instore tour

J-Ax, che festa a Oriocenter! Fan anche dalla Sardegna, concerto unplugged (ma non troppo)

J-Ax, che festa a Oriocenter! Fan anche dalla Sardegna, concerto unplugged (ma non troppo)
Bergamo, 04 Febbraio 2020 ore 23:04

Con lo Zio è sempre una festa: a Oriocenter ci sono quasi cinquecento persone. Cinquecento nipoti in festa, in quello che, come ricorda J-Ax, «doveva essere un instore e si è trasformato in un concerto vero e proprio». Molti brani dal nuovo album, altrettanti dal rodato repertorio, tra cui una Spirale Ovale direttamente dal cilindro Articolo 31. Alla chitarra Mark The Hammer Arata, talento che J-Ax ha scovato su YouTube. Unplugged sì, ma fino a un certo punto: a metà concerto J-Ax si alza in piedi, si fa sul serio.

J-Ax e Mark The Hammer

Alle 18 in punto, poi, c’è la sorpresa: Ax annuncia un concerto «mai visto» per il prossimo settembre, al Palaforum d’Assago. Il direttore di Oriocenter Ruggero Pizzagalli, preso alla sprovvista, non perde un minuto: indice subito il concorso che assegnerà dieci biglietti per quello show ai partecipanti al concerto di Oriocenter. Che arrivavano da parti di Italia davvero improbabili: due ragazze persino da Cagliari. Si chiamano Veronica e Alessia, hanno entrambe trent’anni e sono partite alle 6.30 del mattino in aereo.

Alessia e Veronica, di Cagliari

C’è chi, per vedere Ax da vicino, si è presentato in loco addirittura alle 9 del mattino. Insomma, un affetto smisurato per una delle icone della musica italiana, al di là dei gusti, che ringrazia e ricambia. Il firmacopie è infinito. Ma tutti possono incontrarlo e fargli delle domande. Lo ha detto lui prima di iniziare: «Non esco di qui finché non vi ho conosciuto tutti uno per uno». Promessa mantenuta, tutti a casa contenti.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia