Uno studio della Pennsylvania

8 dritte per alzarsi col piede giusto

8 dritte per alzarsi col piede giusto
07 Marzo 2018 ore 09:15

Il buongiorno si vede dal mattino. Non è solo un detto, ma un dato di fatto, come spiegano gli esperti della University of Pennsylvania’s School of Medicine, negli Stati Uniti. Al mattino si concentrano le energie, positive o negative, che possono condizionare l’andamento della buona giornata. Insomma quelle che fanno in modo di renderla produttiva dall’alba al tramonto: ecco perché è fondamentale alzarsi col piede giusto dal letto che significa mettere in atto delle regole efficaci, a partire dalla sera e prima dell’addormentamento. Facendosi accompagnare poi da azioni e comportamenti quotidiani positivi fin dal risveglio. Azioni che non costano nulla, ma che sono efficacissime per il buon umore e la salute di corpo, mente e psiche.

Buone abitudini energetiche. Ci sono piccoli trucchi che possono fare la differenza sull’esito e la conduzione della giornata. Ripetuti scrupolosamente ogni giorno aiutano a non soccombere fin dal primo mattino allo stress e al peso di impegni inderogabili, professionali o famigliari. Perché metterli in atto dal risveglio? Perché la mattina, dicono gli esperti, è la fase più critica della giornata: il momento insomma che può decidere e definire il tono delle successive 24 ore e, a lungo termine, condizionare anche lo stato di salute generale. Basta poco per assicurarsi il benessere, con 9 semplici facili atti e comportamenti.

 

Embed from Getty Images

 

  • Pensare in anticipo. Dunque la sera: a che cosa? A come pianificare e organizzare la giornata, affinché tutto possa filare nel migliore dei modi. Cominciando dalla piccole cose: mettendo, ad esempio, già in bella vista i vestiti da indossare l’indomani e preparando sulla tavola la colazione, così da non perdere minuti per occupazioni facili e dedicare le energie a questioni più importanti che attendono nell’arco della giornata. Avendo, tuttavia, già in mente, grazie a una buona e anticipata programmazione, la priorità delle cose da fare.
  • Scattare subito in piedi. Al trillo della sveglia meglio non indugiare e buttare giù i piedi dal letto. Sarebbe un errore pensare di beneficiare di quei dieci minuti in più sotto le coperte con un occhio semi chiuso e l’altro semi aperto. Non è un pisolo proficuo per il buon risposo, perché non si tratta di sonno di qualità: dunque, su in piedi come soldati al suon di tromba, pronti alla marcia quotidiana!

 

Embed from Getty Images

 

  • Darsi un ritmo. Che significa essere metodici e regolari, andando cioè a letto e svegliandosi sempre alla stessa ora. Questa routine abitua il corpo a mantenere ritmi circadiani, quelli che governano l’alternanza sonno-veglia ma anche il metabolismo e l’energia, regolari. E che vanno a vantaggio anche della buona salute.
  • Bere acqua a go-go. Il primo bicchiere di buon mattino, ancora prima di cominciare qualsiasi attività, non solo perché quell’acqua abbevera e reidrata il corpo dopo ore di astinenza idrica ma anche perché attiva il metabolismo, regolando diverse funzioni. Primo fra tutti il processo digestivo che comincerà di lì a poco, con la colazione, da non saltare mai.
  • Un po’ di meditazione. Non guasta mai. Anzi, fatta di buon mattino dona energia positiva, creatività e concentrazione. In associazione alla meditazione, specie se la mente è carica di pensieri, si può optare anche per attività evasive, come scrivere un diario o colorare, che hanno il potere di calmare, rilassare, aiutando a potenziare la concentrazione e a sviluppare pensiero creativo.

 

Embed from Getty Images

 

  • Pronti via, con del sano moto. L’attività sportiva di prima mattina è un toccasana: sprigiona infatti endorfine, gli ormoni dell’ottimismo o della felicità che dir si voglia, svolgendo perfino una azione antidolorifica naturale. E poi una volta libere le endorfine, restano in circolo per tutto il giorno, il che non è niente male.
  • Buongiorno al sole. O comunque alla luce naturale. L’esposizione alla luce ha moltissimi potenziali benefici: regola i bio-ritmi, allontana il sonno perché la luce inibisce la produzione melatonina e favorisce il buon umore.
  • Fare una buona e ricca colazione. Rappresenta il pasto più importante della giornata, dando da un lato la giusta energia e riducendo dall’altro l’appetito nel corso di tutto il giorno. La colazione migliore è a base di proteine e carboidrati sani della frutta, mentre lascia da parte snack e merendine che con il loro elevato contenuto calorico, di grassi e zuccheri hanno un extra-potere ingrassante.
  • Condividere la prima mattina con i propri cari. Fare colazione in famiglia, piuttosto che al bar o alla macchinetta del caffè, così come dare il buongiorno a qualcuno cui si vuole bene, mette di buon umore. Insomma ricarica di energia positiva. Teniamo alla larga, almeno al mattino, le persone difficili e che creano problemi: per quelle c’è sempre tempo. Allora, fate che il mattino abbia l’oro in bocca, nella più ampia concezione del termine.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia