L’idea

L’azienda non trova gli autisti e si apre la sua scuola guida

L’azienda non trova gli autisti e si apre la sua scuola guida
16 Dicembre 2019 ore 05:30

Mai preoccuparsi, ma sempre reagire e puntare alla ricerca della soluzione. Lo sa bene la Nicoli Trasporti Spedizioni di Albino, una delle più importanti aziende di trasporti del territorio, che, di fronte alla cronica difficoltà a reclutare nuovi autisti, nonostante il settore dell’autotrasporto sia in crescita, non si è data per vinta, ma puntando sulla sua vivace operatività, ha trovato la soluzione giusta che le permette di superare questo ostacolo: l’apertura di una scuola per giovani autisti, la Nicoli Scuola Autisti. Un’opportunità unica per giovani alla ricerca di un lavoro stimolante, certo complesso e faticoso, ma capace di regalare grandi soddisfazioni, come quello dell’autista professionale.

 

 

«La nostra azienda si sta ampliando sul territorio nazionale con nuove sedi e filiali – afferma il direttore generale Matteo Magoni – Per questo, siamo alla ricerca di autisti, in tutti i nostri poli logistici: per sostenere lo sviluppo del business, servirebbero oltre 40 nuovi conducenti. Le abbiamo provate tutte: pubblicità sui giornali, video sui social, striscioni per le strade e anche “camion vela. Ma con pochi riscontri. Così, a inizio 2019, abbiamo lanciato una scuola per autisti rivolta ai giovani, la Nicoli Scuola Autisti: un modo intelligente per trovare una soluzione al problema, oltre a creare nuove opportunità di accesso alla professione per giovani volenterosi».

Per under 30. Avviata nello scorso aprile, la Scuola Autisti è già arrivata al suo primo traguardo, mettendo in divisa sei nuovi conducenti, giovani fra i 21 e i 29 anni, che a breve prenderanno servizio. E, intanto, si aprono le iscrizioni per un altro corso. «La scuola è sempre aperta – continua l’ing. Magoni – Ha una durata di 6 mesi, con un impegno di otto ore al giorno per cinque giorni alla settimana. La grande opportunità consiste nel poter accedere alla professione di autista, conseguendo a costo zero sia la patente che la Carta di Qualificazione del Conducente (CQC), che per l’azienda hanno un costo di circa 5.000 euro; inoltre, nessuna tassa d’iscrizione e addirittura un rimborso spese che oscilla da 600 a 800 euro; infine, fatto importante, è garantita l’immediata assunzione alla Nicoli Trasporti Spedizioni».

Apripista. Questa nuova realtà di reclutamento di autisti, invidiata e copiata da molti altri operatori, è la dimostrazione anche della crescita che sta avendo l’azienda albinese, forte di 272 dipendenti, che l’anno prossimo festeggia i 50 anni di attività.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve