Riconoscimento

Allo chef bergamasco De Martino l’etichetta speciale di Comte de Montaigne

La Maison di Champagne dell’Aube ha deciso di dedicare un’etichetta speciale agli stellati della 66esima edizione della Guida Michelin, tra cui il celebre maestro della cucina di San Paolo d’Argon

Allo chef bergamasco De Martino l’etichetta speciale di Comte de Montaigne
Mangiar bene 28 Dicembre 2020 ore 13:13

Nell’anno più nero della ristorazione italiana, duramente colpita dalle limitazioni imposte per contrastare la pandemia, Comte de Montaigne, Maison di Champagne dell’Aube da sempre partner del mondo Ho.Re.Ca, ha deciso di dedicare un’etichetta speciale agli chef stellati della 66esima edizione della Guida Michelin. Tra questi anche Umberto De Martino, celebre chef di San Paolo d’Argon del ristorante Florian Maison, che vede legato il suo nome su una bottiglia di Champagne Brut Grande Réserve.

«Questa iniziativa esprime tutta la nostra vicinanza al mondo della ristorazione in uno degli anni più difficili di sempre – commenta Stéphane Revol, amministratore delegato della Maison di Champagne Comte di Montaigne -. La nostra etichetta speciale è un vero e proprio riconoscimento alla visione manageriale degli chef stellati della Guida Michelin. Molti dei ristoranti premiati sono nostri partner da anni e condividono gli stessi valori della Maison come il metterci il cuore in quello che si fa, la ricerca dell’autenticità e la passione per l’eccellenza. Valori che, insieme a una doverosa ecosostenibilità, saranno i motori della ripartenza economica dell’intera filiera del mondo Ho.Re.Ca».

La special label disegnata per dare risalto alle eccellenze ristorazione italiana, augurio di una pronta ripartenza nell’anno nuovo, annovera anche i nomi dei bistellati Davide Oldani (Do’ di Cornaredo), Michelangelo Mammoliti (La Madernassa a Guarene), Matteo Metullio (Harry’s Piccolo di Trieste), Giuseppe Mancino (Il Piccolo Principe di Viareggio) e Antonio Guida (Seta, a Milano), oltre agli stellati Mauro Elli (Il Cantuccio ad Almavilla) e Riccardo Di Giacinto (All’Oro di Roma).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità