Attenzione: bisogna essere soci

Se avete voglia di cambiare vita la Baita Cassinelli cerca un gestore

Se avete voglia di cambiare vita la Baita Cassinelli cerca un gestore
22 Marzo 2017 ore 04:30

Se amate la montagna, questa è la notizia che fa per voi: la sottosezione del CAI di Castione della Presolana ha pubblicato il bando di gara per la gestione del Rifugio Baita Cassinelli. In altre parole, si sta cercando un nuovo gestore della Casera che, per anni, ha fatto da casa nei mesi estivi dai malghesi. Si tratta di una struttura completamente rifatta negli Anni ’60 e di cui, nel 1968, dopo la costituzione del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino di Clusone, alcuni locali furono assegnati come magazzino al sodalizio per i soccorsi in Presolana. Il Comune l’ha poi assegnata alla locale Sottosezione Carlo Medici del CAI di Clusone, che la gestisce in proprio, aprendola nella bella stagione.

4 foto Sfoglia la gallery

Situato a 1568 metri di altezza, il Rifugio Baita Cassinelli è una struttura sviluppata su due piani e dotata di ben nove locali: cucina, ampia sala da pranzo, un bagno, un ripostiglio, quattro camere da letto e un magazzino. In totale, i posti letto presenti sono sedici e il rifugio ricomprende anche circa duemila metri quadrati di area esterna. Naturalmente il futuro gestore potrà usufruire di tutto questo, oltre che delle attrezzature e degli impianti di esercizio, nonché tutto il mobilio e l’arredo, per compiere l’attività di ristorazione e per l’alloggio degli alpinisti, degli escursionisti e altri frequentatori.

La concessione sarà siglata mediante contratto di affitto dalla durata fissata in sei anni dal momento della stipula e rinnovabile per ulteriori sei, purché l’intenzione di rinnovare venga comunicata con un preavviso di dodici mesi prima della scadenza a mezzo raccomandata o Pec. Il prezzo per cambiare vita e dedicarsi a natura, montagna e accoglienza degli appassionati? Novemila euro più Iva per ciascun anno di contratto. L’ammontare dovrà essere versato in quattro rate trimestrali anticipate, la prima delle quali va versata al momento della stipula. La propria proposta dovrà essere presentata in busta chiusa alla sede del CAI di Castione della Presolana entro e non oltre le 22.30 del 7 aprile prossimo. Purtroppo, però, il bando non è aperto a tutti: per partecipare bisogna essere soci CAI. Per il resto, persone fisiche, imprenditori individuali, legali rappresentanti di società di persone: tutto va bene, purché siano gli stessi soggetti che si presentano al bando a gestire poi direttamente la struttura con il proprio lavoro.

 

Dove e come raggiungere il rifugio. Il Rifugio Baita Cassinelli si raggiunge con partenza dal Passo della Presolana seguendo il segnavia CAI 315/316 in poco meno di un’ora. Posta sotto le ripide pareti della Regina delle Orobie, è un punto di partenza per molteplici escursioni, alcune delle quali per esperti. Tra queste la vetta della Presolana (riservata agli alpinisti), il Monte Visolo, il Pizzo Corzene ed il Monte Cornetto. È anche possibile raggiungere, a circa un’ora dal rifugio, il Bivacco Città di Clusone, recentemente ristrutturato, e la Grotta dei Pagani, anfratto che durante la stagione invernale è meta di ciaspolatori e scialpinisti. La struttura è chiusa da ottobre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia