news
Voleva la separazione

Tentato femminicidio in Brianza: fa mille chilometri per accoltellare la ex

L'aggressore sarebbe arrivato appositamente in auto da Bari e avrebbe aspettato per ore nel parcheggio la vittima, sua moglie.

Tentato femminicidio in Brianza: fa mille chilometri per accoltellare la ex
Glocal news 04 Marzo 2022 ore 11:25

E' successo di nuovo, questa volta in Brianza: una donna è stata accoltellata da quell'uomo che le aveva promesso amore eterno e che invece è stato capace solo di impugnare un coltello per farla fuori, e che purtroppo è quasi riuscito nel suo intento. Soccorsa dalle forze dell'ordine allertate dai vicini, la vittima è stata trasportata d'urgenza in ospedale dove ora lotta tra la vita e la morte.

Accoltellata dal marito che non voleva la separazione

Come riporta Prima Monza, la 50enne è stata accoltellata nella notte tra il 2 e il 3 marzo 2022 a pochi passi da casa sua, aggredita quasi a morte dal marito dal quale si sta separando. E' successo in un  parcheggio di via Trieste a Limbiate, in Brianza. A colpire la donna di 50 anni, domiciliata da tempo in città, è stato il marito 54enne appositamente arrivato da Bari, dove abita.

Il tentato omicida sarebbe infatti partito dal capoluogo pugliese in auto per raggiungere la moglie, forse già con l'intento di ucciderla visto che aveva con sé l'arma del delitto. Il motivo del vile atto pare sia la mancata accettazione della separazione richiesta dalla vittima.

Secondo alcuni residenti della zona l'uomo si aggirava in via Trieste già dal tardo pomeriggio di mercoledì 2 marzo, attendendo che la donna tornasse o uscisse di casa. L'aggressione è però avvenuta nel cuore della notte, intorno alle 4 del mattino: l'uomo ha agito cogliendo di sorpresa la moglie mentre si stava recando a lavorare. Dalle prime ricostruzioni sembra che l'abbia aggredita alle spalle, colpendola con diversi fendenti alla schiena.

Il marito è stato trovato coperto di sangue

I Carabinieri della Compagnia di Desio sono intervenuti in seguito alle telefonate di alcuni residenti al 112, preoccupati per le grida provenienti dalla strada. Una volta sul posto, i militari hanno fermato l’uomo con le mani e gli indumenti ancora imbrattati di sangue, con sé aveva ancora il coltello a serramanico con il quale aveva appena colpito la moglie.

Immediato è stato l'arresto del 54enne accusato di tentato omicidio e portato in carcere in attesa di essere interrogato.

Lotta tra la vita e la morte

La vittima, riversa a terra agonizzante, è stata soccorsa dai sanitari e portata d'urgenza in ospedale dove da ore lotta aggrappandosi a quella vita che un uomo, ancora una volta, ha provato a portarle via per un'insensata e crudele vendetta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter