Aperte le iscrizioni

La pazza gara di canoe di cartone adesso è anche per genitori e figli

La pazza gara di canoe di cartone adesso è anche per genitori e figli
Pensare positivo 02 Aprile 2019 ore 13:28

Voleranno parecchi «Schettino», senz’altro. Chi con la sua barchetta cola a picco ha l’epiteto su misura, anche se non molto politically correct, chiaro. E si affonda spesso alla Soap Kayak Race. Chiedetelo a quanti, quattro su cinque, il traguardo nelle edizioni precedenti l’hanno visto tra le bolle. Del resto nei cantieri navali non lavorano con cartone e scotch, qui sì, una stramberia del calibro di giapponesi e campioni olimpici.

Iscrizioni aperte. Lunedì primo aprile si sono le iscrizioni alla 24esima edizione della ormai famosa gara di canoe di cartone, che si svolgerà domenica 9 giugno. In programma ci saranno ben due sfide, la Soap Kayak Race Classic aperta a tutti i maggiorenni e la Soap Kayak Race Kids riservata ai ragazzi: genitori e figli dovranno collaborare per creare l’imbarcazione che permetterà loro di salpare lungo le acque del fiume Adda, sperando che la loro canoa fai da te non si trasformi subito in un Titanic.

4 foto Sfoglia la gallery

Contro il bullismo. Ma la Skr Kids nasce anche per dire basta al bullismo. «Purtroppo l’anno scorso mio figlio a scuola è stato bullizzato», racconta Riccardo Mandelli, l’ideatore della Soap Kayak Race, «per qualche mese alcuni compagni di scuola lo hanno offeso e picchiato fino a rompergli un ginocchio, solamente perché secondo questi teppistelli era troppo “amato dai suoi compagni”. La cosa che mi è dispiaciuta di più è che nei mesi in cui veniva bullizzato mio figlio non si fosse confidato né con me né con nessun altra persona adulta ma solo con i suoi coetanei e preferiva tenersi tutto dentro piuttosto che fare la spia. Stupidamente pensavo che i bulli se la prendessero con altri tipi di bambini invece mi sono accorto a mie spese che la cattiveria in alcune persone è innata e non ha età o colore di pelle».

Come si fa. Le squadre partecipanti dovranno costruire in due ore di tempo la loro canoa biposto utilizzando solo qualche foglio di cartone ondulato e un solo nastro da pacchi per assemblare il tutto. Per i più creativi saranno concessi ulteriori 30 minuti per “abbellire” l’imbarcazione e partecipare al concorso miglior canoa di cartone “Soap Kayak”. Nel pomeriggio prenderà il via la tanto attesa gara in acqua “Kayak Race” lungo un percorso prestabilito di qualche centinaio di metri. Maggiori informazioni qui.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità