Ecco come fare

10 utilissimi modi per riciclare il vecchio smartphone Android

10 utilissimi modi per riciclare il vecchio smartphone Android
20 Ottobre 2015 ore 08:30

Le persone cambiano il proprio smartphone, in media, una volta ogni due anni. I motivi sono svariati: moda, essere al passo delle novità tecnologiche, desiderio di cambiamento. A favorire questa abitudine ha contribuito anche il costante abbassarsi dei prezzi di molti telefonini, che non sono proprio a buon mercato ma comunque presentano fasce di prezzo per ogni tasca e ogni necessità. Questa tendenza però si porta dietro una domanda, comune a tutti noi: cosa farcene dei vecchi smartphone? Buttarli? Rivenderli? Regalarli?

Molto, in realtà, dipende da che tipo di dispositivo si tratta. E se fate parte del 72,2 percento di utenti che nei 5 grandi Paesi europei (Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Italia) si sono affidati a smartphone con sistema operativo Android, allora vi diamo una bella notizia: ci sono un sacco di modi in cui potete “riciclare” il vostro vecchio cellulare senza essere costretti a disfarvene. Android, infatti, è il sistema operativo più vicino a chi ama lo spirito libero, definito da “smanettoni”, del robottino verde firmato Google, che permette implementazioni da parte di un po’ tutti gli utenti. Proprio questa apertura di Android offre ai vecchi smartphone programmati con esso di poter essere riutilizzati in svariati modi e vivere, così, una seconda vita. Scopriamo le trasformazioni più fantasiose e interessanti, stando ai consigli della redazione di Business Insider.

 

Console vintage

Se siete dei nostalgici della Play Station (prima versione) o, addirittura, del Sega Mega Drive, del Super Nintendo o del Nintendo 64, allora questa è l’opzione di riciclo del vostro vecchio smartphone Android che fa per voi. Grazie un Chromecast streaming o a un cavo convertitore USB-to-HDMI, potete collegare il vostro cellulare alla televisione. A questo punto non vi servirà altro che scaricare, sullo smartphone, una ricca selezione di emulatori dei vostri giochi preferiti per console classiche e divertirvi. Sul Google Store non è difficile trovare ottime app con giochi di questo tipo (QUI potete trovarne ben 20, considerate le migliori). Se vi state però chiedendo come giocare, la risposta è semplice: basta procurarsi un joystick di ultima generazione in grado di funzionare via Bluetooth (si trovano anche a prezzi stracciati in giro oramai), collegarlo al vostro smartphone e il divertimento è servito: il vostro vecchio dispositivo Android si è trasformato in un fantastico alterego delle care vecchie console.

 

Aiuto per l’allenamento

Oggi anche fare esercizio fisico è diventata un’attività in cui la tecnologia è onnipresente: contare i passi, le calorie bruciate, il tipo di esercizi da effettuare o, perché no, anche solo ascoltare musica. Tutto può essere fato usando semplicemente il vostro vecchio smartphone. Riformattatelo completamente, andando così ad eliminare tutte quelle app di cui non ve ne fate più nulla, disattivate le notifiche da quelle che non potete disinstallare ma che non volete usare con quel dispositivo (tipo Facebook o Twitter) e rimuovete la sim card. A questo punto installate solamente applicazioni che fanno al caso vostro, oramai ce ne sono una marea legate al mondo della ginnastica (QUI potete trovare le migliori per Android). Se invece anche di queste non ve ne fate nulla, allora usatelo come mp3: riempitelo di canzoni e usatelo per darvi la carica nel vostro allenamento quotidiano.

 

Computer fisso

È vero, gli smartphone sono decisamente più piccoli e, anche nelle funzionalità, diversi dai computer. In realtà, però, anche questi non sono altro che pc strutturati in modo diverso. Le potenzialità e le funzionalità dei cellulari di ultima generazione non sono poi tanto diverse da quelle di molti pc, anzi, gli smartphone di due anni fa sono, ad esempio, certamente più potenti e moderni di un desktop di 10 o anche solo 5 o 6 anni fa. Spiegare il procedimento per trasformare il vostro vecchio telefonino in un perfetto computer fisso richiederebbe molto tempo, ma QUI potete trovare un tutorial ben fatto (in inglese) su come installare e utilizzare Debian, una versione open-source del sistema operativo per pc Linux, sullo smartphone. Una volta fatto, dovrete semplicemente collegare il dispositivo a un monitor e allacciare una tastiera e un mouse via Bluetooth. Il gioco è fatto.

 

Navigatore

Già nel suo uso quotidiano, lo smartphone è diventato per tutti noi un fondamentale strumento anche per il movimento. Chi non ha mai usato Google Maps o altre app per muoversi in città sconosciute? Bene, allora perché non trasformare il vostro vecchio dispositivo Android proprio in un navigatore per l’auto? Non ci vuole molto, basta scegliere l’app che preferiamo e che fa al caso nostro (Google Maps, ma anche Waze o CityMapper) e tenerlo ben saldo sul cruscotto della nostra vettura. Senza contare che potreste anche collegarlo all’autoradio con un cavo aux e usarlo come raccoglitore di file mp3. Insomma, a chi serve più un caro vecchio Tom Tom?

 

Sveglia

Alzi la mano chi, di questi tempi, usa ancora le care vecchie sveglie. Siete in pochi, lo sappiamo. Oramai i cellulari hanno sostituito anche quelle. E allora perché non trasformare del tutto il nostro vecchio smartphone in una sveglia di ultima generazione? Vi basterà scaricare una delle svariate app appositamente pensate e presenti su Google Store, procurarvi una smartphone dock a basso costo (una specie di base su cui collegare lo smartphone e che permette, ad esempio, di fare da cassa per la musica) e piazzarlo sul comodino al fianco del vostro letto. Avrete così una meravigliosa sveglia ipertecnologica e adatta a ogni vostra esigenza.

 

Estensione Wi-Fi

Se avete problemi di segnale Wi-Fi debole in casa o sul posto di lavoro, questa è l’opzione che fa per voi. È facile infatti rendere il vostro vecchio smartphone un utilissimo strumento di estensione del vostro segnale Wi-Fi. Come? Basta installare un’app come fqrouter2, che prende il segnale del router e lo rilancia, amplificandolo. Installare e rendere funzionante l’applicazione necessita di svariati passaggi, ma tutto sarà più semplice se seguirete le indicazioni di questo tutorial.

 

Guardiano della foresta pluviale

Trasformare il vostro vecchio smartphone in un computer fisso o in una console vintage è certamente bello, ma trasformarlo in un guardiano della foresta pluviale permetteteci di dire che le batte tutte. Il merito è di Rainforest Connection, un’associazione che si occupa di raccogliere vecchi smartphone e trasformarli, appunto, in guardiani della foresta. Cioè? L’organizzazione formatta i dispositivi, li reimposta e li spedisce nella giungla affinché vengano posizionati in diverse aree e diventino una sorta di sistema di allarme in grado di captare le attività illegali di disboscamento nella foresta pluviale. Cliccate QUI per saperne di più.

 

Telecamera di sicurezza

Gli smartphone di oggi sono tutti dotati di telecamera, perché non sfruttarla allora? Trasformare il vostro vecchio dispositivo in un sistema di allarme all’avanguardia è infatti possibile. Esistono applicazioni che permettono di rendere le cam dei cellulare sensibili al movimento, scattare foto e poi inviare mail ai proprietari con allegate le immagini. Il tutto grazie al Wi-Fi. Se volete sapere come fare, potete consultare questo interessante tutorial.

 

Baby monitor

Basta installare applicazioni come Dormi o Baby Monitor per trasformare il vostro vecchio smartphone in un’utilissima applicazione per controllare i vostri pargoli, sia via video che via audio. Basterà collegarlo al vostro attuale dispositivo e il gioco è fatto.

 

Giocattolo per bambini

Se una volta la tecnologia era roba “da grandi”, oggi sin dalla più tenera età i bambini si avvicinano e si appassionano ad essa. I sistemi touch screen sono uno dei divertimenti preferiti dai più piccoli, ma lasciare nelle loro mani il vostro smartphone o il vostro tablet non è la migliore delle idee. Perché non permettere loro di giocare e imparare a usare i dispositivi tecnologici grazie al vostro vecchio cellulare? Per farlo basterà impostare un Restricted Profile (un profilo ristretto e limitato, che non permette determinate funzioni), installare delle app adatte ai più piccoli e permettere loro di divertirsi senza preoccupazioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia