Menu
Cerca
le immagini della consegna

Cesvi al fianco del Papa Giovanni: donati oltre 1,4 milioni di dispositivi di protezione individuale

Dallo scoppio della pandemia, Fondazione Cesvi ha donato alla Bergamasca circa 2,4 milioni di Dpi, un cardio help, una Tac mobile, oltre 500 ventilatori polmonari e 37 letti per la degenza dei malati Covid che necessitano di cure sub-intensive; a breve saranno anche consegnati tre ecografi.

Cesvi al fianco del Papa Giovanni: donati oltre 1,4 milioni di dispositivi di protezione individuale
Pensare positivo Bergamo, 07 Aprile 2021 ore 17:28

(foto di Giovanni Diffidenti)

Oltre 1,4 milioni di pezzi di dispositivi di protezione individuale messi a disposizione del personale del Papa Giovanni XXIII: è l’ingente donazione consegnata oggi, mercoledì 7 aprile, da Fondazione Cesvi all’ospedale di Bergamo per poter far fronte all’emergenza sanitaria che, dopo un anno, sta ancora mettendo a dura prova il nostro Paese.

La Fondazione, al fianco delle istituzioni e in collaborazione con partner privati, è intervenuta fin dai primi mesi dell’emergenza sanitaria per aiutare le strutture sanitarie della provincia, donando loro mascherine o attrezzature medicali, ma anche per sostenere il tessuto socio-economico e le micro-piccole imprese bergamasche.

In un anno di pandemia, Cesvi ha donato circa 2,4 milioni di Dpi, un cardio help, una Tac mobile, oltre 500 ventilatori polmonari e 37 letti per la degenza dei malati Covid che necessitano di cure sub-intensive; a breve saranno anche consegnati tre ecografi. Le apparecchiature e il materiale medico sono stati destinati all’ospedale Papa Giovanni XXIII, al presidio degli Alpini allestito alla Fiera e all’Ats di Bergamo. In particolare, insieme all’Agenzia di tutela della salute, sono state donate oltre 500 mascherine certificate in tessuto, dotate di uno schermo trasparente per lettura labiale, a 137 persone non udenti di 14 enti e istituti specializzati del territorio.

2 foto Sfoglia la gallery

«È passato più di un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria – commenta la presidente Gloria Zavatta -. In tutto questo periodo siamo rimasti accanto a Bergamo e all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Non è il momento di abbassare la guardia e noi di Cesvi continuiamo il nostro impegno anche a sostegno delle categorie più fragili, come gli over 65, che hanno ancora bisogno di sostegno a domicilio e protezione».

Aiuto agli over 65

Fondazione Cesvi è stata vicina anche alle persone anziane di Bergamo e Milano, consegnando loro a domicilio la spesa o i farmaci, fornendo supporto psicologico o aiuto tecnologico per prevenire eventuali situazioni di emarginazione e isolamento.

In particolare, a Bergamo, Cesvi ha dato vita con il Comune e Samsung Electronics Italia al progetto “Volontari digitali per Bergamo Aiuta”, che fornisce supporto tecnologico agli anziani affinché possano rimanere in contatto, attraverso smartphone e computer, con il mondo esterno. Per usufruire del servizio basta chiamare il numero verde 800.694.926 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18).

Per interventi legati a bisogni di prima necessità è possibile telefonare al numero unico di “Bergamo Aiuta”: 342.0099675, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.

Sostengo al tessuto produttivo bergamasco

Fondazione Cesvi ha anche collaborato al programma “Rinascimento Bergamo”, promosso da Palazzo Frizzoni e Intesa Sanpaolo, con cui sono state sostenute oltre 4 mila microimprese locali grazie all’assegnazione di oltre 10 milioni di euro di contributi a fondo perduto per coprire le spese sostenute durante il lockdown.

Con l’iniziativa Scena Unita, in collaborazione con Music Innovation Hub, La Musica Che Gira e grazie al contributo di oltre 150 celebrità, sono stati aiutati finora più di 2 mila lavoratori del mondo della musica e dello spettacolo. Inoltre, grazie all’iniziativa Insieme Per La Musica, promossa insieme al Trio Medusa ed Elio e Le Storie Tese, sono stati sostenuti 46 gruppi musicali.

Per sostenere le attività di Cesvi legate all’emergenza Covid è possibile fare una donazione online sul sito di Cesvi o attraverso bonifico sul conto corrente IT92R0311111299000000000095, donare online su www.cesvi.org oppure chiamare il numero verde 800.036.036 per effettuare donazioni telefoniche.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli