Pensare positivo
Progetto importante

Bergamo diventa città amica delle api: dal 13 al 28 maggio c'è il calendario BeePathNet

In programma una serie di iniziative per conoscere il mondo di questi insetti e attività divertenti per adulti e bambini

Bergamo diventa città amica delle api: dal 13 al 28 maggio c'è il calendario BeePathNet
Pensare positivo Bergamo, 12 Maggio 2022 ore 15:57

Dal 2017, l’Onu ha istituito il 20 maggio come la Giornata mondiale delle Api con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale riguardo all’importanza degli impollinatori, al ruolo fondamentale che rivestono nel funzionamento degli ecosistemi, per le strategie dello sviluppo sostenibile e alle minacce che mettono costantemente a rischio la loro sopravvivenza.

In occasione di questa ricorrenza, il Comune di Bergamo e l’Orto Botanico Lorenzo Rota, entrato a far parte della rete BeePathNet, un network europeo di città amiche delle api, propongono un calendario ricco di iniziative realizzato in collaborazione con numerosi partner cittadini, a partire da venerdì 13 maggio fino a sabato 28 maggio.

«La Giornata mondiale delle Api è un appuntamento importante, soprattutto per chi vive in una dimensione urbana, in considerazione del ruolo rilevante che hanno come indicatore della qualità ambientale - ha dichiarato l’assessore al Verde pubblico, Marzia Marchesi -. Il nostro compito è quello di tutelarne e valorizzarne la presenza in ambiti specifici e definiti, non solo per potenziare la loro attività necessaria alla produzione di cibi quotidiani, ma anche per influenzare in modo naturale i processi in atto in alcuni corridoi ecologici e in porzioni di territorio ben identificate: penso, ad esempio all’Orto Botanico e la Valle della Biodiversità, l’area del Parco dei Colli, i parchi agricoli nella zona a sud e i parchi pubblici cittadini».

BeePathNet Reloaded si pone l’obiettivo di implementare, promuovere e trasferire il concept, le soluzioni e i risultati del precedente progetto Bee Path partito da Lubiana in Slovenia e altre città europee. Il progetto, che affronta le sfide urbane legate all’ambiente, alla biodiversità e all’autosufficienza alimentare in relazione all’apicoltura urbana grazie ad approcci integrati e partecipati, intende anche promuovere il rafforzamento delle potenzialità dei portatori di interesse, perché siano in grado di influenzare le politiche più rilevanti e sviluppare soluzioni efficaci.

La partnership di BeePathNet Reloaded mette in connessione cinque città: Lubiana, in Slovenia, in qualità di capofila; Bansko in Bulgaria; Bergamo in Italia; Sosnowiec in Polonia; Osijek in Croazia. Si tratta di un progetto Urbact Transfer network ed è implementato all’interno del programma Urbact III 2014-2020, co-finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr).

«Bergamo sta rispondendo bene alle sollecitazioni del progetto europeo, decine sono le realtà cittadine stakeholder del progetto e una quindicina quelle dell’agenda specifica del World Bee Day, con enti, istituzioni culturali e associazioni che si sono messe in gioco - ha raccontato Gabriele Rinaldi, direttore dell’Orto Botanico -. I molti appuntamenti sparsi per la città permetteranno di assaggiare i prodotti delle api, conoscere come funziona un alveare, osservare e sperimentare in chiave scientifica il legame tra piante e impollinatori e divertirsi con varie attività didattiche. Le parole d’ordine sono festeggiare ed esplorare, il risultato sarà un ambiente urbano più ricco di vita, grazie all’attenzione verso le api e i fiori».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter