passate tempo insieme

7C che fan bene a nonni e nipoti (e una è coccole, ovviamente)

7C che fan bene a nonni e nipoti (e una è coccole, ovviamente)
19 Ottobre 2016 ore 09:30

Dei nonni non si può fare a meno. Non ci riferiamo certo al fatto che la loro presenza è diventata sempre più numericamente importante nel contesto demografico italiano, a tal punto che per via della longevità, la loro quota è cresciuta dal 2012 di circa 700mila unità, contro un sensibile calo delle nascite. Ma piuttosto pensiamo al fatto che gli oltre 13 milioni di nonni e nonne, sempre più dinamici e attivi, stanno diventando una risorsa fondamentale per il buon equilibrio delle famiglie moderne, specie per l’apporto che forniscono nella cura e tutela dei nipoti, occupandosi di andare a prenderli a scuola o di accompagnarli alle molteplici attività pomeridiane, coadiuvando i genitori, professionalmente impegnati, là dove non possono arrivare. Gli esperti consigliano però di non affidare ai nonni soltanto un ruolo di chauffeur, perché ci sono almeno 7 C, ovvero alcune attività quotidiane e casalinghe, che nonni longevi e nipotini tutto pepe possono svolgere insieme, a vantaggio del benessere fisico e psicologico di entrambi.

 

 

Una benefica relazione di coppia: è quella che lega i nonni ai loro nipotini: i primi, per star dietro alla vivacità dei secondi, hanno un motivo per mantenersi giovani e dinamici nel corpo, nella salute  e nello spirito. Mentre i nipoti, dal canto loro, imparano dai nonni saggezza ed esperienza, che li potranno aiutare a spalancare le ali per volare da soli nella vita. Ragion per cui gli esperti consigliano di coinvolgere sempre più i nonni nella gestione dei nipoti, proponendo almeno 7 attività vitaminiche – non a caso cominciano tutte con la C -, che non solo contribuiscono a incrementare la relazione emotivo-affettiva, ma possono diventare fonte di salute per i nonni, di sicurezza per i genitori che sapranno i figli protetti, di tutela per i nipoti contro rischi e pericoli. Ma quali saranno mai queste attività che accomunano gli ever-green e le età in erba? Eccole!

 

1) Camminare

Che l’attività fisica sia tanta salute, anche nella terza età, è ormai risaputo. E quando ci sono i nipotini a carico, i trenta minuti di palestra quotidiana sono belli e fatti. Basta, infatti, camminare insieme al parco o fare il giro dell’isolato o del quartiere, per raggiungere sani obiettivi. Perché i bambini, così facendo, riescono a stare all’aperto fino a quando ancora la stagione lo permetterà, e i nonni possono rompere sedentarietà e immobilità, spesso causa di importanti danni, come le cadute, che diventano a loro volta motivo di disabilità nell’età avanzata.

 

2) Cane

Un piccolo animale è una fonte di compagnia per il nonno che deve accudire giorno un ‘compagno peloso’ che lo riempie di affetto e non gli permette di pensare alla solitudine. Ma l’amico fedele del nonno è prezioso anche per il nipote, il quale può imparare a volere bene e a crescere con un animale. Ma c’è di più, perché un cagnolino sembra essere anche dispensatore di salute: alcuni studi scientifici avrebbero dimostrato che i proprietari di cani in età hanno minor tendenza a soffrire di ipertensione e ipercolesterolemia rispetto ai coetanei senza fido.

 

3) Ciclismo

Ai nonni più giovani si consiglia anche una passeggiata in bicicletta con i nipotini: una attività divertente e rilassante per entrambi.

 

4) Cibo

Chi, diventato grande, non ricorda con nostalgia le bontà culinarie preparate dalla nonna, come le polpette, che sembrano essere fra i piatti preferiti dai bambini? Non è, però, solo questione di sapori e profumi casalinghi, perché i nonni avrebbero un  ruolo importante nell’educare i nipoti alla buona tavola: orientando cioè il loro ‘gusti’ verso una dieta sana, varia e bilanciata, come quella mediterranea.

 

5) Casa

Essa non va intesa solo come mura di mattoni, ma piuttosto come luogo privilegiato di incontro e di condivisione. Infatti le visite dei nipoti ai nonni fanno bene al cuore e alla socialità, consentendo agli anziani di sentirsi parte integrante della vita familiare, e ai nipoti di strutturare radici profonde con il nonno, apprendendo il proprio passato e origini.

 

6) Condividere

Una merenda in compagnia con una fetta di pane burro e marmellata di fresco dai nonni o due chiacchiere quotidiane, raccontandosi semplicemente la giornata o come va la vita, hanno tutto un altro sapore di un pomeriggio ‘social’ passato davanti a tablet, pc o televisione. Non credete?

 

7) Coccole

Solo per un caso le coccole, nella lista delle 7C, stanno all’ultimo posto, perché potrebbero facilmente occupare il primo. Infatti lo scambio di affettuosità, come una carezza, un bacio, un sorriso, una stretta di mano, costituiscono la linfa vitale nel rapporto nonno-nipote e sono il miglior elisir anti-invecchiamento. Parola di esperti.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia