Gli highlights e i resoconti

La nostra Primavera ci fa godere L’U17 e l’U15 stravincono 7-0

La nostra Primavera ci fa godere L’U17 e l’U15 stravincono 7-0
16 Gennaio 2018 ore 09:56
[In apertura, l’esultanza di Musa Barrow dopo uno dei due gol alla Juve. Foto Atalanta.it]

 

Riprende alla grande il 2018 del settore giovanile atalantino, con dodici punti in quattro partite disputate. Quattro vittorie ricche di gol e spettacolo testimoniano che il periodo natalizio ha giovato ai ragazzi bergamaschi. E se, come ampiamente pronosticabile alla vigilia, il Venezia non ha potuto fare molto sia con l’Under 17 che con l’Under 16 e l’Under 15, il risultato che fa brillare gli occhi al pubblico orobico è lo strepitoso successo della Primavera ai danni della Juventus.

 

 

I giovanotti di Massimo Brambilla sono scesi in campo venerdì 12 gennaio al Centro Sportivo di Azzano San Paolo nell’anticipo della quindicesima giornata di campionato contro i bianconeri. Sfida scoppiettante ed emozionante tra due formazioni in grado di esprimere un grande calcio grazie ai numerosi talenti a disposizione degli allenatori. Il match inizia con un minuto di silenzio in memoria del dirigente accompagnatore nerazzurro Maurizio Pacchiani, scomparso recentemente. Sotto gli occhi del presidente Antonio Percassi, dell’amministratore delegato Luca Percassi e del Responsabile dell’area tecnica Giovanni Sartori, le giovani promesse atalantine creano la prima occasione con Kulusevski, abile a scaricare una bellissima conclusione dalla distanza che colpisce la traversa. Il gol del vantaggio arriva però dal lato opposto, quando sugli sviluppi di un corner Guth perde la marcatura e lascia colpire indisturbato di testa Delli Carri. Nel finale della prima frazione di gioco, Zortea in percussione sulla fascia destra entra in area e viene atterrato, l’arbitro indica il dischetto e dagli undici metri si presenta il bomber Barrow, che spiazza Loria.

 

 

Nella ripresa, l’Atalanta prosegue con la stessa cattiveria e la stessa voglia di ribaltare il punteggio dei primi quarantacinque minuti. All’undicesimo un contropiede rapido condotto da Mallamo lancia a rete Barrow: tiro a botta sicura respinto sulla linea da un difensore della Juventus, ma sulla ribattuta Peli è il più lesto e mette la palla in gol. Al minuto ventinove completa la rimonta e mette la parola fine al match un altro acuto di Barrow, che non perdona una leggerezza di Vogliacco. Si conclude 3-1 la partita, con una tribuna gremita in festa. Un confronto spettacolare che ribadisce ancora una volta la supremazia nerazzurra in campionato. Le prime due forze della classifica Primavera, Atalanta e Inter, volano a più otto punti dalle inseguitrici.

Sabato 13 pomeriggio, l’Under 17 di Giovanni Bosi si schianta senza pietà sul fanalino di coda Venezia, imponendosi per 7-0 senza lasciare spazio di replica ai padroni di casa. Truppa bergamasca in striscia positiva di dieci vittorie consecutive, di cui le ultime quattro realizzando almeno un poker di reti. Le marcature sono state siglate da Cortinovis e Traore, autori di due doppiette, a cui si sono aggiunti i gol di Okoli, Bertini e Kobacki. I calciatori classe 2001 hanno riabbracciato Sebastiano Finardi di rientro dopo un lungo infortunio e continuano a dominare il Girone B a dieci lunghezze di vantaggio dall’Inter seconda in classifica. L’Under 16 si sbarazza con meno facilità del previsto del Venezia, vincendo 3-0 domenica 14 sul campo del Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia. Dopo un primo tempo in cui i Leoni Alati sono riusciti a difendere con ordine limitando le iniziative dei nerazzurri e subendo solo la rete di Fossati, nella ripresa la squadra allenata da Marzo Zanchi è riuscita ad indirizzare in maniera definitiva le sorti dell’incontro con Giovane e Viviani. Cruciale è stata la spinta offensiva apportata dal terzino Yeressa, che ha creato diversi grattacapi alla retroguardia veneta. L’Atalanta approfitta così del passo falso della Lazio, che crolla in casa contro il Verona, portandosi a cinque punti di svantaggio dai capitolini. Il distacco con le prime due della classe rimane ancora importante, le prossime gare saranno decisive, ma la formazione orobica sta crescendo di partita in partita.

 

[Andrea Di Cintio, mister dell’U15. Foto Atalanta.it]

 

Anche l’Under 15 impegnata contro gli arancioneroverdi rifila un 7-0 fragoroso agli avversari. Partita a senso unico decisa già dopo trenta minuti da cinque marcature dei bergamaschi, che dimostrano di essere di un altro livello. I padroni di casa mostrano un ottimo gioco di squadra e alla goleada partecipano ben sette giocatori diversi, tra cui Zuccon, De Nipoti, Scalvini, Oliveri, Rosa, Amer Mehic e Lozza. La quinta vittoria di fila permette ai ragazzi di Andrea Di Cintio di tenere il passo dell’Inter capolista.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia