Da lunedì 7 dicembre

Al via la campagna dell’Avis di Bergamo “A Natale io dono con il cuore. E tu?”

La campagna di sensibilizzazione alla donazione sui canali Instagram e Facebook dell'associazione. Il presidente Guerini: «Il bisogno di sangue non va in vacanza»

Al via la campagna dell’Avis di Bergamo “A Natale io dono con il cuore. E tu?”
Pensare positivo Bergamo, 03 Dicembre 2020 ore 14:47

Prenderà il via lunedì prossimo (7 dicembre) sui canali Instagram e Facebook dell’Avis comunale di Bergamo la nuova campagna di sensibilizzazione al dono chiamata “A Natale io dono con il cuore. E tu?”. «Il nostro è un invito a donare anche durante le feste – spiega Roberto Guerini, presidente dell’Avis comunale -. Abbiamo scelto di utilizzare Instagram perché è il canale social più vicino ai giovani: il nostro obiettivo è sì incentivare al dono, perché il bisogno di sangue non va in vacanza, ma soprattutto si far conoscere ai giovani la realtà di Avis, l’impegno quotidiano nell’aiutare chi ha bisogno e la bellezza ed importanza del dono».

Aderire alla campagna #anataledonoconilcuore (che proseguirà fino al 7 gennaio) è semplice: nelle storie in evidenza sul profilo Instagram dell’Avis di Bergamo sarà possibile trovare il filtro natalizio creato ad hoc per l’iniziativa, da usare in una storia in cui si potrà taggare l’Avis e un amico. L’invito è di ripetere questa azione quante più volte possibile, così da coinvolgere il maggior numero di persone. «Regaliamo un Natale sereno alle tante persone che hanno bisogno del nostro aiuto», aggiunge il presidente Guerini.

Il filtro Instagram ideato per l’iniziativa

Nel frattempo, i dati sulle donazioni raccolte fino al 23 novembre sono buoni: complessivamente i donatori attivi sono 3.350, mentre sono 386 gli aspiranti. Le unità di sangue raccolte sono state 3.729 e 1.862 quelle di plasma, a testimonianza della grande adesione bergamaschi all’iniziativa di raccolta del plasma iperimmune, lanciata da Avis Lombardia, nella lotta al Covid. «I bergamaschi si sono avvicinati all’idea di volontariato dopo il periodo che li ha messi a dura prova nei mesi primaverili e che prosegue tutt’oggi – conclude Roberto Guerini -. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti, tenendo conto della leggera flessione nel periodo più duro della pandemia, dovuta anche al timore del virus. Timore messo comunque da parte dai nostri donatori che sono tornati a donare con lo spirito di solidarietà che da sempre li contraddistingue. I numeri sono in leggero calo rispetto alla media degli scorsi anni, ma è dovuto alle severe e giustificate normative in merito alla sicurezza e al contingentamento. Stiamo comunque lavorando al massimo delle possibilità e per questo ringrazio tutti i volontari e i collaboratori di Avis Comunale Bergamo».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità