consigli

Trasloco no problem: come organizzarsi al meglio

Il trasloco è un’operazione che può rivelarsi davvero molto faticosa, oltre che stressante.

Trasloco no problem: come organizzarsi al meglio
Idee & Consigli 31 Gennaio 2020 ore 16:37

Quando però arriva il momento di cambiare casa non ne possiamo fare a meno e l’unica cosa che ci conviene fare è cercare di gestire il tutto al meglio. Non è detto che traslocare debba per forza di cose rivelarsi un incubo: basta avere la giusta dose di tranquillità e di organizzazione, evitando di prendersi all’ultimo minuto. Infatti, l’errore che in molti commettono è proprio quello di sottovalutare la mole di lavoro che c’è da fare, arrivando a pochi giorni dal trasferimento con migliaia di pensieri e di preoccupazioni. 

Oggi vi diamo alcuni consigli per organizzare il trasloco al meglio, evitando di impazzire e di farsi prendere dall’ansia. 

Contattare una ditta specializzata

La prima cosa che conviene sempre fare è contattare una ditta specializzata, chiedendo un preventivo trasloco per un servizio professionale. Questo perché al giorno d’oggi le tariffe sono davvero molto convenienti e in molti casi vale la pena affidarsi ad un’impresa piuttosto che sobbarcarsi tutto il lavoro. Chiedere non costa nulla, quindi non conviene escludere a priori questa possibilità. In molti lo hanno fatto e se ne sono pentiti quando hanno scoperto quali erano i prezzi previsti per un servizio di trasloco professionale. 

Preparare una check-list

Per organizzare tutto il lavoro al meglio, conviene sempre preparare una lista di tutte le cose da fare in modo da non dimenticare nulla e avere sempre il controllo della situazione. Ecco un esempio di check-list per un trasloco classico:

  • Imballare oggetti negli scatoloni
  • Smontare i mobili
  • Fare il cambio di utenze
  • Noleggiare un furgone
  • Trasportare tutto nella nuova casa

Preparare gli scatoloni con criterio

L’imballaggio degli oggetti negli scatoloni è una delle prime operazioni da fare durante un trasloco. Bisogna però che venga effettuata con un certo criterio, altrimenti in seguito sarà un disastro sistemare tutto nella casa nuova. Conviene partire da una stanza e passare alla successiva solo dopo averla terminata, in modo da avere le suppellettili già suddivise in base all’ambiente. Non dimenticate inoltre di scrivere su ogni scatolone il suo contenuto: così sarà più facile recuperare eventuali oggetti che vi occorrono nell’immediato. 

Nel preparare gli scatoloni inoltre, ricordate di utilizzare i giusti materiali da imballaggio in modo da non rischiare di rovinare nulla durante il trasporto. 

Smontare i mobili 

Una volta preparati gli scatoloni, è il momento di smontare tutti i mobili che intendete portare nella casa nuova. Se dovessero esserci dei pezzi unici che non si possono scomporre, controllate che passino attraverso il vano scale altrimenti vi occorrerà una piattaforma.

Noleggiare un furgone per il trasporto

Per il trasporto di mobili e scatoloni nella nuova abitazione, conviene quasi sempre noleggiare un furgone perché altrimenti si rischia di perdere moltissimo tempo inutilmente. Le ditte specializzate in traslochi offrono anche un servizio specifico di noleggio mezzi quindi vi basterà contattarne una per non avere problemi ed effettuare il trasporto in una sola giornata. Certo, si tratta di un servizio a pagamento ma ne vale la pena. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli