Pensare positivo
Bella notizia

Il calcetto in piazza della Libertà Un gran ritorno, dieci anni dopo

Il calcetto in piazza della Libertà Un gran ritorno, dieci anni dopo
Pensare positivo 24 Maggio 2019 ore 04:30

Dopo dieci anni d’assenza, torna l’appuntamento con il calcetto in piazza della Libertà, nel cuore di Bergamo. Dal 10 giugno al 28 luglio, il campetto in erba sintetica del centro ospiterà circa 700 sportivi impegnati in tre tornei: Il torneo libero Csi, il torneo Over 40 e quello dedicato al calcio femminile. L’evento estivo, organizzato da L’Azzurro Srl, darà spazio anche ai bambini con il quadrangolare che si svolgerà sabato 22 giugno. Sarà inoltre giocata una partita da ragazzi con disabilità, entusiasti all’idea di mostrare le loro capacità calcistiche in una cornice prestigiosa come quella offerta da piazza della Libertà.

 

 

La presentazione. La mattina di martedì 21 maggio, alla sede del Csi di via Gleno, la presentazione dell’evento con l’assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli, il consigliere regionale Paolo Franco, il vicepresidente del Csi Gaetano Paternò e lo sponsor principale della manifestazione Alberto Giambarini, che dà il nome al torneo: la Giambarini Cup. «Come Amministrazione abbiamo subito accolto con entusiasmo la proposta di riportare il calcetto in piazza della Libertà, un appuntamento estivo che oramai era diventato una tradizione e del quale si è sentita la mancanza – ha dichiarato l’assessore Poli -.  Va sicuramente apprezzato lo sforzo organizzativo e la decisione di coinvolgere una grande varietà di soggetti comprese le donne, i bambini, le persone disabili». Anche il consigliere regionale Paolo Franco ha sottolineato l’importanza dell’inclusione: «Il calcio femminile è una realtà molto diffusa nella nostra provincia, della quale purtroppo si parla poco. Il Calcetto in Piazza offre una vetrina anche a questa categoria, senza dimenticare l’attenzione per i disabili e per le loro famiglie, ai quali il Csi dà l’opportunità di vivere un momento molto emozionante». Gaetano Paternò ringrazia L’Azzurro per aver coinvolto il Csi in questa iniziativa: «Il fatto che da dieci anni questa manifestazione estiva non veniva più riproposta ci fa capire quanto sia difficile organizzarla, garantendo la sicurezza sia degli sportivi coinvolti che del pubblico presente. L’invito a partecipare è rivolto a tutte le squadre ma anche ai gruppi di amici, alle aziende che possono sfruttare questa occasione per fare “team building”, agli over 40 che vogliono fare una rimpatriata. E un invito va anche al pubblico bergamasco: venite a vedere le partite in piazza, perché la presenza degli spettatori è sicuramente uno stimolo in più per chi si sta sfidando in campo». Alberto Giambarini del Giambarini Group ha accettato fin da subito di fare da main sponsor dell’iniziativa: «Io a questo torneo sono particolarmente affezionato perché l’ho vissuto in prima persona una ventina di anni fa, partecipando insieme alla mia squadra. Così, quando mi hanno proposto di fare da sponsor, ho detto di sì perché ritengo sia una bella opportunità anche a livello di marketing e comunicazione per il gruppo che rappresento».

 

 

Iscrizioni aperte. Le iscrizioni sono aperte da qualche giorno e chiuderanno il prossimo 30 maggio: per partecipare basta compilare il modulo sul sito del Csi o attraverso la pagina Facebook “Calcetto in piazza”. L’iscrizione costa 250 euro a squadra per i liberi e gli over 40, 200 euro per il femminile, oltre all’assicurazione, al contributo per il tesseramento e ad una cauzione. Alla prima squadra classificata andrà un premio di 2000 euro in buoni valore, 1.600 per la seconda e 800 euro per la terza. Ci saranno inoltre premi speciali per determinate ruoli, come il capocannoniere, ai quali verrà assegnata una coppa.